Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

BONASORA: 'MOZIONE CONDIVISA IN MAGGIORANZA'

pasquale-bonasora

“La nostra mozione ha destato sorpresa tra i cittadini. Trovo assurdo che si utilizzino fondi del Comune per una manifestazione che è politica”. Pasquale Bonasora (Sel) torna a commentare una interpellanza, firmata anche da Gian Luigi Rotunno, della quale si è fatto promotore in questi giorni.

I consiglieri dell’opposizione chiedono che venga restituita alle casse comunali la somma di 672 euro sborsata per il comizio del Sindaco e della sua maggioranza, lo scorso 25 giugno 2010.

“E’ una questione di principio – tiene a precisare Bonasora – certo, non sono cifre importanti, ma le giustificazioni del Sindaco appaiono piuttosto deboli, perché la manifestazione era esclusivamente di carattere politico.”

“L’iniziativa potrebbe essere interessante da sviluppare – è la sfida che lancia Bonasora al Sindaco – siamo per un momento di confronto aperto ai cittadini, una volta all’anno, ma solo in caso di coinvolgimento dell’intero Consiglio Comunale, dando voce sia alla maggioranza che all’opposizione”.

Il duo Rotunno-Bonasora presenterà la mozione al prossimo consiglio comunale, previsto per il 22 febbraio. “Se non ci sono novità – continua  Bonasora – come gruppo consiliare chiederemo che venga votata”.

Anche il Presidente del Consiglio Pasquale Gentile avrebbe mostrato la sua vicinanza all’iniziativa promossa dai due consiglieri dell’opposizione. “Ne abbiamo parlato col Presidente del Consiglio, con gli altri colleghi non c’è stata ancora possibilità. Anche se non l’ha firmata – conclude Bonasora – Gentile condivide il contenuto della mozione. Pare inoltre, che questa storia del comizio abbia addirittura infastidito dei consiglieri di maggioranza”.

 

LA MOZIONE

Il 25 Giugno del 2010 il Sindaco e la sua maggioranza hanno tenuto un pubblico comizio per illustrare l’attività svolta nel corso di un anno di amministrazione. A sottolineare il carattere partitico di tale iniziativa, il comizio vedeva la partecipazione dei rappresentanti delle forze politiche che sostengono la maggioranza.

Nonostante la chiara natura dell’iniziativa, l’amministrazione comunale ha pensato fosse giusto e naturale utilizzare fondi comunali, quindi anche soldi di cittadini che non si riconoscono nell’attuale maggioranza, per finanziare il comizio del Sindaco Lovascio e la sua giunta e delle forze politiche PDL, Conversano nel cuore, Con Lovascio liberi.

Il Direttore dell’Area Affari Generali con determinazione n. 1920 del 02/11/2010 ha provveduto ad assumere l’impegno di spesa per procedere alla liquidazione, in favore della ditta NORBA MULTISERVIZI, di € 672,00, come si legge nella determina:

“per la fornitura, a noleggio, di un videoproiettore e del servizio di distribuzione di materiale informativo, di comunicazione audio per la città, e di volantinaggio per dare sufficiente e opportuna pubblicità all’incontro del 25/6 c.a. nel corso del quale il Sindaco ha voluto incontrare la cittadinanza in un comizio pubblico per illustrare le attività svolte nel corso del suo 2° anno di mandato”.

Mentre ogni amministrazione pubblica è ogni giorno costretta a misurarsi con una sempre più limitata disponibilità di risorse, a centellinare ogni euro di spesa per evitare che i servizi ai cittadini non subiscano dolorosi tagli, mentre ogni buon amministratore cerca in ogni modo di rispettare quei vincoli che il patto di stabilità impone;

Mentre aumentano ogni giorno di più le famiglie a rischio di povertà e sono costrette a rivolgersi ai servizi pubblici per cercare di mantenere un dignitoso tenore di vita;

L’amministrazione comunale di Conversano pensa bene di finanziare un’iniziativa dei partiti della colazione di maggioranza con le risorse di tutti i cittadini di Conversano.

Aldilà della consistenza della somma impegnata il messaggio che questo atto trasmette è l’assoluta indifferenza di coloro che gestiscono la cosa pubblica rispetto ai bisogni dei cittadini. E’, questo uno di quegli atti che squalifica non solo chi lo compie ma un’intera classe politica perché fornisce argomenti a coloro che spingono i cittadini al qualunquismo e al disimpegno.

Il Consiglio Comunale di Conversano, pertanto, impegna il sindaco e la giunta alla restituzione nelle casse comunali di € 672,00 utilizzate per una manifestazione di partito.

 

Distinti saluti.

Pasquale Bonasora

Gianluigi Rotunno

Commenti 

 
#28 Bollettino 2011-02-09 13:16
@ Pasqualino chi???????
Segnala all'amministratore
 
 
#27 A. Lacandela 2011-02-08 13:10
Caro Gianvito, scivi tu con una tastiera francese e poi dimmi se gli accenti non spuntano all'improvviso.
Segnala all'amministratore
 
 
#26 Gianvito F. 2011-02-08 13:02
Qui nessuno è arrogante. Dalla tua citazione, colgo che siamo "amici" su FB. Perché non ti qualifichi, allora? Sarebbe sicuramente più corretto e maturo sapere con chi si ha a che fare...

L'Amo è libero di essere politico quanto vuole, non essendo un Bollettino Ufficiale del Comune. Non riesco a capire cosa c'entri, francamente. Qui l'unico a non essere stato rispettato sono io, insultato dal giornalista.

Ah, nemmeno io sono del PDL. Ma son solito rivolgermi col "lei", perché è una forma di educazione e di cortesia che sento di dovere verso chiunque. Comunque, come vedi, ti sto dando del tu, ma sarei più felice di darlo ad una persona che conosco...
Segnala all'amministratore
 
 
#25 Iudice 2011-02-08 09:51
Il bollettino era gratis. Pasqualino lo stampava e lo impaginava. Venivano stampate pochissime copie. Inoltre era meno politico dell'amo, che è tutto tranne che un giornale.
Infine, come si dice il proverbio: "com l'ammin e l'ammin semb a tè vèn"
e allora impara a non essere troppo arrogante, ascolta come gli altri ascoltano e cerca di rispettare anche le età diverse dei tuoi interlocutori.
Ciao barone di pulac.
e puoi anche darmi del tu, io non sono del popolo delle libertà (a letto) che parlo dando per forza del lei anche ai cani.
Segnala all'amministratore
 
 
#24 Gianvito F. 2011-02-07 19:32
@ Lacandela: grazie ancora una volta per gli insulti. Io al comizio non c'ero e per questo chiedevo a voi che eravate presenti... SCUSATE!!!

P.S.: impara l'Italiano, dato che sei laureato in Editoria.

@ Iudice: non sto difendendo nessuno. E' che, solitamente, preferisco ascoltare tutte le campane prima di esprimermi. Come può vedere, ho chiesto riferimenti per la legge e non parlo per sentito dire. Quando Lacandela s'inca**a, non sa che magari io non c'ero e che, per fare i dovuti confronti con la legge, ho bisogno di conoscere le modalità di svolgimento del suddetto comizio. Solo così posso verificare che esso si sia o non si sia attenuto a quanto disposto nella legge. Questo è essere responsabili e critici; non dare le cose per scontato e parlare per sentito dire. Anche sulla questione del parco fotovoltaico, ho inviato all'Amo una lettera rivolta all'ass. Gungolo in cui chiedo chiarimenti precisi e circostanziati sulla questione. Spero venga pubblicata presto, e poi potrete dirmi se supporto ciecamente o se pongo domande e cerco di ottenere risposte.

Per quanto riguarda il bollettino, dubito che i costi di stampa e di distribuzione siano gratuiti, a meno che lo stampatore non abbia un ritorno in altro modo. Il costo per la progettazione grafica non c'è, ma le materie prime si pagano!
Qual era la tiratura del Bollettino ufficiale comunale?
Segnala all'amministratore
 
 
#23 r.rotunno 2011-02-07 14:33
@pasquale daniele

Ti riferisci ad Alfarano vero? Cmq, visto che usciamo a fine mese, non c'è fretta. Sicuramente in questi giorni manderò via mail le domande all'assessore, ma credo proprio che faremo prima ad ascoltare il suo intervento in CC il 22 febbraio. Almeno così mi ha preannunciato. In ogni caso, qualsiasi cosa accada, daremo riscontro sul prossimo numero.

Ps. detto tra noi, a mio parere, 'sta storia di rispondere per iscritto e non a voce (a videocamera accesa) mi pare n'autentica cacchiata. Ma ognuno è libero...
Segnala all'amministratore
 
 
#22 Iudice 2011-02-07 13:19
caro Gianvito, non devi necessariamente giustificare o difendere forzatamente l'operato di Giuseppe. Il bollettino che stampava l'amministrazione Iudice lo faceva gratis. Antonello Roscino mandava il tutto in stampa a Pasqualino e l'impaginazione veniva fatta dallo stesso ufficio! quindi voglio dire, che non serve giustificare ogni volta qualcosa, anche perchè Giuseppe è grande e vaccinato!
inoltre pregherei questo giornale di fare quello che non ha fatto l'amministrazione!
informare e rendere pubblica la nuova sezione turismo/cultura...che non si capisce bene cosa sia...anche perchè è da mesi che la seguo ed è sempre vuota di notizie!
Chi l'ha realizzata?
con che soldi?
finalità?
Segnala all'amministratore
 
 
#21 Iudice 2011-02-07 10:40
guardatevi questo signori! che sorta di sito è? a cosa serve? quanti soldi sono stati spesi per realizzarlo?
http://test.turismoinconversano.it/home/
Segnala all'amministratore
 
 
#20 A. Lacandela 2011-02-06 14:20
C. interrompe il sacro pranzo domenicale telefonandomi. Mi chiede di correggere alcune affermazioni e lo faccio volentieri: lui non fà i palchi.Ma tutto il resto si.

Ecco, detto questo, noiosissimo Gianvito F. finiscila di fare il tonto, che non vuole capire. Ti ho già detto che ti puoi andare e leggere la legge, ti ho dato tutti i riferimenti e tu continui a rompermi le .... Comunque la comunicazione istituzionale è quella che fa il sindaco per colloquiare con la città, per risolvere i problemi e per ascoltarli. Insomma la puoi fare con comunicati, con iniziative mirate, ma non con comizi dove vantarsi delle cose fatte e sorvolare sugli errori. Insomma in quella occasione ha fatto comunicazione politica, che viene definita tale per contenuti che rientrano nel regolare agone politico. In più la presenza della maggioranza sul palco avvalla la mia tesi.

Ti può bastare o vuoi anche i disegnini?
Segnala all'amministratore
 
 
#19 interessato a sapere 2011-02-05 21:56
Lacandela a chi vengono appaltati sempre i palchi? e chi è il proprietario?
forse ho capito chi è ma nn mi viene il nome.
bravo antonio.
Segnala all'amministratore
 
 
#18 Gianvito F. 2011-02-05 21:53
Non ignoro, perché è una cosa non appaltata quindi il Sindaco è libero di darlo a chiunque egli voglia. Io non condivido, ma non è assolutamente illegale. Penso sarebbe meglio proporre una "rotazione" delle aziende. Qualcuno può elencare i servizi espletati da NorbaServizi per l'incontro pubblico di cui sopra?

Potresti andare nel dettaglio circa situazione, contesto e contenuti e spiegare perché costituiscono prova di comunicazione politica? Grazie.
Segnala all'amministratore
 
 
#17 daniele pasquale 2011-02-05 20:21
@ Antonio
ma, a chi è intestata la ditta dei palchi?
Cosa c'è di strano? Ci sono altre ditte a cui è stato rifutato illeggittimamente l'appalto?
Complimenti per l'ultimo numero del "Galiota". Molto bello.
L'Assessore vi ha poi risposto?
Approfonditele, sono molto interessanti.
Segnala all'amministratore
 
 
#16 A. Lacandela 2011-02-05 19:09
Uff...Mo' te lo spiego. Anzi, se vai a vedere la legge 141 del 1990 trovi la soluzione all'enigma. Li' c'è la differenza tra comunicazione politica e comunicazione istituzionale. E se parla il sindaco deve essere comunicazione istituzionale. La situazione, i contenuti, il contesto ed il messaggio non erano da comunicazione istituzionale.

E non ignorare la conclusione del mio messaggio precedente.
Segnala all'amministratore
 
 
#15 Gianvito F. 2011-02-04 23:20
Perché l'avrebbe fatto passare per politico e non istituzionale?
Segnala all'amministratore
 
 
#14 A. Lacandela 2011-02-04 13:49
Gianvito, devi leggere l'articolo 6 di quella legge. Li sono indicati tutti gli strumenti che una P.A. può utilizzare. La mozione non è errata perchè l'amministrazione ha voluto far passare un comizio politico per uno istituzionale.

Tuttavia, io punteri il dito anche contro un altro aspetto. Ovvero il continuo appaltamento di palchi ecc.sempre e solo ad una impresa. Che tutti sappiamo a chi è intestata.
Segnala all'amministratore
 
 
#13 daniele pasquale 2011-02-03 22:08
La legge 150/2000 non stabilì che per propagandare l'azione dell'amministrazione in carica, i cittadini debbano essere costretti a pagare i costi di un comizio.
C'è quindi, un errore di valutazione del nostro Sindaco! Lui, LEGITTIMAMENTE ha deciso di parlare ai cittadini(in una piazza che risultò pressochè deserta!).
Quello era l'unico intento ... In un certo qual modo mi sembra ampiamente condivisibile.
Non lo conosco granchè ma non credo che sia nè uno sprovveduto, nè uno spregiudicato sfruttatore delle esangui risorse comunali.
Evidentemente c'è un errore ...
Perchè non riconoscerlo?
Segnala all'amministratore
 
 
#12 Visco 2011-02-03 20:41
Ma dài, adesso il governo del fare ..... (completare ad lib.) ci mette la nuova imposta patrimoniale IMU e il Comune può vivacchiare ancora un po' con queste imprescindibili iniziative
Segnala all'amministratore
 
 
#11 Ci banza e ci no 2011-02-03 20:38
colazione di maggioranza mi sembra un meraviglioso refuso rivelatore :lol:
Segnala all'amministratore
 
 
#10 Gianvito F. 2011-02-03 19:29
Però Antonio, allora la mozione è errata, perché punta tutto sul "carattere politico" e quasi propagandistico della cosa, e non sul "vizio di forma", chiamiamolo così. Nel senso che non si critica la cosa, ma il come.

Qui (http://www.parlamento.it/parlam/leggi/00150l.htm) ci sono solo i princìpi generali, ma immagino ci siano documenti ben più corposi a proposito, solo che non riesco a trovarli. In ogni caso, preferisco una manifestazione in piazza piuttosto che un Bollettino, se poi le copie non riescono a coprire adeguatamente la popolazione. Fermo restando che, come ho affermato, abolirei del tutto queste genere di cose e delegherei ad internet, lasciando al max qualche manifesto per comunicazioni particolarmente importanti.

Non so se i due consiglieri hanno ragione o torto nella questione, ma è giusto "fare le pulci" perché è nel loro dovere e perché bisogna eliminare gli sprechi... E non lo ripeterò mai abbastanza, ma il sito web - così com'è - è uno spreco vero e proprio di danaro pubblico, con quella piattaforma di e-government assolutamente vergognosa... Inutilizzabile ed inutile... E chissà quanto ci costa quella roba lì!!! O quanto ci costa una PA che lavora ancora con carta, penna e stampanti...

Ho letto sul Galiota paralleli col Minculpop mussoliniano, ma sinceramente mi sembra un'esagerazione... Non penso che Lovascio imbonisca le masse, sinceramente. Ritengo che abbia il diritto ed il dovere di informare la cittadinanza in qualche modo, ed in un paese come il nostro funziona di più l'incontro pubblico rispetto al giornaletto con scarsa tiratura.


Poi parlare di indifferenza rispetto ai vari patti di stabilità, quando è risaputo che chi l'ha sforato regolarmente sono altri, motivo per cui non si possono fare assunzioni, l'attuale Giunta ha subito un decurtamento dello stipendio per responsabilità altrui, lo trovo assolutamente tendenzioso. Bisogna essere onesti quando si muove una critica... Così come chi dà implicitamente la colpa a Lovascio & co. per i risarcimenti alle persone inciampate in buche dieci anni fa... Solo perché OGGI il Comune le sta risarcendo...
Segnala all'amministratore
 
 
#9 sabio 2011-02-03 18:27
Mettere al centro le persone e le idee significa far accadere le cose e alimentare conoscenze, informazioni, contatti. Bisogna far incontrare le persone e le idee, le istituzioni e la società. C'è il sistema con le sue istituzioni lente, la politica distante, i media che si parlano addosso e c'è la società con le imprese che vogliono crescere, le associazioni e i gruppi di interesse, i cittadini spaesati, i giovani in cerca di lavoro. Due mondi, due centri di attrazione gravitazionale che si allontanano progressivamente. Realtà che non si conoscono, non si incontrano, spesso non si piacciono. Per avvicinare questi due mondi, la legge 150/2000, concepita oltre 11 anni fa, ha previsto che le pubbliche amministrazioni “informino” i cittadini. La legge, anche se “antica”, esiste per avvicinare questi mondi lontani e farli interagire. Se l’amministrazione ha voluto entrare a contatto con i cittadini attraverso la forma del “comizio” a me sembra un fatto secondario rispetto a quanto la vecchia legge stabilì 11 anni fa. E’ comunque esplicito, e qui ci sta tutta la “vecchia caratterialità della sinistra, dire che sul palco c’erano i partiti della maggioranza. Non potevano mica esserci loro!
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI