Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

COMMISSIONE SANITÀ: “IAIA” A RISCHIO CHIUSURA?

commissione-sanit

Dopo la pausa estiva, sono ripresi ieri mattina i lavori delle commissioni e, come prevedibile, si è iniziato dall’altro grave problema ancora in sospeso: il pesante taglio subito dal nostro presidio ospedaliero “Florenzo Iaia”.

Ad aprire il confronto, presieduto dal consigliere Gianluigi Rotunno, lo stesso sindaco Giuseppe Lovascio, il quale si è fatto portavoce della proposta – avente già dei precedenti in alcuni comuni del Lazio – di gestire la sanità conversanese costituendo una società mista a prevalenza pubblica, che veda la partecipazione dello stesso Comune di Conversano, provocatoriamente indicato come “proprietario dell’ospedale”.

“È vero – ha argomentato Lovascio – che nel ’92, in base alla normativa, il nostro nosocomio fu alienato all’ASL, ma il presupposto di fondo era che continuasse a essere un ospedale; ora che i servizi vengono meno chiediamo che ci sia restituito”.

“La Regione – ha proseguito il primo cittadino – ci dica qual è il budget stanziato per il Comune di Conversano, e noi predisporremo i bandi per determinati servizi, individuati attraverso attente valutazioni scientifiche e gestiti dal privato. I vantaggi sarebbero numerosi: il personale verrebbe mantenuto, la spesa sanitaria ridotta e probabilmente il privato offrirebbe un servizio di migliore qualità”.

Si passa poi ad analizzare lo stato attuale: “Oggi da Monopoli – ha spiegato il consigliere Rotunno – arrivano segnali terribili: il primario del San Giacomo, essendoci rapporti ostili con la dirigente del Distretto Socio Sanitario, dott. Angela Manghisi, ha di fatto bloccato la reperibilità dopo le ore 20. Questo vuol dire che se un paziente ricoverato necessita del servizio radiologia, nonostante i macchinari siano presenti in loco, deve essere trasportato in un’altra struttura”.

Su quest’ultimo aspetto, il consigliere Matteo Salzo ha aggiornato l’intera commissione con una notizia dell’ultim’ora: “Il Direttore generale, dott. Nicola Pansini, con il dott. Giuseppe D’Auria – Direttore pro tempore del P.O. di Conversano – e il dott. Alessandro Sansonetti – Direttore del P.O. monopolitano – ha stabilito di integrare la turnazione dei due Pronto Soccorso di Conversano e Monopoli, con un’unica reperibilità per tutti”. Il che dovrebbe voler dire che ogni medico di Conversano dovrebbe essere pronto a recarsi a Monopoli in caso di emergenza e viceversa”.

Tra le righe, tuttavia, il capogruppo del PDL ha lasciato intendere come si avvicini sempre più il declassamento del nostro Pronto Soccorso e che l’unico risultato finora raggiunto da questo piano di riordino non sia di certo la garanzia di standard assistenziali ottimali, giacché né a Conversano né a Monopoli si raggiungono i livelli minimi.

Conferma è arrivata dallo stesso Presidente del Consiglio, Pasquale Gentile, che ha descritto una situazione di forte criticità per il San Giacomo, con il moltiplicarsi di casi di pazienti costretti a restare per ore sulle barelle prima di essere soccorsi. Evidentemente la struttura è arrivata al suo punto di rottura, dimostrando l’impossibilità a reggere l’utenza di due Comuni.

La commissione si è aggiornata dopo aver assunto l’unanime decisione di inoltrare proposta di un Consiglio Comunale monotematico – probabilmente il prossimo venerdì 10 – cui saranno invitati oltre che il Governatore e l’Assessore Fiore, il presidente dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e i consiglieri regionali referenti del territorio.

Commenti 

 
#2 La Redazione 2010-09-08 15:10
Il riferimento fatto dal consigliere Rotunno era alla responsabile del Reparto di Radiologia di Conversano, dott.ssa Mininni, e non alla “dirigente del Distretto Socio Sanitario, dott. Angela Manghisi” come erroneamente riportato.
Segnala all'amministratore
 
 
#1 Martin Pescatore 2010-09-04 20:12
Ma quanti direttori... dirigenti.. ecc.. non è il caso di cominciare a risparmiare riducendo il loro numero.. già quelli menzionati nell'articolo sono troppi... e ma servono veramente? chissà quanta moneta pappano!
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI