Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Conversano: itinerari turistici nelle città degli Acquaviva d’Aragona

Acquaviva d'Aragona

Lunedì 8 giugno 2015 è stato presentato il progetto “Gli Acquaviva d’Aragona dalla Puglia all’Abruzzo:mecenatismo, urbanistica e guerra”. L’evento si è svolto alla Pinacoteca Comunale di Conversano “Paolo Finoglio”.  L’incontro è stato organizzato da “Italia Nostra” e da Co.Mo.Do. Il progetto ha come obbiettivo la creazione di un itinerario turistico tra le città facenti parti dei possedimenti della famiglia Acquaviva d’Aragona e importanti centri pugliesi.  L’iniziativa è volta alla creazione di un percorso turistico tra le città di Atri, Conversano, Bitonto Giulianova, Nardò, Adelfia, Alberobello, Bitetto, Noci, Castellana Grotte, Montalbano, Palo del Colle. L’evento è stato volto ad individuare le strategie per la valorizzazione artistico-culturale dei comuni oggetto dell’itinerario turistico legato alla famiglia Acquaviva D’Aragona.

I relatori

Giuseppe Lovascio Sindaco di Conversano, Massimo Bottini di Italia Nostra e Consigliere Nazionale e Presidente di Co. Mo. Do, Tommaso Adriano Galiani responsabile del settore Educazione e Formazione di Italia Nostra Puglia e socio del Centro di Ricerche di Storia Religiosa in Puglia avente sede a Bari, e Michele Longo Sindaco di Alberobello hanno relazionato alla presentazione.

Italia Nostra

Italia Nostra è una associazione nazionale per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale della nazione. L’associazione Italia Nostra è stata istituita a Roma nel 1951. La fonte fatto dell’associazione consiste nella resistenza allo scempio urbanistico realizzato tra Piazza di Spagna e Piazza Augusto Imperatore nel 1951. Intellettuali, uomini di lettere, storici, artisti, critici d’arte, urbanisti vollero costituire una associazione per difendere il patrimonio storico, artistico e naturale italiano. L’associazione Italia Nostra è stata costituita nel 1955. I soci fondatori dell’associazione Italia Nostra sono: Umberto Zanotti Bianco, Pietro Paolo Trompeo, Giorgio Bassani, Desideria Pasolini dell’Onda, Elena Croce, Luigi Magnani, Hurbert Howard. L’associazione Italia Nostra è impegnata a realizzare una attività volta alla diffusione della “cultura della conservazione” per tutelare il paesaggio urbano e rurale, il patrimonio storico, artistico, naturalistico, bibliotecario, museale, archivistico. L’associazione opera anche con strumenti pubblicistici. Italia Nostra ha promosso proposte di legge in Parlamento a difesa del patrimonio storico, artistico e naturalistico italiano. L’associazione ha più di 200 sedi in Italia. Italia Nostra ha promosso l’istituzione del Parco dell’Appia Antica a Roma, il Parco del Delta del Po, il recupero delle Mura di Ferrara, la legge 394 sulle aree protette, l’operazione Nettuno per le coste italiane, la salvaguardia di Agrigento, Paestum, delle Ville Venete e dei Colli Euganei, delle Pinete di Migliarino e di Ravenna. L’associazione ha operato anche sul fronte ambientalista. Italia Nostra svolge una attività pedagogica per l’Educazione Ambientale. L’associazione opera a livello internazionale attraverso la partecipazione ad “Europa Nostra” e al Bureau Europeen de l’Environment). Italia Nostra è opera anche con la saggistica. E’ possibile donare il 5 per mille all’associazione Italia Nostra. L’associazione sottolinea l’importanza dell’economia della cultura e della tutela dei beni artistici anche  per l’occupazione e la crescita del valore aggiunto. L’associazione ha una sede anche in Puglia ad Ostuni, in Piazza Erriquez 5. La prof.ssa Enza Rodio presiede la sezione pugliese dell’associazione Italia Nostra.

Le politiche economiche del turismo

Le politiche economiche del turismo consentono di ottenere risorse finanziarie per realizzare opere di tutela del patrimonio artistico, storico e culturale. Tuttavia la capacità del turismo di generare valore aggiunto consente di realizzare redditi ulteriori per la remunerazione di investimenti nuovi. La creazione di itinerari, di percorsi, di asset del turismo, ovvero di operazioni turistiche complesse, aumenta la probabilità di incontrare la domanda di turismo. Il numero di soggetti interessati al turismo artistico, culturale è in crescita grazie anche all’aumento del numero degli asiatici in grado di viaggiare in Europa ed in Italia. La presenza di una offerta turistica anche con la creazione di un parco tematico a indirizzo storico e artistico può consentire di ottenere maggiori risorse finanziarie per la promozione turistica e per la realizzazione di alberghi, bad and breakfast,  attività di ristorazione, di intrattenimento culturale,  musei, archivi, biblioteche, luoghi di incontro. Il turismo consente un trasferimento netto di risorse finanziarie. Il turismo può far crescere la liquidità presente nel sistema economico. Il turismo ha un impatto positivo anche sulla velocità di circolazione della moneta. La creazione di un processo politico partecipato in grado di coinvolgere anche gli operatori del mercato, le associazioni, le scuole può consentire di creare una cultura del turismo diffusa in grado di essere competitiva nel mercato nazionale ed internazionale. La vicinanza ai paesi come Polignano a Mare, Monopoli, Fasano, Ostuni e Mola di Bari consente di incrementare l’offerta turistica volta alla tutela del patrimonio artistico, culturale e naturalistico. La creazione di reti e di sistemi relazioni tra i comuni può aumentare la qualità dell’offerta turistica e la produzione del valore aggiunto. 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI