Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

La 'Notte in rosa' arriva a Conversano

notte-in-rosa-2012

La comunicazione come strumento per superare stereotipi e valorizzare messaggi positivi che favoriscano l’affermazione del principio di pari opportunità. È questo il tema della seconda tappa della Notte in rosa, in programma a Conversano giovedì 26 luglio.

Dopo l'avvio a Otranto, il 14 luglio, il contenitore itinerante di idee e talenti al femminile promosso dalla Regione Puglia e dalla Consigliera di parità si sposta nel sud-est barese e concluderà il suo viaggio nel mese di settembre a Foggia. Con lo stesso obiettivo: colorare di rosa le notti pugliesi per far risaltare il protagonismo femminile nella vita sociale, economica e culturale e mettere in luce i progressi verso la parità di genere.

notte-in-rosa-programma2012A Conversano il primo appuntamento della giornata, alle 11 nella Pinacoteca comunale che ha sede nel Castello, è un incontro con giornalisti e operatori della comunicazione per attivare forme di collaborazione inedite e originali allo scopo di potenziare gli interventi pubblici e privati contro il fenomeno, crescente e apparentemente inarrestabile, della violenza contro le donne.
Interverranno al dibattito gli assessori regionali Elena Gentile (Welfare) e Nicola Fratoianni (Attuazione del programma) e la consigliera di parità Serenella Molendini.

“La violenza contro le donne – spiega l'assessore Elena Gentile - è tra le prime cause di morte delle donne nel mondo. È nostra convinzione che il mondo della comunicazione giochi un ruolo strategico e abbia una responsabilità determinante nel supportare l’azione pubblica per contrastare questo fenomeno. Crediamo che lavorare per prevenire e aiutare le donne a denunciare gli episodi possa essere un obiettivo largamente condiviso. Su questa tematica – aggiunge l'assessore - la Regione è impegnata da anni sia per migliorare la qualità dei servizi di accoglienza e di presa in carico che per sensibilizzare e informare i cittadini”.

Alle 18.30 nella rotonda della villa comunale verrà aperto il gazebo della Regione Puglia con tutte le informazioni sulle attività promosse dall'amministrazione in tema di pari opportunità e sui servizi attivati per migliorare la qualità della vita di donne e uomini attraverso il raggiungimento di un maggior equilibrio fra la vita professionale e quella personale.
Presenti all'evento alcune associazioni femminili che esprimono da anni un supporto qualificato nella erogazione di servizi e nella promozione della parità. E saranno proprio le associazioni come Un desiderio in comune, Safya, Dalila, Sud Est Donne ad animare una parte della notte con i loro interventi. Ai più piccoli, inoltre, saranno dedicati i laboratori della Notte rosa delle bambine e dei bambini.

La Notte in rosa di Conversano vede tra i suoi partner il festival del giornalismo Caratteri Mobili che si inaugura il giorno dopo. La conversazione tra rappresentanti delle istituzioni e del giornalismo, dedicata agli stereotipi di genere e alla responsabilità che i media hanno rispetto al loro consolidamento, ben si collega con il giornalismo di inchiesta che costituisce l'essenza di Caratteri mobili (inizio alle 19, sulla rampa della villa).

Dopo i saluti del sindaco Giuseppe Lovascio e della consigliera Serenella Molendini, parteciperanno alla conversazione la dirigente del servizio comunicazione istituzionale della Regione Puglia, Antonella Bisceglia, e le giornaliste Daniela Brancati (presidente del Premio Immagini amiche), Rossella Matarrese (rappresentante della Rete Giulia) e Paola Laforgia (presidente dell'Ordine dei giornalisti della Puglia). Le conclusioni saranno affidate all'assessore al Welfare, Elena Gentile.

“La risoluzione europea dell'8 marzo 2011 sulla parità tra uomini e donne – ricorda la consigliera Serenella Molendini - sottolinea l'importanza delle campagne di comunicazione volte a neutralizzare, dal punto di vista del genere, le professioni e le attività tradizionalmente maschili e femminili, combattendo la persistenza di stereotipi nel linguaggio. Nello stesso giorno – prosegue la consigliera - nasce in Puglia l'osservatorio sulla comunicazione di genere che si pone l'obiettivo di rendere tutti e tutte più consapevoli che l'oscuramento linguistico delle donne dal punto di vista professionale e istituzionale ha come conseguenza la negazione del loro ruolo”.

Alle 21, sempre sulla scalinata, in programma la cerimonia del Premio Talento Donna 2012 che per la tappa di Conversano sarà assegnato ad Antonella Bisceglia, prima direttora di Area della Regione.

Stessa location alle 22.30 per l'anima musicale della manifestazione, il concerto di Erica Mou: premiata dal Mei come miglior talento del 2011, l'artista ha già collezionato una lunga serie di premi dedicati alla canzone italiana d’autore e ha calcato i palchi dell’Arena di Verona, dell’ Heineken Jammin’ Festival e degli Mtv Days. Quest’anno ha partecipato al Festival di Sanremo ottenendo l’unanime apprezzamento della stampa.

Commenti 

 
#2 AHIAIAHIA 2012-07-25 14:53
quando le cose si fanno a .... al maschile.
Terra del Sud, pur essendo una realtà che opera con il tour serale o notturno "Magica Conversano" dove le donne sono presenti per oltre il 50%, non è stata nemmeno informata. Alla faccia del pluralismo e "ben vengano i contributi regionali" solo per altri. Brave, brave, bravissime.
Segnala all'amministratore
 
 
#1 Berto Giannetta 2012-07-24 22:59
LA REGIONE PUGLIA CON VENDOLA CONTINUA A FARE SPESE FOLLI CON LE NOTTI ROSA DIMENTICO DELLE NOTTI, QUELLE IN BIANCO, CHE PASSANO I PUGLIESI, PREOCCUPATI DEL PROPRIO PRESENTE E DEL FUTURO DEI LORO FIGLI !!
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI