Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

25 Aprile: per non dimenticare la Liberazione

festa-della-liberazione-2012

Conversano celebra il 25 Aprile con un lungo corteo, che ha inizio dalla piazza del Comune. Un corteo fatto di ex combattenti, partiti, assessori, ma anche di passi lenti, bandiere, chiacchiericcio, biciclette e bambini, fino ad arrivare al monumento dei caduti.

Oggi, la preghiera per i caduti di tutte le guerre ha anticipato la breve riflessione del Sindaco Giuseppe Lovascio, che, ricordando il giorno della Liberazione, ha parlato dell’importanza della libertà, fondamentale per tutte le civiltà, sottolineando, successivamente, l’onorabilità della nostra Costituzione. Costituzione che non deve essere sottovalutata ma "che dobbiamo onorare, sempre, con il nostro impegno e il nostro lavoro, che deve essere quello di non dividersi, anche nelle difficoltà’’.

"La nostra città − ha proseguito il Sindaco − deve proiettarsi nel futuro, nel ricordo di quello che è stato il nostro passato, per restituirlo ai nostri figli. Dobbiamo impegnarci per città meno rumorose, più vicine all’ambiente e più rispettose verso noi stessi. Fondamentale è la cultura, studiare, applicarsi e soprattutto rispettare gli anziani, i nonni che in quel periodo c’erano e hanno sofferto".

Bella Ciao, l’inno di tutti i partigiani e partigiane che hanno combattuto per l’Italia, ha chiuso la manifestazione, assieme all’applauso che ha accompagnato l’inizio dell’Inno nazionale.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI