Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Un ricordo per Giuseppe Cimarrusti…

Cimarrusti-Monumento-Villetta-via-turi1

Giuseppe Cimarrusti era un ragazzo conversanese di 26 anni, diventato poliziotto per servire il proprio paese. Infatti, ricopriva il suo incarico nella questura di Verona.

Giuseppe CimarrustiLa notte del 21 febbraio di sette anni fa (2005), verso le due, stava svolgendo il suo turno di pattuglia, assieme all’agente scelto Davide Turazza. Percorrendo con la loro auto la Statale 12, gli agenti notarono movimenti strani in un’auto parcheggiata nelle vicinanze e decisero di controllare. Dall’auto uscì un uomo che iniziò a sparare una raffica infinita di colpi di pistola. Colpi che valsero la vita a Giuseppe e a Davide, che morirono quella notte stessa assieme al loro aggressore.

Come, in seguito, verrà ricostruito dalla squadra mobile di Verona, l’assassino − un investigatore privato di Bergamo − con quella stessa pistola aveva ucciso anche due prostitute, in giorni diversi, di origine ucraina e albanese.

Oggi, 21 febbraio 2012, sette anni dopo la tragedia, la Città di Conversano ha ricordato l’agente Cimarrusti, con un saluto al cimitero, una santa messa e soprattutto raccogliendosi intorno al monumento a lui dedicato. Presente alla cerimonia il Sindaco Giuseppe Lovascio in rappresentanza dell'intera amministrazione, alcuni consiglieri e tanta altra gente (compresi molti colleghi del poliziotto) accorsa per un ultimo dolce e triste saluto al ragazzo che è morto in divisa, mentre svolgeva il suo lavoro.

L’Italia è fatta, spesso o quasi sempre, di avvenimenti cult, creati dagli stessi media che si accalcano per raccontare storie inutili, tralasciando, magari, quelle storie che sono davvero importanti e che dovrebbero essere ricordate ogni giorno e ogni anno. Conversano l’ha fatto con una giornata dedicata a lui. Lui che viene ricordato anche su Facebook, con un gruppo chiamato ‘’Per non dimenticare Giuseppe Cimarrusti’’ dove chiunque può lasciare un saluto. E un ricordo per Giuseppe.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI