Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Premiazioni a Imaginaria Film Festival

imaginaria-2012-premiazione

Tanti cortometraggi ed eventi culturali alla decima edizione di Imaginaria Film Festival (22-26 agosto 2012), che da dieci anni porta a Conversano corti da tutto il mondo e importanti momenti di grande cultura.

Mercoledì 22 agosto, il regista Vito Marinelli, fuori concorso, ha presentato la sua opera prima Principessa; Giovedì è stata la volta di Silvano Agosti con il seminario Dall’impotenza alla creatività e la proiezione del suo film D’amore si vive. L’evento speciale di venerdì è stata la proiezione del film Il planete Sauvage di Renè Laloux. Sabato 25 agosto, invece, è stato dedicato ad Alina Marazzi e alla proiezione di Un’ora sola ti vorrei, Per Sempre, e Vogliamo anche le rose, seguiti dal dibattito sul movimento femminile.

Ma i protagonisti assoluti di questi cinque giorni di festival sono stati i tanti cortometraggi provenienti da Italia, Francia, Spagna, Inghilterra, Belgio, Germania, Polonia, Argentina, Paesi Bassi e Irlanda. E ieri, domenica 26 agosto 2012, dopo i saluti e i ringraziamenti del Sindaco di Conversano Giuseppe Lovascio, la giuria tecnica, formata da Silvia Scarpello, Paolo de Falco, Lino Aulenti e Pietro Buscicchio, ha premiato i seguenti lavori:

Sezione Documentari: primo premio a L’oro bianco e altri racconti di Lorenzo Apolli e menzioni speciali a Densamente spopolata è la felicità di Francesco Dongiovanni e a Mi piace quella alto con le stampelle di Andrea Caccia.

Sezione Animazioni: primo premio per Dell’ammazzare il maiale di Simone Massi. “Semplicità notevole, soprattutto del tratto. Presenti riferimenti di denuncia politica e componenti autobiografici”.

Sezione Cortometraggi: primo premio a Les chips, ca refroidit pas! di Geraldine Frery “Semplice, dinamico, ironico con riferimenti alla famiglia in crisi”. Menzione speciale a Luis Y Luisa di Alejandro Cano.

Infine, Imaginaria Film Festival è stato chiuso, come sempre, dal mutosonoro di Jean Vigo “A propos de Nice”, con musica di Vito Savino al contrabbasso, Pasquale Fantasia alla fisarmonica e Luigi Iovane alla batteria.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI