Sabato 15 Dicembre 2018
   
Text Size

Conversano: la tela del Finoglio torna alla pinacoteca

Conversano- iardino incantato

 

La tela del Finoglio raffigurante “Rinaldo e Armida nel giardino incantato” è tornata a Conversano. La tela è stata esposta alla mostra “I tesori d’Italia” tenuta all’Expo 2015 a Milano. Vittorio Sgarbi onorevole e critico d’arte italiano ha scelto la tela del Finoglio per l’esposizione all’EXPO. Un milione di visitatori hanno ammirato la tela del Finoglio. L’opera del Finoglio è giunta a Conversano il 27 novembre 2015. Angela Laterza restauratrice della Soprintendenza insieme con il presidente della Pro Loco Ninni Galasso hanno presenziato al riposizionamento della tela nella pinacoteca comunale. Le tele del Finoglio potrebbero essere esposte anche in una mostra curata per il Giubileo della Misericordia a Roma da Vittorio Sgarbi.

 

Paolo Finoglio. Paolo Domenico Finoglio [Orta di Atella o Napoli, 1590- Conversano,1645] è stato pittore italiano. Finoglio ha svolto l’apprendistato a Napoli con Ippolito Borghese pittore manierista. Battistello Caracciolo è stato studiato dal Finoglio. Finoglio ha ammirato l’opera di Caravaggio. Paolo Finoglio è stato attivo sia in Campania che in Puglia.

 

Le prime opere di Finoglio. Paolo Finoglio ha esordito nella produzione di opere pittoriche con la realizzazione di dieci lunette nella Sala Capitolare della Certosa di San Martino a Napoli. Le dieci lunette rappresentano i fondatori degli ordini religiosi. La produzione delle lunette è avvenuta tra il 1620 e il 1626 con rivisitazione caravaggesca del tardo manierismo.

 

Finoglio rende omaggio all’opera di Battistello Caracciolo.  Finoglio realizza nella Sala Capitolare di San Martino la tela intitolata Circoncisione nel 1626 con un tributo stilistico a Battistello Caracciolo. Finoglio approda all’affresco con rappresentazione della vita di San Martino nella cappella della Certosa. Finoglio rende omaggio allo stile di Caracciolo anche nella realizzazione del battesimo di San Celso alla Cattedrale di Pozzuoli.

 

Finoglio utilizza la pittorica caravaggesca. Finoglio sperimenta. Finoglio ricerca gli effetti di luce attraverso l’implementazione della tecnica caravaggesca. Il nesso luce-ombra domina il seicento europeo. Finoglio entra nella ricerca della luce in comunione con i pittori d’Europa. Finoglio inizia la sperimentazione alla ricerca della luce con le opere seguenti: Immacolata Concezione (1629-1630) a Napoli in San Lorenzo Maggiore, ad Airola nella chiesa dell’Annunziata, e a Montesarchio, Vergine con i santi Margherita, Bernardo e Antonio da Padova del 1634 realizzata alla chiesa dei Santi Bernardo e Margherita a Fonseca a Napoli e nella rappresentazione dell’Annunciazione ad Airola nella chiesa dell’Annunziata.

 

Finoglio dipinge opere dedicate alla “Gerusalemme Liberata” di Torquato Tasso a Conversano. Il Finoglio ha realizzato delle opere raffiguranti scene delle “Gerusalemme liberata” di Torquato Tasso a Conversano alla corte di Giangirolamo II d’Acquaviva. Le opere del Finoglio rappresentano scene di battaglia, gli amori dei protagonisti dell’opera del Tasso. Le dieci tele realizzate da Finoglio a Conversano a rappresentazione della “Gerusalemme Liberata” sono: Il supplizio di Olindo e Sofronia, Clorinda si scontra con Tancredi, Il duello tra Raimondo di Tolosa ed Argante, Tancredi dà il battesimo a Clorinda morente, Rinaldo e Armida nel giardino incantato, Rinaldo dinanzi allo scudo del mago di Ascalona, Armida cerca di trattenere Rinaldo, Rinaldo abbandona l’Isola incantata, Erminia ritrova Tancredi ferito, Rinaldo fa strage di nemici.

 

 

Finoglio dipinge altari e navate nella chiesa dei santi medici Cosma e Damiano a Conversano. Finoglio ha dipinto sei pale per altare nella chiesa dei Santi Medici Cosma e Damiano a Conversano. Il Finoglio ha realizzato anche delle opere pittoriche nella volta contenente undici cornici con putti ospitanti affresco. Il soffitto presenta ai quattro lati gli stemmi degli Acquaviva d’Aragona committenti del Finoglio. 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI