Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

PD CONVERSANO: GLI IMPEGNI PER IL 2011

partito_democratico_simbolo_640_x_300

Il 2010 si è chiuso segnando, a nostro parere, un punto certamente positivo se  le proposte avanzate nel corso delle consultazioni che il Sindaco ha tenuto con il PD e con gli altri partiti di opposizione sapranno dispiegarsi nel corso dell’appena iniziato 2011. 

Intanto rimarchiamo che finalmente si prova a superare la logica della interlocuzione con i singoli consiglieri e si tenta un coinvolgimento delle forze politiche in vista di proposte progettuali che per la loro complessità ed importanza non possono essere partorite da maggioranze sparute e semmai improvvisate.

Il PD non si è sottratto all’assunzione di impegni precisi e mai come in questa occasione ha visto premiato uno stile ed un modo di fare opposizione finora indigesto ad alcuni pasdaran cittadini  che si dilettano on-line e sono privi di alcun senso di responsabilità politica.

Nella distinzione di ruoli e responsabilità la nostra posizione l’abbiamo tradotta in uno slogan semplice ma chiaro: “ non siamo la stampella del Sindaco, siamo la stampella di Conversano”; con ciò riconfermando che non siamo disponibili ad alcun inciucio e che i nostri consiglieri sosterranno ogni singolo progetto che favorisce la città, il suo sviluppo socioeconomico, i problemi dei suoi cittadini.

Oggi, è vero che vi sono delle difficoltà oggettive derivanti dall’economia globalizzata, ma queste possono incrementarsi o alleviarsi per via delle scelte politiche di chi governa, per questo siamo ancor più convinti che proprio perché si vive una stagione estremamente difficile bisogna ricercare un possibile dialogo tra le opposizioni, anche utilizzando nuove modalità di concertazione istituzionale. Insomma non siamo per una contrapposizione a prescindere, ma non siamo neanche disponibili a striscianti forme di consociativismo.

Come abbiamo detto nelle citate consultazioni il nostro unico obiettivo è quello di individuare e definire percorsi partecipati e condivisi, altrimenti lasceremo agli altri ogni decisione e senza incidere sulle stesse, ci compiaceremo di essere una opposizione dura e pura, ma in fin dei conti inutile se non addirittura ipocrita.

In questo quadro, fermo restando i soliti noti critici dissenzienti, possiamo dire che la lunga battaglia del  PD, avviata  al termine della competizione elettorale, ha segnato un punto a favore sulla scommessa del cambiamento. Abbiamo mantenuto la nostra coerenza politica nonostante la falsa partenza della neomaggioranza, a tal proposito basta ricordare due clamorosi esempi: il metodo utilizzato per la individuazione del Presidente del Consiglio, quando la maggioranza si è arrogato il diritto di scegliere tra le file della minoranza e la decisione di presentare prima il bilancio e dopo le linee programmatiche della Giunta.

Però la chiarezza sul confronto con la maggioranza non esaurisce il nostro compito, anzi questa chiarezza è necessaria per un verso a favorire una sintonia tra i consiglieri di  minoranza, per altro verso a tracciare  un percorso con gli altri partiti di centrosinistra, con i moderati e le altre forze politiche locali per costruire posizioni comuni e condivise sui grandi temi e sulle scelte da compiere per il futuro di Conversano.

Il primo obiettivo è la costruzione  del Piano Urbanistico Generale che dovrà definire le  ambizioni e l’idea di sviluppo socioeconomico della città, mettendole  in sintonia con presentazione e all’adesione a progetti nell’ambito dei comuni del sud-est, dell’area vasta, dell’area metropolitana, dei fondi europei e delle altre fonti di finanziamento regionale.

Su questo obiettivo si dovrà realizzare il massimo della condivisione con la città e con tutti i soggetti portatori di interessi dei cittadini, a cominciare dalle forze sociali e produttive.

Le questioni non possono più attendere, di queste il Partito Democratico ed i suoi rappresentanti ne parleranno con la città, promuovendo il più alto coinvolgimento sia con iniziative pubbliche che attraverso i forum tematici sul proprio sito web. 

Il Segretario

Saverio Ranieri

Commenti 

 
#10 FalquiEPiccioni 2011-01-07 01:07
non te la prendere con l'ottimo sindaco judice di cui si ricorda ancora la splendida "notte rosa" di tozziana memoria

non temere Lovascio prima o poi li riciclerà tutti i personaggi distintisi in quella gloriosa esperienza
Segnala all'amministratore
 
 
#9 permesso! 2011-01-06 12:14
con la stessa umiltà risparmiaci lezioni di buona politica e azioni nel tuo mandato non se ne vista traccia, quindi è più opportuno il silenzio da parte tua, grazie.
Segnala all'amministratore
 
 
#8 avjudice@libero.it 2011-01-06 10:00
Caro "permesso",proprio perchè non ho nessuna ambizione, avendo, con molta umiltà deciso di farmi da parte nella politica di potere della Città, che posso dire, senza ipocrisie, quella che ritengo essere, almeno per me, verità e non ho bisogno di noscondermi dietro pseudonimi di copertura come il Tuo ("permesso"!). Comunque, come al solito, invece di rispondere sui contenuti degli argomenti da me trattati, in coerenza con il passato, si offende e si attacca sul personalismo!! Non è cambiato proprio nulla. Andate avanti così...
Segnala all'amministratore
 
 
#7 permesso! 2011-01-05 21:25
hai contribuito a dare il colpo finale a Conversano ed ora ti permetti di venire a fare la predica?
ma per piacere, caro Ciccio Iudice stai pure lontano dalla politica, nessuno ti rivuole. hai galleggiato per 5 anni regalando poltrone ai signori del potere.
Segnala all'amministratore
 
 
#6 falchi&colombe 2011-01-05 16:09
caro Rino ti sei consigliato bene... Molti si sono accorti che chi rappresenta il PD in Consiglio la pensa diversamente....Ossia pensa con l'amministrazione in carica come sviluppare il primo rigo da te scritto sul futuro PUG il rinnovo degli appalti e dei contratti..... Tutto con molta attenzione
Segnala all'amministratore
 
 
#5 Giusto!! 2011-01-05 14:41
Sottoscrivo quanto detto dal Pacione e dall'Avv.Iudice!!Nessuna menzione da parte del Partito (anti)Democratico sulla questione RR (Renna, Rotunno), nè ovviamente sulla tirata d'orecchie ad opera niente di meno che dalla sede regionale dello stesso partito!!E Ranieri ci parla di Economia Globalizzata???Come diceva il buon Spartano, "aria fritta"!!!
Segnala all'amministratore
 
 
#4 Il pacione 2011-01-05 10:43
replica? sana discussione? da chi fa dell'antidemocrazia un fondamento? ma per piacere! gente che ha criticato (Antonio Renna docet) è stata estromessa senza remore. "Siamo allo Stalinismo" dove pochi pensano in nome di un partito!
Segnala all'amministratore
 
 
#3 avjudice@libero.it 2011-01-05 06:36
E' bene, invece di perseverare in un modo di fare politica privo di credibilità, in quanto del tutto teorico, demagogico e, fondamentalmente, in contrasto con l'attuale comportamento politico ed amministrativo nella vita della Città,che la segreteria di quello che dovrebbe essere il partito di maggiore riferimento del centro sinistra finalmente faccia una seria riflessione critica sulla propria storia, almeno,degli ultimi dieci anni e dai relativi insegnamenti tragga i necessari conseguenziali provvedimenti, se davvero ancora crede ad un progetto di proprio riscatto e del bene della Città. Per fare ciò deve fare una leale, sincera ed umile valutazione dei propri fallimenti conseguiti in questo lungo periodo (2000/2010), con tre campagne elettorali amministrative perse e relativa clamorosa consegna della Città, dopo oltre 40 anni di assenza, al centro destra. Tanto dovuto anche ad una instauratasi continua litigiosità interna, basata su rancori e finalità carrieristiche personalistiche dei "dogi" del PD, del quale, allora, faceva ancora parte anche Vito Bonasora; sorretto negli anni della mia amministrazione, solo nelle apparenze, da un opportunistico "codice etico", altrettanto clamorosamente smentito, successivamente, proprio da coloro che lo avevano falsamente predicato nella teoria ma disatteso, poi, nei fatti,come le postume vicende hanno dimostrato. Personalismi oggi ancor più vitali, tanto da giungere, con "bolscevico" comportamento di rifiuti della tessera ad un militante solo perchè critico nei confronti della segreteria del partito, a sua volta smentita dalla sua stessa segreteria regionale. Perseverante comportamento di incoerenza politica manifestatasi con la disgregazione del gruppo consiliare, del quale gli unici superstiuti due consiglieri, in modo mortificante, stanno dimostrando di essere la vera stampella di una maggioranza che "sgoverna" la Città, senza seguire una loro logica programmatica. Consiglieri comunali, questi, meno attenti ai gravi problemi di una Conversano che è sulla cronaca solo per il continuo smembramento del nostro ospedale e del perdurante consolidamento dell'attività della discarica, ma molto attivi ad irrobustire il loro clientelismo elettorale, attingendo dai rispettivi riferimenti di potere politico ed amministrativo regionale, con un sottobosco "occupazionale" assolutamente svincolato da logiche di merito o di stato di bisogno. Diversamente, quindi, assuma il PD la responsabilità che gli compete, come partito di maggioranza del centro sinistra e, mettendo da parte le logiche del suo passato, promuova, finalmente, una seria e rigorosa ricompattazione del centro sinistra, superando ogni falso e strumentale pregiudizio, se ancora valgono le idee e gli ideali.
Segnala all'amministratore
 
 
#2 Maurizio C. Mangano 2011-01-04 15:40
Egregio "Sig. Il Pacione",

perchè non svela la sua identità anzichè nascondersi dietro un nickname ?

Il Suo diritto di critica al partito ne uscirebbe rafforzato, non pensa ?

O forse è più comodo scagliare accuse e proclami in pieno anonimato...così da evitare una sana discussione con diritto di replica ?
Segnala all'amministratore
 
 
#1 Il pacione 2011-01-04 13:59
quante belle parole; quanti bei propositi; siamo la stampella di Conversano e intanto lasciate senza infondere nessuno stimolo, che il PUG, strumento fondamentale per la crescita socio-economica di una intera popolazione langue nei cassetti e bla bla bla, solo chiacchiere, vi riempite la bocca di frasi preconfezionate pronte per tutti gli usi
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI