Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Ottimi risultati per la prima edizione di Face 'Arts

face art 1

L’Evento curato da Mary Sperti e Luigi Battista è presentato dal giornalista pugliese Nicola Giampaolo, dal critico d’arte dott. Vito Cracas presso la Chiesa sconsacrata di San Giuseppe in Conversano, ha visto la partecipazione del Sindaco della cittadina barese Avv. Giuseppe Lovascio e di alcuni amministratori tra i quali l’Assessore alla Cultura, Pasquale Sibilia.

Numerosi gli artisti che hanno preso parte alla collettiva: Abate Gianpiero, Abbate Kizzi, Aimo Boot Fulvio, Amendola Lina Francesca, Basile Leonardo, Battista Luigi, Belviso Silvia, Bordin Marilena, Caldarola Anna Maria, Cassone Cesare, Cianni Luigi, Cutrona Vincenzo, Gassi Lorenzo, Gentile Katia, Graceffa Francesca, Lai Samanta, Laneve Marcello, Rafox, Leonti Mariangela, Lozito Antonella, Luceri Fabiana, Malafronte Mauro, Mantuano Rita, Marinò Piero, Matta Marco, Morganti Eugenio, Muraioli Monia, Murri Fabiola, Palazzo Massimiliano, Piatto Vincenzo, Piccione Rosaria, Rizzo Maria, Rutigliano Vittoria, Salierno Grazia, Suardi Alessandra, Sperti Mary.

face art 2Il vernissage di questa prima edizione di Face 'Arts ha visto anche la presenza di un gruppo di giovanissimi musicisti della scuola S.M De Amicis di Triggiano e del gruppo Felshara, che hanno accompagnato la fruizione delle opere con l'esecuzione di alcuni brani musicali e danze etniche tradizionali del Mediterraneo.

Non sono mancati anche altri momenti culturali "collaterali", come la presentazione del libro “Le avventure di Popov, storia di un polpo” scritto e presentato dalla Prof.ssa Patrizia Fano, cui è seguita la performance dell’artista Raffaele Lavolpe dal titolo “Il pifferaio di Hammelin” e la proiezione del promo della performance del gruppo Art”n”rituali circus.

Quest'ultimo gruppo, formato da dieci giovani artisti presentati con successo di critica ad Ancona presso il Museo Omero, nella serata dell'otto aprile si è esibito in un una perfomance sensoriale, a cavallo fra teatro sperimentale e installazione multisensoriale, che ha catturato lo spettatore per poi guidarlo attraverso una gestazione degli archetipi ad un esperienza totale e complessa.

Tutto si è concluso il 15 aprile alla presenza del Sindaco e dell’Assessore alla Cultura di Conversano che hanno consegnato agli artisti una medaglia e pergamena a ricordo dell’evento.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI