Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

Il Gran Concerto Bandistico di Conversano saluta Donato Fanelli

bandalarga - gran concerto bandistico di conversano

Il quarto appuntamento del Festival Bandalarga, sul sagrato della Cattedrale, è stato dedicato a Donato Fanelli, recentemente scomparso, con la marcia sopracitata e un lungo minuto di raccoglimento. “Amava la musica e la banda in maniera viscerale” è stata la frase di Ubaldo Panarelli, affiancato dalle parole di Ruggiero Chiummo (Presidente Associazione Piantoni): “Abbiamo lasciato una persona splendida, meravigliosa, per noi, per la Piantoni, in quanto uno dei fondatori dell’associazione (con altri undici coraggiosi) e per tutti quelli che amano la musica. Donato Fanelli amava la musica lirica, che seguiva nei migliori teatri, e la musica per banda. Continuava a dirmi: mi raccomando non dimenticare le musiche di Piantoni e continua a cercarle, ovunque esse siano”. “ Prima di morire ha annotato su un bigliettino l’ultimo brano che doveva accompagnare il suo ultimo viaggio terreno: Vita Pugliese”.

E dopo l’ultimo saluto al loro compagno di viaggio, è iniziato il concerto della banda conversanese, formatasi nel 1832 (sotto la bacchetta di Vitantonio Lavolpe). Una banda che si è sempre distinta per qualità e tecnica, e che ha continuato il viaggio musicale anche grazie a trentadue maestri di grandissimo valore. Uno fra tutti, l’icona autentica: Giuseppe Piantoni, direttore e compositore con un’energia eccezionale. “Conversano spesso e volentieri si distingue perché è una città di bande, oltre che di cultura e bellezze artistiche” ha terminato il professor Panarelli, salutando l’Assessore alla cultura Pasqualino Sibilia.

Il programma del concerto è stato vario: Fantasia Spagnola, Elisir d’Amore, Boeme, Orfeo all’Inferno e Vita Pugliese.

Prossimo appuntamento: Scorribanda, Orchestra di fiati “Delle Cese”. Lunedì 6 agosto, ore 21.00, sagrato Cattedrale.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI