Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

RANIERI: 'NON TRATTENIAMO NESSUNO CON LA FORZA'

ranieri-congresso

'LE RAGIONI DI PIEMONTESE E ROTUNNO ERANO COMPLETAMENTE OPPOSTE'


 

Sul caso Coletta abbiamo solo raccolto indiscrezioni, tutte da confermare. E se il passaggio del consigliere (dal Partito Democratico alla maggioranza) fosse vero?

“Noi non cambiano le regole, il partito sarà coerente con quanto accaduto fino a oggi” – risponde ai nostri telefoni il segretario del  Pd, Ranieri per un commento a caldo, da approfondire in previsione di ulteriori sviluppi. Già venerdì 8 si riuniranno i vertici del direttivo: l’agenda è ricca di argomenti.

Segretario, il Pd continua a perdere pezzi…

“Noi abbiamo una linea precisa. Non dobbiamo trattenere gli altri con la  forza, o fare entrare persone per forza. Le porte sono aperte. Vale sempre la stessa regola”.

“Il partito ha delle regole" – osserva Ranieri - "Abbiamo perso due consiglieri, anche se su questo ci sarebbe da fare una chiacchierata piuttosto lunga.”

“In ogni caso non so da dove e come saltano fuori queste indiscrezioni" - Ranieri è sorpreso - "Coletta non mi ha detto nulla, quindi finché non ci sono fatti concreti, non faccio nessun processo all’intenzione o caccia alle streghe. Non sapevo nulla, l’ho appreso da Conversanoweb.”

Ma possibile che non sia mai arrivata la pulce?

“E’ da tempo che i nostri consiglieri vengono tacciati di essere la stampella della maggioranza. Nelle sedi ufficiali abbiamo detto che cosa pensiamo e cosa siamo. Siamo opposizione e se qualcuno non vuole fare più opposizione non ha che da dichiararlo, assumendosi le conseguenze. Pensate davvero che esista un partito, a qualsiasi livello, dove un suo componente, consigliere, rappresentante decide di stare dalla parte opposta e rimanere allo stesso modo nel partito? Suvvia!”.

Ma allora chi mette in giro certe voci?

“A me proprio non interessa. Io parlo con persone che hanno una dignità e rispetto dei ruoli. Quando le persone decidono di cambiare la propria idea, le proprie convinzioni, non hanno che da dichiararlo… E’ già successo, forse succederà, non abbiamo un plotone di esecuzione. Certo, sarà l’ennesimo scandalo? Beh, su questo sono pronto ad aprire un dibattito, anche perché le ragioni di Piemontese e Rotunno sono completamente opposte, e ne abbiamo già parlato a lungo. Comunque dal commento di Coletta rilasciato sul vostro giornale non mi sembra possibile; forse si tratta davvero di illazioni. Ripeto, se dovesse realmente accadere, il comportamento del partito sarà coerente con quanto è avvenuto fino a oggi”.

Che ne pensa della presunta mozione di sfiducia che la maggioranza starebbe per servire al presidente Gentile?

“Sarebbe l’ennesimo atto contradditorio della maggioranza, che nomina assessori e poi li defenestra. La maggioranza ha scelto Gentile e ora lo vuole defenestrare. Quando qualcuno non è al suo servizio, questa maggioranza adotta metodi un po’ spicci”.

 

RILEGGI LA NOTIZIA DELLE INDISCREZIONI E I COMMENTI

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI