Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Dal 20 luglio si rinnova l'appuntamento con Bandalarga

bandalarga-conf-stampa-2012

Quest’anno, a partire dal 20 luglio, s’inaugura la 17° edizione del Festival musicale Bandalarga. Durante la conferenza stampa di presentazione sono intervenuti il Direttore Artistico, il Maestro Angelo Schirinzi, il Sindaco Giuseppe Lovascio, l’Assessore alla Cultura Pasquale Sibilia, il presentatore storico di questa manifestazione, prof. Ubaldo Panarelli, il Maestro Silvestro Sabatelli e la cantante, leader del gruppo Black and Blues, Amelia Milella.

Bandalarga è patrocinato dal Comune di Conversano e dalla Provincia di Bari e il nostro primo cittadino ha voluto rilevare la sua riconoscenza all’Amministrazione comunale e a tutta la Città. “In un momento particolare di crisi − ha esordito Lovascio − le associazioni non sono abbandonate, anzi sono sostenute proprio in virtù della qualità proposta che rappresenta egregiamente la potenzialità della nostra Città. Mi piacerebbe che tutte le manifestazioni fossero seguite con più attenzione dai cittadini, ai quali rivolgo un appello: sosteniamo le nostre eccellenze”.

A sostegno dell’importanza del coinvolgimento della cittadinanza, l’Ass. Sibilia ha voluto ricordare l’importanza delle nostre radici e il recupero di esse. “Il recupero delle tradizioni – ha puntualizzato Sibilia – è importante. In tutta Italia conoscono Conversano anche per Bandalarga; un patrimonio che va tutelato”.

Per quanto riguarda Bandalarga, il Direttore Artistico Schirinzi ha voluto evidenziare la continuità di un percorso che dura da ben 17 anni e che quest’anno avrà una formazione diversa, ci sarà la fusione tra la Banda e i Black and Blues con Amelia Milella. “È un interessante esperimento – ha detto Schirinzi – in cui si fondano due generi musicali differenti”.

Ci saranno ospiti internazionali, quali Hiroko Morita che interpreterà Cio-Cio-San in “Madama Butterfly” e il connubio Opera e Danza nella “Carmen”, arrangiata dal Maestro Silvestro Sabatelli.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI