Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

NASCE IL GRUPPO APPARTAMENTO PER MINORI

don-tonino

Nel pomeriggio di martedì 8 giugno, in via XXV Aprile a Conversano, è stato inaugurato Il Gruppo Appartamento “don Tonino Bello”.  Questa struttura residenziale, gestita dalla cooperativa barese “Il sogno di don Bosco”, ospiterà un gruppo di 4 minori che sarà seguito da un’equipe di educatori professionali.

Attraverso l’offerta di un servizio residenziale rivolto ai ragazzi in età adolescenziale e giovanile (tra i 16 e 18 anni) che per vari motivi non possono rimanere o rientrare in famiglia, si persegue l’obiettivo di favorire il riavvicinamento e il reinserimento di questi ragazzi nel contesto familiare originario.

Tuttavia la struttura ha il compito di preparare i ragazzi ad una vita autonoma in quanto il reinserimento in famiglia è impossibile per alcuni di loro. Nel Gruppo Appartamento i ragazzi collaborano alla gestione della casa insieme agli educatori e agli operatori polifunzionali in modo tale da abituarsi alla vita totalmente autonoma e staccata dalla struttura che una volta terminata questa esperienza dovranno affrontare.

Domenico Di Palma, presidente della cooperativa “Il sogno di don Bosco”, che opera nel quartiere Libertà di Bari, ha dichiarato che questa nuova realtà vuole in qualche modo essere un supporto per quei giovani che nonostante l’esperienza nelle comunità educative, non riescono comunque a reinserirsi in famiglia. Lo scopo dei “gruppi appartamento” (diffusi in tutta Italia) è proprio quello di fornire “quello spazio intermedio necessario per affrontare una vita autonoma”. 

“La situazione di povertà dei ragazzi a cui cerchiamo di rispondere è soprattutto di carattere educativo”, ci rivela Domenico Di Palma, aggiungendo che i ragazzi che la struttura può ospitare vivono aspri conflitti familiari o possono provenire da contesti “culturalmente devianti” come, ad esempio, da ambienti attigui a situazioni criminose.

Infine ha sottolineato l’importanza della struttura in quanto costituisce una famiglia e una casa per i ragazzi ospitati.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI