Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

NON C’E’ GUSTO IN ITALIA AD ESSERE INTELLIGENTI

sinistraeliberta-logo

NON C’E’ GUSTO IN ITALIA AD ESSERE INTELLIGENTI

(titolo di un celebre lp degli Skiantos)

Per SEL il cartellone degli eventi culturali è un tema identitario di una città e pertanto, noi pensiamo, sia necessaria una riflessione seria sul livello di approssimazione raggiunto dal governo cittadino, rispetto la gestione di atti pubblici, quali appunto la redazione, stampa e distribuzione di materiale promozionale.

La pubblicazione del programma di “A corte d'estate – 2010”, svela come i nostri dotti amministratori abbiano “ammucchiato” in un unico indistinto "calderone", iniziative promosse da parrocchie, imprese profit, associazioni di volontariato, fondazioni, scuole di danza... e chi più ne ha più ne metta, ritenendo di compensare così l'assoluta mancanza di progetti e proposte degne di un Ente Pubblico.

Con preoccupazione e sconcerto abbiamo preso visione di un elenco di iniziative imbarazzanti e poco coerenti con le pubblicazioni di un ente pubblico. Pertanto, come circolo cittadino di SeL, abbiamo pensato di ironizzare (per non piangere...), proponendo un breve racconto, che descrive lo stato delle cose vissute da tanti nostri concittadini.

 

CONVERSANO estate 2010...

Superata la metà di luglio, una bella sera d’estate, si materializzò tra le mani di visitatori e residenti, un promettente volumetto, che annunciava quel che restava degli “eventi” estivi della nostra ridente cittadina:

“A CORTE D’ESTATE – Conversano – Dalle terre alle torri (che significherà mai???) – 3° edizione”.

La corposa pubblicazione a fatica conteneva i microscopici testi che erudivano i curiosi lettori delle mirabolanti “notti” che si accingevano a vivere.

Ma già la prima occhiata distratta del “Programma degli Eventi” (!!!!!!!), riservò le prime inattese smorfie di sofferenza che i lettori si scambiarono tra loro.

Il gioco di sguardi perplessi e sgomenti si amplificò via via con lo scorrere delle pagine; i lettori cercarono tra loro cenni di intesa, increduli, sbigottiti, timorosi di non aver bene inteso i contenuti.

Gli “EVENTI” presto evaporarono, sommersi dagli:

  • incontri diocesani,
  • dai saggi delle scuole di danza,
  • dalle infinite iniziative delle associazioni locali che niente avevano a che fare con il cartellone culturale (!!??!!) estivo,
  • dalle feste parrocchiali,
  • dai laboratori di private organizzazioni,
  • dai cineforum parrocchiali,
  • dalle sagre parrocchiali,
  • dalle ovvie santissime messe,
  • dalle conferenze parrocchiali,
  • dai mercatini parrocchiali,
  • dalle visite guidate,
  • dalle rappresentazioni teatrali degli oratori (ovvio nò?)

qua e là qualche evento si scorse…

Tra il mormorio, voci di popolo sussurrarono che l’infaticabile ASSSSSESSSSORE (!), avesse speso le sue migliori (?) energie ad obbligare chiunque avesse avuto in animo di produrre una qualsiasi iniziativa pseudo artistico-cultural-filosofica ad affrettarsi ad inviare precise e circostanziate note sulla medesima agli uffici competenti.

E così un potenziale scarno ed onesto opuscoletto assunse il rango di volumetto!

Man mano che tutti approfondivano le sacre pagine…in perfetta sintonia, tra i cittadini lettori, sorsero i primi sostanziali dubbi:

  • siamo in uno Stato Repubblicano? L’Amministrazione Comunale è l’emanazione del nostro Stato laico sul territorio? Che ci fanno preti e parrocchie nel programma di un Ente Pubblico?

…mentre le prime domande restavano ancora senza risposte, ben presto le teste dei nostri lettori si riempirono di tantissimi nuovi dubbi e perplessità…di nuovi tormentosi quesiti:

  • prendono i soldi dal Vaticano??? Altrimenti come spiegarsi la presenza di EVENTI quali: “Il mercatino della Gestante” (con la G maiuscola), oppure la Conferenza-Incontro sulla pillola abortiva RU486 “La Vita Prima di Tutto” (anche qui tutto con le maiuscole..) e per finire la “Solennità di S.Anna, S.Messa e benedizione delle partorienti e delle mamme”
  • qual è il senso che attribuiscono al Pubblico questi Amministratori?
  • Perché non c’è nessuno dei referenti politici che obietta qualcosa?

Fu così che per non farla triste, dovendo reagire presto allo sconcerto…la pericolosa lettura si tramutò in una gara a chi la sparava più grossa…

I lettori felici e liberi di decantare ad alta voce la più singolare tra le iniziative annunciate in calendario si scatenarono sfidandosi nella seguente elencazione:

  • INCONTRO “GIOVANISSIMI” diocesi di Conversano e Monopoli
  • CONVERSANO IN CABRIO, 1° raduno provinciale di auto cabrio
  • CINEFORUM- a seguire l’Agape Fraterna (???)
  • 3° SAGRA DEL SORBETTO DI LIMONE, in collaborazione con…(seguono sponsor)
  • MISS NORBA, LA PIU’ BELLA DELLA CONTEA
  • 1° TORNEO DI CALCIO BALILLA TROFEO “CITTA’ DI CONVERSANO”
  • SAGRA DELLA TORTA FRITTA E SPALLA COTTA, organizzata dall’oratorio “S.Antonio Maria Zaccaria”
  • SAGRA DEL BOCCONOTTO
  • SPETTACOLO TEATRALE INTITOLATO “IL SINDACO”
  • “TRIBIRRA” – FESTIVAL DELLA BIRRA ARTIGIANALE
  • RAPPRESENTAZIONE TEATRALE DAL TITOLO “MARIE’ TE VOGGHIE’ BEINE’”

 …gli uditori, a questo punto sfiancati dalle risate, gridarono basta!!!!!!

I più cupi, pensosi e seriosi…invece, tornando a casa borbottando continuarono a chiedersi: perché nessuno prova più vergogna? Cos’è la dignità per una comunità così umiliata?

Noi testimoni dei fatti riportati…abbiam riportato fedelmente la cronaca di una indecente serata d’estate a Conversano…

 

Testo scritto e redatto dal

Dipartimento di Scienze umane di SeL

Commenti 

 
#4 Ancor più assurdo 2010-07-28 13:22
Chiediamoci, oltre a quanto scritto, chi ha realizato il materiale grafico, chi lo ha stampato, con quale titolo lo ha fatto, perchè l'Assessore continua a gestire il proprio "settore" con tanta arbitrarietà e padronanza, quasi fosse a casa sua... Un appunto al SEL di Conversano, nella programmazione mancano i concerti, per assistere ai quali, però, bisognerà pagare un biglietto. Ma questi soldi vanno nelle casse comunali o a qualche agenzia privata che usufruisce di spazi pubblici a gratis per fare business?
Segnala all'amministratore
 
 
#3 La Redazione 2010-07-28 05:50
Ciao Dibolik,
le dimensioni del logo sono identiche a quelle di qualunque altra immagine che venga inserita a corredo del primo articolo. Probabilmente, non essendoci margini, può apparire più grande...
Segnala all'amministratore
 
 
#2 diabolik 2010-07-28 04:47
Per la redazione di Conversanoweb: Ma perche' quando ci sono i comunicati di SEL c'e' sempre questo logo che occupa meta' pagina?
Segnala all'amministratore
 
 
#1 R.F. Antoni 2010-07-28 00:01
A Corto d'estate ?
Si potrebbe andare a spatriare in qualche paese più emancipato
se ti piaccion le sbarbine.

Se poi sei un ribelle (mamma), fai come me che sono buono,
non dire male della chiesa, non sono tutti uguali:
c'è sempre Don Zauker

www.donzauker.it/
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI