Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Conversano: al 22° posto per depositi bancari procapite

Depositi  conversano

Il risparmio procapite per la città di Conversano nel 2012 è stato pari a € 9.052,80. In una classifica regionale per risparmio procapite l’economia di Conversano si trova al ventiduesimo posto (2012, IPRES) . Al primo posto vi è l’economia di Bari con un valore di risparmio procapite pari a € 18.668,53, al secondo posto l’economia di Lecce con un valore dei depositi procapiti pari a € 17.663,98, al terzo posto l’economia di Locorotondo con un valore di risparmio procapite pari a € 14.298,91. All’ultimo posto l’economia di Trepuzzi con un risparmio pari a € 2.822,7. Tuttavia è necessario sottolineare che i dati relativi ai depositi bancari omettono i valori dei depositi per i comuni piccoli e piccolissimi.  L’economia conversanese è superata da molte economie facenti parte della città metropolitana di Bari per volume dei depositi procapite. L’economia di Noci è al quinto posto della classifica regionale con un valore pari a € 12.206,20 (2012, Ipres). L’economia di Altamura è al sesto posto della classifica regionale per depositi procapite con un valore pari a € 11.986,71. L’economia di Alberobello è al settimo posto della classifica regionale per depositi procapite con un valore pari a € 11.916,09. L’economia di Putignano è al nono posto della classifica per depositi procapite con un valore pari a € 11.651,74. Al 10° posto della classifica regionale si posiziona l’economia di Santeramo in Colle con un valore dei depositi procapite pari a € 10.890,24. L’economia di Rutigliano è all’11° posto con € 10.774,70. L’economia conversanese è superata anche dall’economia di Castellana Grotte al quindicesimo posto con € 9.676,20, dall’economia di Gioia del Colle al 16° posto con € 9.575,12, dall’economia di Acquaviva delle Fonti al ventesimo con un valore dei depositi procapite pari a € 9.284,74.

La composizione dell’economia bancaria conversanese

L’economia conversanese nel 2012 ha prodotto un valore complessivo del PIL pari a 297 milioni di euro. Il volume dei depositi nel 2012 è stato pari a 232 milioni di euro. Il  valore degli impieghi bancari è stato pari a 279,9 milioni di euro. L’ammontare degli impieghi bancari ha superato l’ammontare dei depositi bancari per un valore pari a 47 milioni di euro. Il tasso di incidenza è pari al 120,5%. Le banche conversanesi hanno prestato ai conversanesi valori in misura superiore rispetto a quelli depositati. La percentuale dei depositi bancari valutati sulla base del PIL per il 2012 è stata pari a 78,39 %. Ovvero di ogni euro prodotto dai conversanesi 78,39 centesimi sono stati risparmiati. Il valore degli impieghi procapite è stato pari a     10.886,27 nel 2012. Il reddito procapite nel 2012 è stato pari a 11.547,88. Il consumo procapite è stato pari a 2.495,08 euro.

Principali elementi dell'economia bancaria regionale

Un aumento del risparmio procapite può essere auspicabile per il rafforzamento dell’economia conversanese. Le economie poste in posizione superiore rispetto a Conversano nella classifica dei depositi procapite hanno un tasso di incidenza medio pari a 123,38%, un valore medio dei depositi sul Pil pari all’81,92%, un valore percentuale medio degli impieghi sul pil pari al 99,51%. L’economia conversanese ha invece un tasso di incidenza pari a 120,25%, un valore percentuale dei depositi sul PIL pari a 78,39%, un valore medio degli impieghi sul Pil pari al 94,27%. L’economia conversanese ha quindi dei margini di miglioramento si con riferimento all’incremento degli impieghi sui depositi bancari, che all’incremento dei depositi sul PIL e all’incremento degli impieghi sul PIL.

Politiche economiche partecipate

Per migliorare i valori dell’economia bancaria conversanese è possibile creare una maggiore partecipazione tra le banche, le famiglie, gli imprenditori, i funzionari dell’amminsitrazione, i policy makers volta ad incrementare il valore aggiunto conversanese e a produrre una cultura del risparmio e dell’investimento volta alla crescita delle risorse finanziarie disponibile al sistema bancario. E’ possibile prevedere forme nuove di collaborazione tra gli istituti di credito, le associazioni di categoria, l’amministrazione comunale e i cittadini riuniti in comitati, associazioni e gruppi per offrire servizi finanziari microfondati e investimenti strutturali in grado di incrementare l’offerta di beni e servizi per la popolazione nella produzione di valore aggiunto. 

Economica bancaria conversanese

 

 

 

RANK

COMUNE

DEPOSITI PROCAPITE

1

Bari

€ 18.668,53

2

Lecce

€ 17.663,98

3

Locorotondo

€ 14.298,91

4

Maglie

€ 13.058,76

5

Noci

€ 12.206,20

6

Altamura

€ 11.986,71

7

Alberobello

€ 11.916,09

8

Foggia

€ 11.780,16

9

Putignano

€ 11.651,74

10

Santeramo in Colle

€ 10.890,24

11

Rutigliano

€ 10.774,70

12

San Giovanni Rotondo

€ 10.313,55

13

Barletta

€ 9.914,36

14

Taranto

€ 9.726,73

15

Castellana Grotte

€ 9.676,20

16

Gioia del Colle

€ 9.575,12

17

Apricena

€ 9.533,93

18

Corato

€ 9.407,85

19

Ostuni

€ 9.376,09

20

Acquaviva delle Fonti

€ 9.284,74

21

Torremaggiore

€ 9.129,57

22

Conversano

€ 9.052,80

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI