Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

ASSETTO DEL GOVERNO LOCALE: QUALCHE ANTICIPAZIONE

aula-conversano

Lunedì 18/10/2010 in sessione ordinaria alle ore 15:00 (in prima convocazione) e martedì 19/10/2010 alle ore 15:00 (in seconda convocazione) torna a riunirsi il Consiglio Comunale per affrontare la situazione politica e l’assetto del Governo locale, così come chiesto da parte delle opposizioni.

Ovviamente, al centro del dibattito ci sarà la nuova squadra che Lovascio sta definendo in questi giorni.

Qualche sibillina informazione il primo cittadino l’ha già data al termine della conferenza stampa sull’emergenza rifiuti, tenutasi ieri mattina, di cui a breve vi renderemo conto: “Nessuna bocciatura; se ci sarà qualche cambiamento, chi ha lavorato bene finora vedrà comunque riconosciuto il proprio impegno a favore dell’amministrazione del paese”.

Altro dato certo è che la delega all’Assessorato all’Ambiente resterà nelle mani del Sindaco finché non si definirà la questione rifiuti: “Nominare un’assessore al ramo in questa delicata congiuntura – spiega Lovascio – vorrebbe dire gettarlo in una situazione davvero problematica;  ragion per cui manterrò la delega ad interim prendendomi tutte le responsabilità di quello che è accaduto da agosto in poi”.

Provocato, poi, sull’eventuale riavvicinamento dell’ex assessore Pasquale Loiacono, il Sindaco ha biasimato la scelta improvvisa e non concordata di quelle dimissione e le dichiarazioni polemiche successivamente rilasciate, che denoterebbero una mancanza di responsabilità amministrativa: “Quando un assessore si dimette fa un torto all’amministrazione, a chi lo ha scelto – e cioè il sottoscritto – ma soprattutto alla cittadinanza intera che, proprio in questo momento, avrebbe avuto bisogno di una figura di riferimento. Loiacono farà un percorso diverso e distante dalla maggioranza”.

Ed in riferimento all’adesione di Loiacono al Comitato Riprendiamoci il futuro, Lovascio dichiara: “Risulta molto difficile comprendere come sia possibile passare da una parte all’altra in meno di due ore, esercitandosi in lezioni di morale contro coloro che, fino a qualche minuto prima, erano i propri colleghi di maggioranza. Il tempo darà ragione a chi ha deciso di restare al suo posto ed impegnarsi, piuttosto che lasciare tutto”.

Commenti 

 
#1 diversamente dimissionari 2010-10-14 02:59
Ah se riciclassero come riciclano loro stessi....

Ma sì, cacciate quell'ingrato di Loiacono
(magari facendo confezionare un bel dossier all'Amo,
sulla casa a Triggianello così come il pdl nazionale)
Invece, tenetevi stretto Bugna
che si dimette per finta e che tanto ha fatto per l'ambiente facendo finta di non vedere pompe di benzina all'insaputa di tutti
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI