Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

MUSICA BRASILIANA IN PIAZZA BATTISTI

PaulaM-foto

La cantante brasiliana Paula Morelembaum, molto apprezzata anche a New York, ha animato la calda serata di ieri, 2 agosto, nello scenario di piazza Battisti. Primo appuntamento con “Autori”, ottava edizione della rassegna di musica d'autore, che per le successive serate toccherà anche Polignano a Mare, il 21 e 23 agosto.

Il concerto conversanese inizia verso le 22.00, sempre dopo la solita attesa e qualche battibecco per i posti subito occupati, con l'ormai immancabile Assessore Sibilia che presenta l'associazione Insolisuoni e i vari prossimi eventi della Città.

La splendida presenza di Paula viene accompagnata dal suo gruppo formato da: Pedro Milman (piano e tastiere); Lancaster Lopes (basso e chitarra) e Rick De La Torre (batteria e samples).

Tra qualche applauso e chiacchiericcio parte la serata intitolata ”Il samba balla col tango”, per sottolineare quanto tutta la musica possa coesistere e fondersi perfettamente nei vari generi musicali.

Un po' di elettronica, passaggi di basso e profondi colpi di batteria formano lo sfondo sonoro che accompagna l'elegante entrata della cantante vestita di nero con accessori di un rosso vivo. Il coinvolgente ritmo della bossa-nova dei primi due brani riscalda subito la serata e le orecchie del numeroso pubblico.

Il terzo brano Il samba balla col tanto, appunto, racconta perfettamente il significato della musica popolare brasiliana e del tango, uniti perfettamente dall'eleganza vocale di Paula Morelembaum e dai suoi sinuosi movimenti.

Storie e poesie di quella terra lontana fatte rivivere attraverso l'energia positiva della strepitosa batteria, sostenuta da un nero basso elettrico e una tastiera, talvolta sostituita da un classico piano jazz, forse un po' nascosta ma fondamentale per insaporire l'impasto sonoro dell'album intitolato Teleco-teco, ritmico già nel nome.

E per continuare e impreziosire l'ascolto della voce di Paula Morelembaum, sono presenti nella sua discografia anche album intitolati Casa del 2002, prodotto dalla Sony Classical, e Berimbaum del 2003, un mix di elettronica, acustica e argomenti di grande attualità.

Commenti 

 
#3 zanzibar 2011-08-04 18:13
l'acustica non era un granchè, forse non si aspettavano cosi tanta gente?
Segnala all'amministratore
 
 
#2 Gaetano Peloso 2011-08-04 08:53
tutto bene
(tranne l'acustica)
Segnala all'amministratore
 
 
#1 zanzibar 2011-08-03 17:34
bellissimo, finalmente conversano piena di gente!!!
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI