Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

I CAPOLAVORI DI LILLE A CONVERSANO DAL 9

invito_lille_fronte_leggero








 

Veronese, Tintoretto e la pittura veneta.

 

“È uno degli eventi artistico-culturali di valore internazionale che caratterizzerà l’estate pugliese con ricadute positive per il turismo sul territorio.

A partire da domenica prossima 9 maggio e fino al 21 luglio la città di Conversano ospiterà nella pinacoteca del Castello Aragonese 22 capolavori italiani di fine ‘500 del Palazzo delle Arti di Lille, uno dei più prestigiosi musei di Francia. Si tratta di opere di notevole pregio e valore di artisti come Veronese, Tintoretto, Tiepolo e altri. La mostra, patrocinata dalle massime istituzioni dello stato e dell’Unione Europea, punta a creare un’efficace contestualizzazione del fenomeno tardo cinquecentesco e dei primi del ‘600 in ambito pugliese. La collezione di Lille risulta particolarmente ricca di opere venete e la sua esposizione costituisce un prezioso antefatto capace di illustrare in modo efficace l’ultima stagione dei grandi rapporti con la terra pugliese.

L’iniziativa è il frutto di uno scambio artistico-culturale tra le due città italo-francesi. Contemporaneamente, infatti, dal 23 aprile al 12 luglio il Museo di Lille ospita i dieci capolavori della Pinacoteca di Conversano, il ciclo della Gerusalemme Liberata di Paolo Finoglio, il maestro del barocco napoletano, allievo del Caravaggio, che visse alla corte degli Acquaviva d’Aragona. Tra le opere italiane relative al tardo Cinquecento e al Seicento possedute dal Museo di Lille figura un dipinto di Paolo Finoglio: nasce anche da qui l’interesse ad esporre l’intero ciclo della Gerusalemme Liberata.

La mostra dei 22 capolavori italiani di fine ‘500 nella Pinacoteca del Castello di Conversano sarà aperta dal martedì al venerdì dalle 10 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 20 mentre il sabato e la domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 18.30 alle 21. Previste visite guidate e iniziative collaterali per valorizzare i beni monumentali che Conversano custodisce nel tessuto urbano, capaci di affascinare i visitatori e di trasportarli indietro nel tempo, nell’epoca di conti e badesse, al limite tra realtà e leggenda”.

Per informazioni telefonare ai seguenti numeri: 080/495 10 27 – 080/495 65 17.

VEDI ANCHE FINOGLIO A LILLE IN CAMBIO DI FINOGLIO

VEDI ANCHE INTERVISTA ESCLUSIVA ALL'ASSESSORE SIBILIA SU BIT E FINOGLIO

Commenti 

 
#1 L4c4p4g1r4 2010-05-09 12:24
...e la macchine dei sensibili residenti ancora a far bella mostra di sé all'ingresso...
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI