Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

Pietro Mascagni in onore di Maria SS. della Fonte

Coro Jubilate

Domenica 13 maggio, alle ore 20.30, si terrà, nella Basilica Cattedrale di Conversano, il Concerto del coro e dell’orchestra Jubilate, in onore di Maria SS. della Fonte.

Coro jubilate - De TomaPer l’occasione abbiamo rivolto qualche domanda al soprano Candida De Toma (nella foto a destra), docente di Storia dell’Arte presso il Liceo Artistico ‘Luigi Russo’ di Monopoli.

Come si articola il programma del concerto?

"Il tutto inizia con l’Adagio per Archi di Michele Mangani e l’Intermezzo di Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni, che riprende la melodia del Kyrie della Messa di Gloria in Fa maggiore (sempre di Mascagni), che eseguiremo successivamente. La messa fu scritta per la piccola filarmonica della scuola di musica di Cerignola, che Mascagni fu chiamato a dirigere, e la particolarità è che le voci femminili, originariamente, erano voci bianche. Per finire ci sarà l’Ave Maria del polignanese Paolo Messa, riscritta per l’occasione con l’aggiunta del coro, e la prima esecuzione dell’Inno a Maria SS della Fonte di Sanseverino Gramegna, trascritta per orchestra".

Perché è stato scelto proprio questo programma?

"Sicuramente per la bellezza e per portare alla luce questa musica poco conosciuta, facendo girare un po’ la cultura, dato che in generale è sempre messa in secondo piano".

Da chi sarete accompagnati, questa volta?

Il maestro concertatore è sempre Donato Totaro e l’Orchestra Sinfonica Jubilate sarà formata da trentadue elementi, tra cui ci saranno maestri, diplomati e due studenti del Conservatorio ‘Nino Rota’ di Monopoli. Tra tutti vorrei solo nominare la bravissima solista e violino primo Andrea Kiss".

Da chi siete sovvenzionati?

"In larga parte da donazioni private, ma anche da varie iniziative promosse della nostra associazione, come l’ultimo Torneo di Burraco per beneficienza. Per il concerto di domenica è intervenuto anche il Comitato per le feste Patronali e un contributo arriverà anche dal Comune di Conversano. Vorrei sottolineare che noi del coro siamo Soci Onlus, quindi cantiamo per passione e per hobby, invece i contributi in denaro servono per pagare gli orchestrali, tutti grandi professionisti.

Infine, ci parli un po’ del Coro Jubilate. Da quanto esiste e ne fa parte?

"Entrai a far parte del coro fin da subito, nel 2004. Iniziammo come coro interparrocchiale e dopo qualche tempo ci costituimmo come associazione culturale. Il gruppo è eterogeneo sia per l’età che per le svariate professioni, ma siamo tutti accumunati dalla grande passione per la musica. Operiamo nell’ambito dell’animazione liturgica, portiamo avanti attività di volontariato e abbiamo partecipato anche a vari concorsi musicali, vincendo la sesta e l’ottava edizione del Premio Salentino e la prima edizione del concorso C.A.R.I.S.M.A, per migliore esecuzione".

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI