Sabato 15 Dicembre 2018
   
Text Size

Conversano: mostra "Uno scatto alla diversità" a San Benedetto

Conversano.- Diverso come me

La mostra fotografica intitolata “Uno scatto alla diversità” è stata inaugurata mercoledì scorso al monastero di San Benedetto. La mostra è stata organizzata dall’associazione di Promozione sociale “Venti d Scambio” in partenariato con la Cooperativa Sociale “Itaca”, l’associazione “Con Loro”, l’associazione “Il sogno di Don Bosco”, la Caritas, il liceo “San Benedetto”. L’esposizione delle fotografie avviene al termine di un concorso fotografico legato al progetto “uno scatto alla diversità” finanziato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Nazionale Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri nel Piano Azione Coesione “Giovani no profit”. La mostra fotografica è patrocinata dall’assessore alle politiche sociali del Comune di Conversano. La mostra è aperta fino a giovedì 17 dicembre 2015. Le fotografie in mostra sono 19 accompagnate da una scheda box illuminante il tema rappresentato.

 

Il progetto “Uno scatto per la diversità”. Il progetto intitolato “Uno scatto per la diversità” ha  l’obbiettivo di incrementare l’integrazione tra italiani e immigrati sul territorio; favorire il dialogo tra fedi, culture e tradizioni valoriali differenziate, promozionare la cittadinanza europea, sviluppare strumenti per la promozione dell’inclusione sociale dei giovani. Il progetto ha coinvolto trecento giovani sia studenti che lavoratori sia italiani che stranieri, insegnanti, genitori ed educatori. L’iniziativa è promossa dall’assessorato ai servizi sociali, dall’assessorato alla cultura, e dalla Caritas del comune di Conversano. Il progetto ha operato per il miglioramento delle scuole e del territorio. Sono state realizzate delle attività volte a perfezionare l’integrazione interculturale anche attraverso mediatori interculturali. L’approccio nello sviluppo del progetto è di carattere informale. I partecipanti hanno realizzato anche dei progetti di collaborazione fattiva come il guerilla gardenig, l’orto sociale, scambi di conoscenze linguistiche. I giovani partecipanti al progetto hanno anche realizzato uno sportello per “Info-Europa”. L’obbiettivo dell’integrazione realizzato attraverso l’educazione informale, lo scambio relazionale di conoscenze interpersonali e infra-culturali, è realizzato attraverso anche la formazione di giovani in grado di essere autonomi nell’affrontare le questioni dell’integrazione e di proporre modelli nuovi di collaborazione e impegno comune.

 

 

 

L’associazione “Venti di Scambio”. Venti di scambio è un’associazione di promozione sociale fondata nel 2009 grazie al finanziamento regionale profuso attraverso il bando della Regione Puglia “Principi Attivi- idee per una Puglia Migliore” con sede a Conversano. L’associazione ha come target di riferimento i giovani. Venti di Scambio ha come obbiettivo la promozione della cittadinanza attiva, della solidarietà, del confronto tra le culture, e la creazione di una rete sia tra associazioni, gruppi e individui che con le istituzioni preposte anche internazionali per realizzare una operazione sociale volta alla promozione dell’attivismo civico e della partecipazione. L’associazione intende anche promozione la cultura dell’ambiente e di promuovere l’occupazione giovanile. L’associazione “Venti di Scambio” opera attraverso i laboratori interculturali, la cittadinanza attiva, gli scambi internazionali. Venti di scambio ha collaborato con la cooperativa sociale “Itaca” nella realizzazione del progetto “31 liberi tutti” volto alla prevenzione delle tossicodipendenze. Venti di scambio partecipa del network internazionale European Network of Animation-ENOA volto alla promozione dei giovani. L’associazione è accreditata dall’Agenzia Nazionale Giovani. 

Conversano.- Diverso come me

Conversano- Venti di Scambio 4 Conversano- Venti di Scambio 3 Conversano- Venti di Scambio 2 Conversano_ venti di scambio 5 Conversano- Venti di Scambio

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI