Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

IL 'RITORNO' DI PIEMONTESE. UDC DIVISA

raffaele-piemontese

LA CONFERENZA STAMPA PER L'INGRESSO DI PIEMONTESE IN MAGGIORANZA


L’ultimo consiglio comunale è un vaso di pandora che svela retroscena e scenari più o meno noti. A parte il battesimo di Raffaele Piemontese al Caffè degli Artisti di Polignano, rituale che ha consentito il suo ingresso morbido in maggioranza, da notare anche l’Udc che si scopre divisa rispetto ad alcune scelte politico-amministrative e rispetto ai rapporti di convivenza interni al partito.

All’ombra dello scudo crociato, l’opposizione forzata di Coppola appare perfino fuori luogo ad alcuni esponenti di minoranza.

Lovascio e Coppola si sono resi protagonisti di un duro botta e risposta. “Il rispetto delle persone prima di tutto – è il monito del sindaco alle accuse di Coppola – Perché questa critica a priori? L’Udc conosce benissimo qual è il programma, stiamo ottenendo importanti successi. Accetto critiche da chi è sempre presente, ma non da chi è assente come Coppola”.

L’assenteismo di Coppola dalle ultime vicende politico-amministrative non passa inosservato neppure al consigliere  Stefano Sisto: “Chi è assente molte volte ha torto. Voglio ricordare con dispiacere a Coppola – ricorda il consigliere del gruppo misto – che molte volte in Commissione si è assentato. Su alcuni temi importanti come lo scambio culturale con Lille, ha votato addirittura contro. Su altri temi si è assentato. Stare alla finestra molte volte fa male, si prende vento!”.

Matteo Salzo, capogruppo del Pdl, rientrato all’ovile, esprime solidarietà per Giannini, Piemontese e Di Mise; quest’ultimo, secondo l’opposizione, non sarebbe gradito alla maggioranza per via della sua ‘vicinanza’ alla Lombardi.

“Per me i consiglieri Giannini, Piemontese e Di Mise possono sedere degnamente a testa alta nei banchi di questo consiglio.” L’ingresso in punta di piedi di Piemontese è per Salzo un fatto positivo: “Ben vengano quei consiglieri che con senso di responsabilità si aprono e non si sottraggono al confronto sui grandi temi: dal Pug che va avanti speditamente al Centro Polivalente per anziani”.

Bonasora rovina il clima di festa generato dall’ingresso in maggioranza di Piemontese: “Il topolino ha partorito la montagna – osserva il consigliere del Sel – E’ il solito film, perfino un atto qualificante come quello dell’acquisto degli immobili del castello viene approvato grazie alla presenza dei consiglieri di opposizione. E’ fallito il progetto politico di questa maggioranza. Oggi non siete più la maggioranza che ha vinto le elezioni. Il cambiamento dell’assessore all’urbanistica non è stato indolore, ma l’ammissione di un fallimento”.

“Non è Di Mise che non vuole entrare in maggioranza – rincara Bonasora, secondo cui Piemontese con questo atto, rientrerebbe nella sua naturale collocazione, ossia nel centrodestra - ma è una parte della maggioranza che non vuole Di Mise”.

Intanto, dalla conferenza stampa della maggioranza arriva l’investitura ufficiale di Piemontese.

“Era necessario fare queste consultazioni – ha spiegato il sindaco Lovascio – bisognava ampliare il numero dei componenti di maggioranza e confrontarsi in un modo più intimo con le forze politiche di opposizione, guardarsi negli occhi e capire come affrontare questa seconda parte della legislatura”.

In conferenza erano presenti anche i consiglieri del Pd, non come 'ospiti'.

“Ci siamo confrontati con tutti i partiti - ha proseguito Lovascio - Sono arrivati spunti interessanti e segnali importanti anche dall’opposizione, segnando forse una svolta nella politica della città. Con il Partito Democratico c’è stata, seppur nella netta divisione dei ruoli, una intesa sui grandi temi della città. Con Sel si è chiesta chiarezza e abbiamo promesso chiarezza rispetto al quadro politico. Sono stati segnalati una serie di temi e sono stati presi in considerazione. Anche una parte dell’Udc ha mostrato disponibilità sui grandi temi”.

Tra i grandi temi c’è il Pug, l’ampliamento delle zone produttive e l’ambiente. “Faccio parte di questa maggioranza, senza chiedere nulla in cambio...” – tiene a precisare il consigliere Piemontese.

















Commenti 

 
#7 IRINA 2011-01-04 19:37
L’originalità della SCELTA è riscontrabile in ogni sua azione, un’originalità non intesa come scoperta del nuovo, ma come interpretazione autenticamente personale di motivi e cause desunti dall’esperienza quotidiana. "Come, quegli altri due si, ed io no?".
Segnala all'amministratore
 
 
#6 Il pacione 2011-01-04 12:46
Ancora una volta la "politica" attuale mostra che i veri valori sono terminati. Si passa dal gelato al limone al moretto con una facilità impressionante. Le regole del "gioco" devono necessariamente cambiare. In altri tempi, come spesso ripete il buon Raffaele, questi "tradimenti" non erano pensabili; la realtà che ormai il Milazzismo è entrato a vele spiegate nell'irrealtà politica. L'importante è stare nella pasta e contare qualcosa. Caro Raffaele dovevi dimetterti e lasciare il posto a chi qualche ideale, forse, ancora ce l'ha! "Popolo di cacazza"!
Segnala all'amministratore
 
 
#5 falchi&colombe 2011-01-03 15:34
I Consiglieri del PD dovrebbero spiegare alla città e alle opposizioni cosa vuol dire il cronista quando dice che in consiglieri del PD era presenti alla Conferenza stampa "NON COME OSPITI" forse doveva precisare come i prossimi consiglieri di maggioranza? Allora è vero Conversano è tempo che diventi una nuova repubblica....... oltre che un popolo di " cum dicev u' pacion '
Segnala all'amministratore
 
 
#4 Bravi!! 2011-01-03 11:45
Un altro grande colpo del Pd Conversanese che si conferma sempre più una compagine fallimentare!!!Si assumano la responsabilità di aver candidato uno come Piemontese (che ha tutti i diritti di cambiare casacca qualora lo ritenga opportuno)che ci ha regalato questo traghettamento di un'amministrazione che ha fatto del nulla l'oggetto delle sue azioni amministrative (se qualcuno ricorda il programma che il buon Lovascio & Co. sciorinava dai palchi della piazza XX Sett)!Complimenti ancora alla sinistra Conversanese!!Largo ai giovani!!!!
Segnala all'amministratore
 
 
#3 vivagabriel 2011-01-01 20:41
Piemontese in consiglio comunale è un altro regalo di Vito Bonasora, che con le sue dimissioni ha permesso al transfuga di compiere l'ennesimo giro di casacca (forse ha preso dal suo predecessore). E dire che Piemonteste firmò il famoso "codice etico" anti amministrazione Iudice, nel quale primeggiava il principio della coerenza politica di appartenenza.
Segnala all'amministratore
 
 
#2 falchi§colombe 2011-01-01 19:59
l'unica cosa vera che traspare da questa situazione è che ora a Conversano comanda finalmente qualcuno!!! Contrada Martucci farebbe bene ad essere sempre unita in consiglio comunale a scanso di errori o impegni improvvisi
Segnala all'amministratore
 
 
#1 daniele pasquale 2010-12-31 15:18
Piemontese non chiede in cambio nulla.
L'unica motivazione che lo spinge è quell'"amore" istintivo e passionale che induce uomini vissuti e navigati, ad atti di generosità inarrivabili e poco comprensibili ...
Siamo tutti commossi credo, ma questa volta, eviteremo di piangere!
Credo comunque che il piddì possa scegliere meglio i suoi candidati consiglieri.
Dovrebbero essere giovani e poco inclini a prostrarsi(in cambio di "nulla"!)ad eventuali maggioranze di turno.
L'amicizia ed i buoni rapporti sono auspicabili in politica - anche tra schieramenti opposti - ma, l'importante è che non si dia mai l'impressione che possano divenire "lascivi".
La "commozione popolare", potrebbe trasformarsi in nausea ed il distacco dei cittadini dalla vera Politica, definitivo.
Certo, questo non è il caso del "doloroso" addio di Piemontese al Pd che, di contro, ha il sapore rasserenante e simpatico di un Uovo pasquale ... senza sorpresa!
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI