Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

“CHI URLA IN PUBBLICO FA BEN ALTRO IN PRIVATO”

COLETTA

Continua l’intervista “rivelazione” del Consigliere Pasquale Coletta. Questa volta il discorso si sposta sull’attività amministrativa e sui meccanismi ad essa connessi, con una rapida parentesi sulle vicende elettorali che hanno portato all’insediamento della coalizione di Lovascio.

Notiamo di passaggio che, al primo spunto di riflessione sugli equilibri interni al PD, è seguito il riscontro dell’onorevole Gero Grassi, il quale, in una recente intervista, ha dichiarato: “Se il PD si configurerà soltanto come prosecuzione dei Ds non sono escluse altre fuoriuscite”, aggiungendo che in Puglia “tutti i segretari provinciali sono ex Ds”.

Un suo giudizio sul percorso dell’amministrazione?

“Un’amministrazione di questo tipo, eletta in quel modo e con quel tipo di compagine, per forza di cose non può esprimere una capacità propulsiva accentuata”.

Quali dinamiche? Gli osservatori politici sono convinti che Lovascio abbia vinto in virtù della “novità politica” di cui era promotore.

“E infatti hanno perseguito il loro obiettivo. C’erano tre coalizioni: una guidata da Gentile che metteva insieme quello che restava dell’Amministrazione Iudice; una coalizione di centro-sinistra che univa quello che rimaneva della vecchia Amministrazione Bonasora – coalizione che, per semplificare, si dibatteva tra un candidato, Rotunno, che chiedeva quando fosse il proprio momento e l’altro, Vito Bonasora, che rispondeva “mai”. Infine, c’era la coalizione di Giuseppe Lovascio, prima appoggiato da due liste civiche e poi confluito nel PDL. Ora, tra queste tre posizioni, non v’è dubbio che il nuovo fosse Lovascio. È importante rilevare che, quando abbiamo sostenuto la candidatura di Vito Bonasora, non l’abbiamo fatto contro Rotunno, cui sono legato da stima personale. Ritenevamo che Bonasora avesse ancora una base di consenso che ci avrebbe portato quantomeno al ballottaggio. E così è stato: la conferma di questa nostra visione l’abbiamo avuta dal risultato straordinario che il PD ha conseguito”.

A tal proposito alcuni consiglieri di maggioranza hanno dichiarato che ci fu un’alleanza pre-ballattoggio tra Gentile e Lovascio.

“Se ciò fosse vero, vorrebbe dire che la Presidenza non è in carico alle opposizioni, e questo comporta il venir meno di una consuetudine quasi sempre rispettata nel passato. Mi avrebbe fatto piacere che Gentile smentisse tali affermazioni, ciò non è avvenuto ma lascio al diretto interessato l’occasione per farlo. Questa è una questione molto delicata e non ancora debitamente chiarita. Negli ultimi Consigli Comunali abbiamo appunto affrontato la questione relativa alla Presidenza del Consiglio.La nostra posizione è stata identica a quella di tre anni fa: riteniamo Gentile persona degna di fiducia, riconosciamo in lui una correttezza e un’indiscutibile capacità di mediazione e, pertanto, può ricoprire quel ruolo”.

Assodato che la coalizione di Lovascio vince per il nuovo. Riesce a suo avviso a perseguirlo?

“Per perseguirlo non sono sufficienti tre anni: si sono ereditati una serie di problemi non risolvibili in così poco tempo. Tutti quelli che chiedono conto di questi tre anni lo fanno in maniera strumentale, sapendo perfettamente che non è possibile costruire altro. Queste tare del passato incideranno per i prossimi dieci anni, tenuto anche conto del clima politico: l’ipotetico accordo pre-ballottaggio e la creazione in Consiglio Comunale di una compagine che copre i due settori”.

Può spiegarci meglio questo passaggio?

“Non c’è maggioranza e opposizione. Quella stessa parte dell’opposizione che urla contro le altre componenti della minoranza – un bersaglio facilmente individuabile poiché non ha con sé un sistema mediatico – in maniera nascosta fa ben altro”.

La parte di opposizione cui si riferisce è identificabile in SEL, UDC e Il Centro?

“Certo. Facciamo qualche esempio, se l’accordo pre-ballottaggio fosse reale, mi meraviglio che questi partiti non abbiamo urlato allo scandalo. Altro esempio riguarda il PUG: quando sono stati riconfermati gli stessi progettisti – la cui professionalità e preparazione tecnica non è in discussione – nessuno ha sollevato obiezioni. Ricorderete tutti che gli attuali progettisti furono nominati e confermati dal governo Bonasora, e  la giunta Lovascio si era impegnata a sganciare da ogni logica politica la scelta dei professionisti. Preciso che tale ragionamento non mi entusiasmava”.

I partiti cui si riferisce hanno, comunque, rilevato la scarsa attitudine del PD a prendere una posizione netta in più di una circostanza.

“È vero esattamente il contrario, il PD non ha mai accettato che gli venisse sottoposta una minestra riscaldata, concordata in altri luoghi e con altre persone. Abbiamo sempre contestato la prassi delle altre opposizioni di fare riferimento alle singole persone: se si vuole creare un coordinamento, bisogna aprire un tavolo con il Segretario del Partito e non con il consigliere di turno. Invece, e abbiamo le prove documentarie, le altre opposizioni si sono sistematicamente rivolte ai singoli membri del gruppo consiliare del PD, che hanno poi abbandonato il partito”.

Ci sono dunque contatti ad personam?

“Prima si verificava questo, quando era in piedi il progetto del fantomatico coordinamento delle opposizioni, che poi è fallito. Il segretario Ranieri ha sempre chiesto conto a Gentile di chiarire la vicenda del ballottaggio, così come ha chiesto al consigliere Pasquale Bonasora il motivo per cui non ha rispettato gli accordi politici sottoscritti prima delle elezioni, che prevedevano che la sua lista civica confluisse nel PD. In entrambi i casi non è mai giunta una risposta. Con questi presupposti come si può addebitare al PD una mancanza di chiarezza? Ulteriore conferma la si trova analizzando l’ultimo Consiglio Comunale: le due mozioni di Bonasora e Rotunno sono state votate solo dai proponenti, tutti gli altri o sedevano fra il pubblico o erano assenti”.

Aumentano le voci di un suo passaggio in maggioranza.

“Le mie posizioni politiche verranno esposte e argomentate nelle sedi istituzionali: il Partito e il Consiglio Comunale”.

Concludiamo con le priorità che ritiene indispensabile affrontare.

“La prima è proprio il PUG: se non si da impulso a quest’attività di programmazione i prossimi anni saranno terribili. Lo stesso discorso vale per i settori produttivi, l’incentivo all’artigianato locale e lo sviluppo del turismo – l’unica voce con bilancio positivo in Puglia. Su quest’ultimo punto Conversano ha potenzialità inespresse: non è ancora riuscito a inserirsi nel turismo congressuale, che rappresenta il 30% dell’indotto regionale, e siamo indietro dal punto di vista dei posti letto. Ci sono ancora due anni, tempo sufficiente per affrontare e risolvere questi problemi con buona volontà e senza impedimenti più o meno evidenti”.

Commenti 

 
#17 un cittadino bianco 2011-04-12 21:38
x teoremi
non discuto il tuo pessimismo ma voglio ricordarti come ho già fatto nei confronti di un personaggio, che il 1984 è passato già da molto tempo. se conosci la storia di questo paese e credo proprio di si capirai a cosa mi riferisco.io credo che il disegno della nostra città oggi noi tutti ,bambini compresi siamo in grado di disegnarla in tutte le sue componenti ,sia strutturali che programmatiche, e ti aggiungo che se i cittadini tutti vengono coinvolti sono certo che ti fanno anche un piano del traffico decente. per quanto riguarda il settore turistico ricettivo e/o congressuale dovremmo spronare maggiormente l'amministrazione LOVASCIO affichè individuasse condividendone il percorso politico con la città una allocazione per un comparto turistico . d'altro canto se non in questo momento quando? dato che il PUG è in fase di redazione!!naturalmente di tutto questo ne gioverebbe la cittadinanza tutta.un po' di ottimismo non guasta.
Segnala all'amministratore
 
 
#16 SaviNO Pezzottato 2011-04-09 23:18
La Savino ha un progetto politico?
Buona questa, di chi è ? del premier in persona ?

Processo a Fitto e Tarantini a rischio prescrizione con la nuova legge ad personam.
Perché non chiedere loro di rinunciarvi per far bella figura ?
Segnala all'amministratore
 
 
#15 pasquale gentile 2011-04-09 17:13
rispondo per correttezza e diritto di replica ancora come segretario sezionale dell'UDC di Conversano al sig. AZ comeeperchè. L'UDC di Conversano è andato come partito all'incontro con l'On. Elvira SAVINO, innazitutto per ascoltare il suo progetot politico. In quell'incontro come è stato ampiamente detto erano presenti oltre al Commissario ed al suo vice anche consiglieri comunali e uomini del partito . Sia chiaro ancora una volta l'UDC a Conversano non ha nulla da chiedere e poi in questa steppa desertica forse altri sperano che arrivino truppe cammellate, affinchè nel bailam generale le singole operazioni passino inosservate. All'UDC non servono i cammelli basta la fermezza delle proprie idee, dei propri convincimenti e dei propri progetti sempre protesi a garantire interessi generali e diffusi.
Segnala all'amministratore
 
 
#14 teoremi 2011-04-09 13:57
guarda "cittadino bianco", il nostro territorio ha bisogno da almeno 30 anni di seri progetti di sviluppo economico, di una seria pianificazione urbanistica...
ma senza una classe politica all'altezza delle sfide...
da 40 anni i soliti 4 furbetti del paese tengono ostaggi tutti, compreso te che ti fai un m...o come nessun altro e che speri che l'ultimo trasformista ti cambi la vita.
circa il turismo congressuale...stendiamo un velo pietoso...visto che lo sviluppo turistico si persegue con un'idea strategica di un territorio molto più grande del nostro paesello...e che l'interesse privato in questo caso è quanto mai palese!
buona fortuna a tutti noi!
Segnala all'amministratore
 
 
#13 un cittadino bianco 2011-04-07 12:33
xteoremi
ma lei sig.teoremi il suo pane come se lo guadagna? certamente non appartiene a chi come noi sta sotto il sole dalla mattina alla sera a costruire anche la sua futura casa. noi aspettiamo sia il PUG, il PIRP IL TURISMO CONGRESSUALE ecc.ecc. [mod]
Segnala all'amministratore
 
 
#12 AZcomeeperchè 2011-04-07 12:09
Almeno Coletta non urla, anzi forse parla troppo poco, ne avrebbe da dire. trasformismo? ed il gruppo lonero che è scomparso? e Corona e Berardi cosa stanno contrattando? e dalla Savino il gruppo UDC cosa ha veramente detto? non il gruppo consiliare ma le truppe cammellate impazienti di rientrare in gioco. In definitiva è il sogno di Logreco, far fuori Lovascio per riportare indietro l'orologio.
Segnala all'amministratore
 
 
#11 transeunte 2011-04-06 17:52
caro giuseppe,
non temere, tra poco lo faranno da soli (migrare verso il pdl) come i loro referenti Grassi e Tedesco.

Non a caso il pdl non farà arrestare l'ex assessore alla sanità, dopo averlo tanto vituperato....
diventerà un martire come Tarantini...

così va sto mondo di m.
Segnala all'amministratore
 
 
#10 giuseppe 2011-04-06 10:50
"chi urla in pubblico fa ben altro in privato" questo titolo descrive benissimo ciò che ha sempre fatto il consigliere del Pd Coletta.Vogliamo dire del voto trasversale delle ultime elezioni comunali,delle tante schede votate coletta-lovascio? Di certa gente,il centro sinistra non ne ha bisogno,io invito anche d'alessandro a seguire il suo [collega] e a migrare verso il Pdl
Segnala all'amministratore
 
 
#9 Gianvito F. 2011-04-05 19:12
@ Teoremi: no, dice semplicemente la cosa più sensata. Conversano è una città con grande potenziale turistico inespresso per idiosincrasie degli operatori locali. Punto. Siamo degli incapaci e dei montati buffoni. I paesi del circondario ci prendono a pallate.
Segnala all'amministratore
 
 
#8 pasquale coletta 2011-04-05 17:14
per falchi e colombe, hai una notevole autostima, ma distratto cosa hai letto sino ad oggi? per teoremi, sono un cittadino di Conversano che conosce i problemi, evidentemente tu no.
Segnala all'amministratore
 
 
#7 Chi Vive in Baracca 2011-04-05 16:17
Gero Grassi?
me lo ricordo andarsene quatto quatto insieme a Tedesco al diniego a farlo salire sul palco democratico del mitologico comizio di mezzanotte di Ualter Ueltroni sotto il castello.

Tanto male sto PD non dev'essere, allora....
Segnala all'amministratore
 
 
#6 codicetico 2011-04-05 15:46
ma tu non eri tra i sottoscrittori del codice etico che voleva moralizzare l'Amministrazione Iudice predicando il disonore delle "trasmigrazioni" politiche??? Complimenti per la coerenza! A dire il vero eri in buona compagnia (Piemontese, Rotunno, Bonasora, ecc... docet)
Segnala all'amministratore
 
 
#5 non ci credo? 2011-04-05 14:49
Il consigliere Coletta parla di inciuci tra Lovascio e Gentile. A questo punto mi sorgono dei dubbi:
- Ma era presente in Consiglio Comunale?
- Se era presente che faceva dormiva?
- Ma in questi tre anni ha letto giornali, mozioni, interrogazioni, question time...eccc....?
Dai...scherzava, altrimenti per davvero non ci sposso credere che abbia detto ciò!
Segnala all'amministratore
 
 
#4 falchi & colombe 2011-04-05 14:01
E' proprio tempo delle transmigrazioni.
Dopo aver fatto il critico di turno sparando a zero sugli altri, dimenticando di connettere gli organi essenziali della vita e senza guardarsi dentro casa propria, il bravo e scaltro consigliere che fà? si autosospende dal PD e si tiene pronto alle transmigrazioni proprio a quelle migrazioni che nella storia di Conversano hanno cercato di mettere insieme tutti... e si proprio tutti coloro che sono interessati al bene comune " PUG - PIRP - PIP e tutto quello che gira intorno ".... A mio avviso questo modo di fare politica ed usare la stampa è scorretto. I protagonisti mettetili a confronto nello stesso momento e raccogliete le vere dichiarazioni consentendo a tutti coloro che sono chiamati in causa di rispondere subito senza creare ipocrisie e gossip fatui che non servono a nessuno..
Segnala all'amministratore
 
 
#3 teoremi 2011-04-05 12:28
il consigliere Coletta al termine della sua disamina sulla situazione politico-amministrativa locale, suggerisce alcune fondamentali priorità da affrontare per far fronte alla persistente crisi economica della ns amata CITTA' e dunque dichiara:

“La prima è proprio il PUG: se non si da impulso a quest’attività di programmazione i prossimi anni saranno terribili. (...) lo sviluppo del turismo – l’unica voce con bilancio positivo in Puglia. Su quest’ultimo punto Conversano ha potenzialità inespresse: non è ancora riuscito a inserirsi nel turismo congressuale, che rappresenta il 30% dell’indotto regionale, e siamo indietro dal punto di vista dei posti letto."

non sarà che il consigliere Coletta pone in evidenza quel che gli sta più a cuore???
Segnala all'amministratore
 
 
#2 Scilitepossino 2011-04-05 12:16
Ho capito! siccome i suoi (ex-?)compagni di partito fanno una finta opposizione lui entra veramente nella maggioranza.
Un ragionamento trasformistico di estrema trasparenza, complimenti !
Segnala all'amministratore
 
 
#1 analizzando 2011-04-05 11:49
1^ risposta: l'amministrazione ha poca benzina.
2^ risposta:Lovascio ha vinto perchè "nuovo".
3^ risposta: Gentile ha votato Lovascio.
4^ risposta: Lovascio ha difficoltà per i problemi esistenti (fraterna).
5^ risposta: c'è un'ammucchiata
6^ risposta: il PUG non cambia gestione.
7^ risposta: non c'è coordinamento nell'opposizione (qualora esista).
8^ risposta: nessuno chiarisce
9^ risposta: ... a cucina lenta
10^ risposta: le priorità sono quelle di sempre.
Come sempre affabile ed intelligente, il nostro è riuscito a fare un quadro esaustivo della situazione. Poichè ha dimostrato ottime qualità politiche speriamo che "la cottura" lo porti verso un ancor più positivo risultato, per lui stesso e per la città.
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI