Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Estate 2012. Le anticipazioni dell’assessore Sibilia

sibilia2

Gli eventi estivi suscitano sempre molto interesse da un lato e qualche polemica dall’altro. E mentre si aspetta il nuovo cartellone dell’estate 2012, abbiamo rivolto qualche domanda all’assessore Pasquale Sibilia, anche sugli eventi della scorsa estate.


Quali saranno gli eventi più importanti dell’estate 2012?

"In programma ci sono, prima di tutto, i nostri festival, che sono diventati sempre più importanti, quindi: Imaginaria Film Festival, Lector in Fabula, Musiche nei parchi e nei chiostri, Evento Rock, Festival delle Bande, Burattini al Chiaro di Luna, Mur’Arte e poi abbiamo dato la possibilità di far partecipare quelle associazioni che hanno la capacità di organizzarsi seriamente. A questo verrà aggiunto tanto altro: concerti di musica nazionale e internazionale; quattro mostre fino al 2013, passando per l’estate con una mostra sui giocattoli dal periodo archeologico fino a noi (15 maggio-28 agosto) con la Play Station; e un’altra importantissima mostra sul 600 italiano, in collaborazione con la provincia di Bari, a Settembre. Un altro momento importante sarà quello della Città dei Bimbi, dal 24 al 30 Giugno, nel quale l’intera città si fermerà per pensare e riflettere con l’ottica dei nostri ragazzi, raccogliendo all’interno: laboratori, momenti con psicologi e pediatri, assieme a grandi nomi come Oreste Castagni e Roberto Piumini, e alla collaborazione fondamentale delle scuole di Conversano. Il tutto avrà termine con la consegna alla città di un’opera pubblica dedicata ai ragazzi".


Tutto ciò quanto costa a Conversano? E avete avuto qualche difficoltà nell’organizzazione?

"Negli anni abbiamo aumentato gli spettacoli, senza aumentare i budget. Prima che io arrivassi, Conversano, in un’estate, aveva speso 130 mila euro; noi invece abbiamo organizzato intere estati con 80-90 mila euro, anche grazie all’aiuto di alcuni sponsor. Quest’anno abbiamo anche riconfermato i contratti con la Royal Carribbean, che porterà qui i turisti di trentaquattro delle sue navi, e Conversano ne avrà, sicuramente, un buon ritorno economico. Per quanto riguarda il bilancio 2012 non si sa ancora niente, perché il tutto dovrà passare per la maggioranza, dopo si capirà qual è la disponibilità di denaro e da lì inizieremo a lavorare".


Durante gli anni scorsi non sono mancate le lamentele, ad esempio per i concerti in Piazza Castello, durante i quali il centro della città veniva bloccato.

"Qui arrivano sempre le lamentele e mai i ringraziamenti. Se si può bloccare Piazza San Marco a Venezia per i Pink Floyd, si può bloccare anche la Piazza di Conversano… poi se tutto ciò venisse fatto ogni giorno qualche problema si creerebbe. Ma in definitiva, posso assicurare, i vantaggi sono maggiori di qualsiasi altra cosa".


Infine, c’è chi si è lamentato della pubblicità di alcuni concessionari sulle mura del castello, con l’esposizione di macchine connessa, o di grandi totem con marchi di supermercati in piazza. Lei cosa risponde?

"Per quanto riguarda la pubblicità dei concessionari non posso risponderne io, perché l’autorizzazione è stata data dal Comando della Polizia Municipale, ma ci siamo preoccupati che in futuro ci sia un confronto con noi per valutarne le opportunità. Poi quest’anno Conversano è stata la protagonista assoluta della BIT di Milano (Borsa Internazionale del Turismo 2012), vincendo il SAC. Per questo siamo andati lì, portando anche la banda di Conversano in Piazza Duomo, per rappresentare la provincia, e posso dire che il Duomo era impacchettato, per lavori di manutenzione, da due grandi cartelloni pubblicitari di sponsor, che sono fondamentali, perché riducono notevolmente la spesa pubblica. Naturalmente si potrà sempre ragionare per posizionare i cartelloni nel modo migliore e meno invasivo possibile. Se può farlo Venezia o Milano, può farlo anche Conversano, per recuperare dei soldi, che poi non sarano chiesti ai cittadini".

Commenti 

 
#2 Covatta 2012-03-10 23:04
Le cifre non sono quelle indicate da Sibilia. Andate a leggere i bilanci comunali dal 2008 al 2011 e mettete a confronto con i bilanci dal 2003 al 2008. La spesa alla cultura e' triplicata. Prima di spendere a spettacoli e spettacoli pensate ad aggiustare la citta'.
Segnala all'amministratore
 
 
#1 Giobbe 2012-03-10 19:55
Ci siamo già dimenticati delle cifre investite (e lasciate per strada) per la mostra dei quadri di Lille. Cosa ha speso Conversano per quella mostra? In termini di ritorno economico e turistico quanto ci abbiamo rimesso? Se fossero rimasti i quadri del Finoglio forse avremmo avuto più turisti!
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI