Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

PD: CONFERENZA STAMPA E SCAMBIO AUGURI. VIDEO

Discorso_Auguri_PD_1

Ieri sera, Saverio Ranieri, segretario della locale sezione del Partito Democratico, ha convocato i propri iscritti e la stampa per il rituale dello scambio degli auguri e per qualche anteprima sul contenuto della conferenza stampa, prevista per l’inizio del prossimo anno, che farà un resoconto su “quanto è stato fatto e su ciò che è in cantiere”, “sulla base di dati concreti e non sulle teorie”.

 

Discorso_Auguri_PD_3LA SITUAZIONE NAZIONALE E LOCALE S’inizia con una ricognizione della situazione nazionale: “Ci sono delle spinte uguali e contrarie da destra e sinistra: la spinta di andare alle elezione di Vendola equivale a quella di Bossi, il quale ritiene di uscire fortificato dalle urne; il Cavaliere starà facendo le sue considerazioni e valuterà se dare o meno una spallata al sistema”. Nel frattempo, il neonato terzo polo inizia a scricchiolare. In questo scenario, il PD “ appena si sarà dato una definizione di vertici – per cui ognuno deciderà di rispettare le regole che ha stabilito insieme agli altri – rappresenterà il futuro prossimo dell'Italia, potendo racchiudere le anime riformiste e cattoliche di questo Paese".

Stessa lettura è applicabile alla sezione conversanese: “Non sempre perdere qualcosa significa indebolirsi; noi siamo dispiaciuti perché gradiremmo non perdere mai nessuno, soprattutto le persone che indicarono di sentirsi con noi. Persone che conosciamo, con cui io personalmente ho lavorato e ne riconosco le capacità; e tuttavia hanno un limite: il limite della decisione assunta negli organi. Questo dispiace ma noi non possiamo seguire ogni volta i desiderata dei singoli, dobbiamo fare sintesi tenendo conto di tutte le opinioni: in questo Partito non si è mai deciso niente se non con una netta maggioranza”.

 

LE ANTICIPAZIONE DELLA CONFERNZA 2011 Da gennaio, entrerà a regime il nuovo sito che sarà la "nostra voce", divulgando anche informazioni pratiche (tra cui la decifrazione pragmatica delle delibere che ci si auspica vengano pubblicate sul sito comunale). Prevista, in aggiunta, una sezione dedicata all'attività amministrativa dei due consiglieri PD, D'Alessandro e Coletta

Sempre a riguardo della nuova piattaforma, Ranieri conferma che è stata già deliberata l'apertura di aree tematiche, cui potrà partecipare chiunque vorrà “con il solo vincolo della libertà di parola e purché dicano il proprio nome e cognome”.

Discorso_Auguri_PD_2Alcune di queste aree con i relativi referenti, che “dovranno essere calamite per gli altri”, sono ormai definite. Si va dal settore ‘Ambiente e territorio’, che avrà come riferimento Maurizio Mangano (ambiente) e Angela Damiani, insieme a Isa Moschetta, (territorio); al Welfare e alle Attività Produttive, alla categoria “Lavoro e sicurezza” con l'aiuto di Alfredo Violante, già direttore dell'ENAIL regionale.

Tra i progetti in fieri, anche l’organizzazione di un'iniziativa per i 150 anni dell'Unità d'Italia, da realizzarsi con il coinvolgimento degli stessi consiglieri comunali.

 

LE CONSULTAZIONI E IL PUG Ineludibile una breve parentesi sulle famose consultazioni, che si ponevano l’obiettivo di allargare la base del consenso politico sui temi di comune utilità. Al momento, precisa Ranieri, “l'unica proposta fatta al PD è stata quella di entrare in maggioranza”, richiesta respinta al mittente giacché il Partito continuerà a “fare un’opposizione che crediamo utile alla città”.

Si tocca anche il problema PUG, e qui la posizione del PD è chiara: a gennaio dovrà essere preparata il documento preliminare programmatico, convocando i diretti interessati affinché esprimano la propria posizione. E, poiché “anche questa amministrazione ha sposato il principio della perequazione, su questa linea faremo la nostra battaglia per evitare che ci siano privilegiati e persone condannate a subire uno schiaffo morale e ad essere maltrattati nelle loro richieste”.

 

Infine gli auguri: “A nome della Segreteria e del Gruppo faccio gli auguri a tutti, ai cattolici per un Santo Natale e ai non cattolici per le festività, sperando che il 2011 sia migliore del 2010. Credo che questa sia una bella squadra, forse il capitano ogni tanto sbaglia ma voi abbiate pazienza”. Con l’auspicio “di avere un successore migliore” nel ruolo di Segretario e con l’impegno a lavorare in questo partito, con un apporto disinteressato e genuino dei giovani, Ranieri chiude le sue riflessioni.

 

 

Commenti 

 
#6 Alessandro Lomele 2010-12-28 21:37
Non so se è questo il senso. Ma penso che se mai fosse dimostrata l'ambizione o l'interesse dei giovani, beh..vuol dire che abbiamo sbagliato Partito...
Segnala all'amministratore
 
 
#5 opportunista 2010-12-27 19:03
Credo che il Ranieri intendesse l'arroganza e la sete del potere nel senso "togliti tu che devo stare io".Vero lomele?. Proprio come un tuo caro amico consigliere. Medita ragazzo medita......
Segnala all'amministratore
 
 
#4 Alessandro Lomele 2010-12-27 01:49
Mi piacerebbe conoscere con esattezza quali sarebbero le ambizioni e gli interessi dei giovani a cui allude Ranieri. Non siamo perfetti ma parlare in questi termini è davvero singolare.
Segnala all'amministratore
 
 
#3 Pane e Volpe 2010-12-26 19:27
furbissimo.
ah ti andava bene Palese?
Lui sì ne ha fatti disastri insieme a Fitto, per non saper l'inglese, mannaggia

ed ora il federalismo che porterà soldi a Milano a scapito del Sud

tieniti l'Umberto con l'indice alzato...
Segnala all'amministratore
 
 
#2 opportunista 2010-12-25 19:20
Se il voto fosse veramente sincero il vendola non lo si voterebbe MAI per i disastri che ha combinato e sta combinando alla regione Puglia (vedi piano rifiuti, piano sanitario e le migliaia di consulenze esterne per varie centinaia di migliaia di euro).Di Filosofi in politica c'e' ne sono gia' tanti.
Segnala all'amministratore
 
 
#1 frallo 2010-12-23 23:19
in questo discorso, si parla di spallata, meglio se si lasciano le cose cosi, per non passare la patata bollente ad altri volponi della politica. un voto sincero per Niki Vendola.
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI