Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

TOTÒ SAPORE E LA MAGICA STORIA DELLA PIZZA

scout

La pizza è sicuramente uno dei piatti più amati, non solo in Italia, ma anche nel mondo, dove è sinonimo della bontà della cucina italiana.

Nonostante la pizza sia oggi considerata un piatto “moderno”, perché consumato in larga misura in tutto il mondo, le sue origini sono antichissime ed è divenuta con il tempo l’alimento tipico delle culture che si sono affacciate sul Mediterraneo.

Il reparto “Brownsea” del Gruppo Scout di Conversano ha voluto render questo gustoso piatto il fulcro tematico dello spettacolo teatrale realizzato, lunedì 16 maggio alle ore 20,00, presso i saloni parrocchiali della chiesa Maria SS. del  Carmine.

Giocolieri, clowns, sputatori di fuoco, burattini e cantori hanno realizzato uno spettacolo all’insegna della gioia e della voglia di vivere. Tra una scena e l’altra, a turno, un alacre pulcinella e alcuni piccoli clowns hanno coinvolto alcuni spettatori nella recitazione mediante sketch divertenti e briosi.

Questo lavoro è stato definito dal Gruppo Scout “Antonio Lestingi” un lavoro di reparto che ha un triplice obiettivo: imparare nuove tecniche d’animazione, creare momenti di condivisione e di unione tra il gruppo, coinvolgendo anche familiari e amici e, infine, fare qualcosa per i ragazzi della Casa Famiglia  di Castellana. Questa rappresentazione teatrale è stata, infatti, già proposta a Marzo a Castellana Grotte (Ba) e ha coinvolto 25 bambini di età dai 2 ai 5 anni. È stato un progetto che ha richiesto un lavoro della durata di due mesi, in cui ciascun bambino, seguito da un istruttore, ha appreso sia tecniche di animazione sia tecniche circensi e acrobatiche.

Dato il successo che lo spettacolo ha riscosso a Castellana Grotte, i ragazzi del reparto “Brownsea” lo hanno presentato anche a Conversano con uno spettacolo autofinanziato. Per rientrare, infine, nei costi dell’allestimento spesi per la realizzazione della drammatizzazione è stato chiesto un contributo volontario a tutti i presenti.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI