Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

ENRICO BRIGNANO FA IL TUTTO ESAURITO A CONVERSANO

brignano

L’estate conversanese si arricchisce di un nuovo successo ed il punto viene messo a segno grazie allo spettacolo del celebre artista romano Enrico Brignano, intitolato “Sono romano ma non è colpa mia”.

Lo abbiamo definito artista e non comico in quanto Brignano ha dato dimostrazione non solo di saper far ridere, ma anche di saper cantare e saper mantenere viva l’attenzione per tutta la durata dello spettacolo. Lo show è terminato infatti a mezzanotte dopo due ore e trenta circa di monologhi che hanno strappato più di un caloroso applauso al numeroso pubblico presente all’evento. I circa 1500 spettatori giunti in Largo di Corte sono apparsi molto soddisfatti della performance dell’eclettico Brignano che, bisogna dargliene atto, ha subito creato un particolare feeling con il pubblico giocando molto sul dialetto barese e sui modi di fare e dire dei pugliesi, il romano ha nell’imitazione dei dialetti un suo notevole punto di forza.

Accompagnato dalla sua band, Brignano si è dapprima soffermato sullo stereotipo dei primi innamoramenti nel territorio romano per poi sferrare un duro attacco ai senatori e deputati che siedono sulle poltrone del Parlamento con argomenti che sono all’ordine del giorno in quest’ultimo periodo, inframmezzati da sketch nei quali Brignano ha interpretato persone di nazionalità diverse: francese, russa, cubana e cinese.

Il poliedrico showman ha dato ampio sfoggio delle sue doti canore ed ha concluso lo spettacolo con un omaggio a suo padre recentemente scomparso, una toccante interpretazione del Rugantino, celebre maschera romana, che ha provocato brividi di emozione non solo al pubblico ma anche a Brignano stesso tant’è che al termine della scena è corso via visibilmente commosso.

La serata è stata praticamente un successo, ma non sono mancate le lamentele dei residenti circa la totale chiusura al passaggio pedonale di Largo di Corte, costringendo i passanti ad un “giro largo” per potersi spostare da una parte all’altra del Centro Storico.


Commenti 

 
#14 Foro Boario 2011-08-31 23:25
proprio perché andiamo in giro (da noi non c'è molto di buono) abbiamo constatato che altrove la maggior parte degli spettacoli si svolgono in luoghi aperti e sono spesso gratuiti, altrimenti si tengono a pagamento in luoghi recintati non per l'occasione al di fuori dal centro storico
Segnala all'amministratore
 
 
#13 giacomo l. 2011-08-31 12:18
mi sa che voi non uscite mai fuori conversano,vi siete mai fatti un giro x Cisternino,Ostuni etc.etc.come mai i loro cittadini non si lamentano x la chiusura dei centri storici? e non x 2 o 3 serate estive, ma x tutta l'estate? noi Conversanesi siamo bravi solo a criticare tutto e tutti,sia se qualcosa lo si fa o che non lo si fa l'importante e criticare e blaterare. Di tutti i benefici economici che tali eventi apportano alle attivita' commerciali non dite niente, non vi era un solo bar,ristorante o pizzeria vuoto x l'intero centro storico e non, certo e piu' facile criticare
Segnala all'amministratore
 
 
#12 Hackaro 2011-08-31 00:33
pallida rosetta: per quelle 2 ore per i paganti e gli amici degli amici ci sono 3 giorni di lavori e disagi per l'intera popolazione. Che Q-lo !
Segnala all'amministratore
 
 
#11 Paolino 2011-08-30 10:11
Non è stata considerato un fattore importante; le chianche del Largo, sovraccaricate dai TIR cominciano a spaccarsi e a svincolarsi. Ma tanto PANTALONE PAGA PER TUTTI.
Segnala all'amministratore
 
 
#10 tea 2011-08-30 08:49
118 tutto per 2 ore di spettacolo come se gli spettacoli si susseguono tutte le sere e che cosa quanti catastrofismi e che e' mi scusi con tutto rispetto si e' dimenticato il terremoto e l'uragano poi siamo al completo per 2 ore di spettacolo e su basta
Segnala all'amministratore
 
 
#9 Zona Cesarino 2011-08-30 00:38
rasserenare ? siamo in Italia, belli:
dalle foto non si evince dove fosse questo passaggio,
e comunque bisogna garantire che sia sempre sgombro
e comunque si perde tempo a levare di mezzo le reti divisorie...
Segnala all'amministratore
 
 
#8 cittadino scontento 2011-08-29 23:10
caro 118 ma se è tutto trincerato.........
dicci da dove passsa....l'ambulanza..
ahahhaha .
quindi si dovrebbe bloccare la manifestazione attivare la security per spostare sedie e transenne e poi forse si crea uno spazio,,
non si puo negare l'evidenza...
io ho un figlio disabile ...lo sai che giro ho dovuto fare,,,,,
lo spazio deve essere lasciato cmq...ma da buoni italiani ci attiviamo solo quando succede la tragedia ...prevenire mai..
Segnala all'amministratore
 
 
#7 Gianvito F. 2011-08-29 20:56
A volte si alimentano preoccupazioni sterili. Esistono progetti ingegneristici che il Comune controlla e deve approvare e che vengono verificati accuratamente nei giorni dell'evento...
Segnala all'amministratore
 
 
#6 118 2011-08-29 18:48
posso rassenerare tutti voi preoccupati per eventuali emergenze. nell'area chiusa è presente una canale riservato per il passaggio di unità di soccorso, rispondendo a tutte le richieste per la massima sicurezza, mi spiace che vengono alimentate false preoccupazioni.
Segnala all'amministratore
 
 
#5 cittadino scocciato 2011-08-29 15:12
cara Tea vedere genete ,,,,,,,
ma i disservizi creati non li vedi ...
se una persona si sente male aldilà della trincea l'ambulanza da dove arriva dal cielo?? se c'e un incendio aldilà della trincea i vigili del fuoco da dove arrivano,
se hai un disabile ....per arrivare in piazza da dove arriva ??
DOMANDA MA IL MIO COMUNE QUANDO Fà QUESTE OPERAZIONI COSA CI GUADAGNA???
SUOLO PUBBLICO???
ROYALTIES ???

ma che bello vedere gente ..bello bello vedere gente ....vedere gente quanto è bello.
Segnala all'amministratore
 
 
#4 tea 2011-08-29 10:21
siete polemici e basta siete gli stessi che se non c'era niente avreste detto che questa citta' non fa niente per nessuno e se fossero gratis direste che erano per pochi se non c'era movimento avreste detto che questo paese non incentiva il turismo siete polemici a prescindere
Segnala all'amministratore
 
 
#3 consumista 2011-08-28 23:27
Condivido appieno il post del vecchio saggio.
Spettacoli privati, a pagamento o gratis per gli amici, o guadagno per altri, vanno fatti nelle apposite aree private (che non mancano). Nelle aree pubbliche solo spettacoli pubblici a beneficio di TUTTI e non di cricche varie !!!!! E poi tanto qui si trova sempre qualcuno che elogia queste iniziative (lucrose per pochi) vantando presunti (pochi) vantaggi per tutti... Girate un po in posti più civilizzati, il privato è privato, il pubblico è pubblico !!!!
Segnala all'amministratore
 
 
#2 tea 2011-08-28 18:57
meraviglioso bellisimo per i residenti non fa nulla ma è un onore avere tanta gente nel proprio paese le difficota' sono durate poco
Segnala all'amministratore
 
 
#1 vecchio saggio 2011-08-28 17:19
gli spettacoli a sbigliettamento andateli a fare al campo sportivo se poi dovete trasformare il cuore di conversano in una trincea, in alcatraz o in un parcheggio per camion. questo modo di fare "cultura" mi fa schifo...
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI