Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Comitato Madonna della Fonte: "Grazie Conversano"

madonna-della-fonte---conferenza-stampa

Le luminarie sono state rimosse, le bande non suonano più, fra qualche giorno la festa resterà solo un ricordo nella memoria dei conversanesi e spero che sia un bel ricordo per molto molto tempo e per tanti.

Mi guardo indietro e vedo cinque mesi intensi di progettazione e preparazione, speranze e gioie, timore e lacrime. Sfoglio il libretto distribuito per le festa e trovo tutto il fitto programma degli eventi che partono da fine aprile: Le Icone della Madonna alle Parrocchie, la distribuzione e la benedizione dei rosari del 1° Maggio, l'evento culturale, l'incontro ecumenico, i concerti, la visita della Madonna ai carcerati di Turi, lo spettacolo di danza dell'anfiteatro, la marea di bambini delle scuole pubbliche e private al tempietto il sabato mattina. Le bande, gli spettacoli pirotecnici, le quattro processione partecipate.

Quanto impegno, quante gioie, quanta ricchezza uamana e spirituale, discorsi, corrispondenza, strette di mano, abbracci, lacrime di commozione, incontri, volti. Quanti chilometri percorsi a piedi ed in macchina in città e nelle più sperdute contrade per raccogliere i fondi per la festa. Quanti "no, grazie non mi interessa" ricevuti, ma quanti tantissimi:"si certo accomodatevi".

E' stata una esperienza intensa, impegnativa che mi ha molto arricchito umanamente e mi ha portato a conoscere meglio questa città che seppur non ha visto i miei natali, ha condiviso oltre venti anni della mia vita. Una festa pensata e voluta col cuore, curata nei minimi dettagli, che coinvolgesse tutti, anziani e giovani, bambini e lattanti e i tanti pellegrini e turisti che sono arrivati. Una festa per tutti, che tenesse insieme Conversano senza distinzioni e fazioni. Gli obiettivi che mi ero prefisso per quanto mi riguarda li ritengo raggiunti.

E' doveroso ringraziare i miei più stretti collaboratori del Comitato direttivo, i volontari del Comitato esecutivo a cui debbo moltissimo, le Parrocchie, la Consulta giovanile, l'Oratorio della Cattedrale, le Associazioni, il Consultorio, il Centro di Ascolto, l'AGESCI, Azione Cattolica, Radio Amicizia, Impegno, le Confraternite, il RnS, le scuole.

Un grazie di cuore a Don Felice di Palma che ha vissuto e condiviso con me le responsabilità più grandi e a Don Giuseppe Goffredo con la sua presenza discreta e concreta. Un pensiero ossequioso nei confronti del nostro Vescovo che ha approvato e difeso le scelte del Comitato con la sua paterna autorevolezza.

Grazie alle forze dell'ordine: Carabinieri e Polizia Municipale, Metronotte e Vigilanza, al sevizio d'ordine: Protezione civile CISOM, MISERICORDIE, ASS. CARABINIERI. Grazie alle Dirigenti scolastiche e alle Insegnanti. Ai tanti amici e collaboratori. Grazie al Sindaco, Vice Sindaco, agli Assessori e Consiglieri coinvolti nel progetto per il loro indispensabile supporto e collaborazione. Grazie ai Dirigenti, Funzionari ed Impiegati pubblici per il loro servizio.

Ancora grazie a tutti i conversanesi sia a quelli che mi hanno sostenuto e anche quelli che mi hanno osteggiato; non serbo rancore per alcuno e resto sempre disponibile a tendere a tutti la mia mano. Grazie ai Commercianti, agli Artigiani alle Imprese piccole e grandi, e ai Politici per il loro indispensabile apporto economico: senza loro la festa non sarebbe stato possibile realizzarla.

Ed in ultimo, ma non di minore importanza grazie alla mia famiglia che mi ha sostenuto con la vicinanza e la preghiera nei momenti di buio e sconforto che non sono mancati, per il fattivo appporto e per aver sopportato la mia scarsa presenta a casa sopratutto nell'ultimo mese che ha preceduto i festeggiamenti.

Abbiamo lavorato col cuore per Conversano, animati dalla venerazione per Maria SS. della Fonte e credo che con il nostro umile apporto, abbiamo contribuito a rendere in questi giorni, la città più bella sia per gli abitanti sia agli occhi dei paesi vicini. Grazie a tutti coloro che incontrandomi mi fermano, mi sorridono, mi stringono la mano e mi dicono di andare avanti. Molti di loro non li conosco neppure, ma il loro affetto e stima mi commuovono e mi rincuorano.

Spero di non aver dimenticato nessuno nei ringraziamenti, ma elencare tutti è impossibile.

Grazie Conversano.

Massimo Partipilo
Presidente Comitato Feste

Commenti 

 
#1 vai avanti 2012-06-02 09:31
complimenti complimenti complimenti, non dare retta alle ipocrisie e fa cio che ti dice il cuore.
un AMICO.
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI