Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

MEDIFESTIVAL, ARENA DI PACE

fewstivalmediterraneo
Festival del Mediterraneo, festival di pace. Vive un momento storico la rassegna internazionale organizzata dalla Mediterranean Art Conversano con la collaborazione della Comunità Palestinese di Puglia e Basilicata.

Anche quest'anno il Festival continua a diffondere il suo messaggio umano multietnico volto ad istituire sinergie e forme di circuitazione e itinerazione della cultura che valorizzano il territorio regionale e lo proiettano verso tutti i Paesi "fratelli" del Mediterraneo.

La XXIII edizione, presenta un programma ricco di musica, poesia, danza e riflessione. Primo appuntamento mercoledì 12 agosto alle ore 21.30, presso Piazza Castello, con il concerto live dei "Modena City Ramblers", gruppo romagnolo di "combat folk" caratterizzato dal proprio spirito fraterno con il quale coinvolgono e divertono il pubblico.

Giovedì 13 agosto, sarà il giorno dedicato alla Palestina. Alle ore 18.00 presso i saloni del Castello Aragonese, avrà luogo l'incontro diplomatico tra il sindaco di Conversano Giuseppe Lovascio e i sindaci delle città di Bethlehem, sig. Victor Batarseh, e Nazareth, dott. Ramez Jaraisi accompagnato dal vice sindaco Alì Sallam, per discutere sulle prospettive di sviluppo turistico e sui temi culturali e politici legati alla Palestina.

Alla conferenza interverranno il Presidente della Comunità Palestinese di Puglia e Basilicata, Amira Abu Amra e Mons. Domenico Padovano, Vescovo della diocesi Monopoli-Conversano. In serata, alle 21.30 presso la Rampa dei Paolotti si esibiranno i danzatori e musicisti palestinesi dell'International Folk Group Galilea.

Gli eventi sono rigorosamente a ingresso gratuito, per volontà del direttore artistico Locaputo che sin dall'inizio ha affermato che "Bisogna fare cultura per la gente, con la gente". Grande entusiasmo da parte del sindaco Lovascio, il quale sta lavorando per portare Conversano al tavolo delle Città del Mediterraneo. Un impegno che lo porterà a dicembre in visita istituzionale a Betlemme.

Un incontro che potrebbe essere impreziosito dal dono di una culla incubatrice. Tuttavia i costi del macchinario non permettono al sindaco di rilasciare promesse certe.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI