Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Museo archeologico, aggiudicato l'allestimento della sede espositiva

museo-ritrovamenti

Sempre più vicina la riapertura del Museo civico archeologico di Conversano. Atteso da più di due anni, il taglio del nastro della nuova struttura, ubicata nel complesso di San Benedetto, consentirà a turisti e residenti di fruire dei reperti rinvenuti nel nostro territorio, attualmente depositati in luoghi diversi.

Di ritrovamenti, più o meno recenti, ce ne sono stati molti. Il più clamoroso fu la scoperta "accidentale" di una necropoli risalente al 400 a.C. in Piazza della Repubblica, in occasione degli scavi per il completamento del tronco della fogna bianca. E, come si disse in quell'aprile 2011, la tomba contenuta in uno dei tre sepolcri riportati alla luce sarebbe stata accolta presso il nostro museo.

L'ambizione, o meglio la prospettiva, dovrebbe essere quella di riportare Conversano al centro dell'attenzione del circuito turistico culturale, inserendo le nostre risorse artistiche e architettoniche in una programmazione di più ampio respiro.

Ritornando al progetto del polo museale, già inserito nel bando regionale "Nell’antica Peucezia – Società, cultura, materiali. Itinerari museologici multimediali”, necessita solo dell'allestimento della sede espositiva. Servizio aggiudicato alla Cooperativa gioiese A.R.S., selezionata attraverso procedura di cottimo fiduciario in economia, per un totale di poco più di 12mila euro.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI