Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

PSI: SECONDO CONGRESSO REGIONALE

Partito_socialista_italiano

Si è svolto venerdì 28 gennaio a Bari presso l’Hotel Majesty, il secondo congresso regionale del PSI al quale hanno partecipato socialisti provenienti di tutta la regione e in numero ben maggiore dei 250 delegati previsti. L’aula infatti era stracolma di compagni di tutte le generazioni.

Il congresso, che è stato presieduto da Gianvito Mastroleo, dopo aver ricordato con un minuto di raccoglimento e con un lungo applauso le vittime della barbarie nazista e della Shoah, si è aperto con la relazione del segretario uscente Lello Di Gioia e con l’intervento del segretario nazionale del partito Riccardo Nencini. Alla presidenza del Congresso simbolicamente prendeva posto un vecchio dirigente socialista originario di Maglie, più volte amministratore locale, consigliere regionale e deputato al parlamento, il compagno Cosimo Abate che è stato applaudito a lungo per la lunga e coerente militanza, tuttora praticata alla giovane età dei suoi  90 anni! 

Molti iscritti a parlare, ma non a tutti, per ragioni di tempo, è stata data la parola; si segnalano gli interventi di Carelli (Ta), di Tanzarella (Br), dei consiglieri regionali Pellegrino (Le) e Pastore (Bat), di Parisi e Farella (Ba), Mattia (Ta) e di altri delegati.

Il Congresso ha approvato un articolato documento, redatto dalla apposita Commissione “dei cinque”, di cui è stato membro il segretario della sezione di Conversano, prof. Cesare Preti, documento che è stato letto dal compagno prof. Ermanno Macchia e che traccia la linea del Partito a livello nazionale e regionale per i prossimi due anni. Il congresso ha anche preso atto con responsabile rammarico della scelta comunicata qualche giorno prima dal compagno Onofrio Introna di non rinnovare per questo 2011 la tessera del partito e, naturalmente, ha auspicato un ripensamento della decisione.

A tarda sera il Congresso ha proceduto a rinnovare gli Organi del Partito sulla base di una “risoluzione” adottata in piena comunanza di visione dal “comitato dei saggi” insediato dalla segreteria uscente e approvata all’unanimità dal Congresso.

Alla Presidenza del Partito della Puglia, con un prolungato applauso, è stato acclamato  il compagno avv. Gianvito Mastroleo.

Sono stati eletti per acclamazione segretario del Partito il compagno dott. Silvestro Mezzina, vice sindaco di Barletta e dirigente storico del Partito di Barletta, e  vice segretario vicario il compagno dott. Gino Laroccia, che per lunghi anni è stato segretario provinciale di Bari.

Sono stato anche eletti con unanimità la segreteria, l’esecutivo, il direttivo regionale e la commissione dei probi viri. Dei compagni della sezione di Conversano, il compagno prof. Cesare Preti è stato eletto nell’esecutivo regionale, il compagno Claudio Nardomarino nel direttivo e la compagna Pamela Fanelli tra i quattro membri dei probi viri regionali.

Nota degna di rilievo è che la proposta  conclusiva del congresso per la composizione degli Organi di partito non ha dato luogo a nessuna contestazione o protesta, come di solito era accaduto nel passato, e non solo nel PSI!

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI