Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

PUG: "GLI APPETITI SONO TANTI"

ranieri-congresso

Che ci siano problemi interni al Pdl e alla maggioranza se n’è accorto pure il Pd, accusato di inciuci e di opposizione morbida, a sostegno del sindaco Lovascio.

Contattiamo il segretario del Pd Saverio Ranieri che non vuole impicciarsi nei problemi altrui ma condivide le critiche di alcuni esponenti pidiellini nei riguardi del primo cittadino. “Parlo da osservatore politico e noto che il Sindaco viene messo in difficoltà con tanto di critiche e affermazioni pesanti. Viene richiamato a essere più puntuale nei confronti del partito. Questo, a mio parere è anche corretto, perché il senso del partito è quello. Chi rappresenta un partito nelle istituzioni deve aver rispetto per chi lo ha delegato. Questa storia che i voti sono personali è una via di fuga per smarcarsi da qualsiasi confronto”.

L’occasione è ghiotta anche per lavare i panni e togliere sassolini in casa Pd. “E’ accaduto anche nel PD di Conversano – prosegue Ranieri di Conversano –  accampando motivazioni del tutto sui generis o assumendo iniziative non ortodosse, perché non previste da nessuna norma. Chi va fuori lo fa, non perché sostiene una tesi piuttosto che un’altra, ma solo perché vuol’essere libero di stare fuori. C’è una campagna di avvicinamento alle strade del potere, che è una debolezza umana, poi non lo so se questo accadrà o meno. Io credo che il PD oggi sia ancora più forte”.

Ranieri critica l’amministrazione: “Sono passati tre anni da questa amministrazione e i nodi veri della città non sono stati affrontati. Tante cose sono state affidate direttamente senza gara, per carità tutto a norma di legge... poi ci sono casi eclatanti dell’architetto che per pura avventura è diventato adesso assessore”.

“A Milano non ci sarà ballottaggio che tenga” – avverte il segretario del Pd – “le nuove circoscrizioni milanesi sono del centrosinistra. Sei su nove sono del PD. In caso di vittoria di Pisapia, il Pd sarà rappresentato da 20 consiglieri su un consiglio di 50 componenti”.

Ranieri annuncia nuove attività nel partito: “Il 25 abbiamo una riunione allargata del direttivo per definire iniziative da assumere, anche perché il clima non è dei migliori. Vogliamo un nuovo forum di tutti i partiti dell’opposizione e delle associazioni per concordare iniziative e azioni comuni. Per anni abbiamo avanzato proposte di dialogo all’amministrazione - conclude Ranieri - siamo stati pure accusati di appoggio esterno. Adesso bisogna stare in guardia, c’è la partita dell’urbanistica e gli interessi, gli appetiti sono tanti”.

Commenti 

 
#6 pasquale coletta 2011-05-25 17:07
quindi, per riassumere la D'Attoma a Blasi ha scritto stupidaggini; la poltica la si fa solo con il codice civile tra le mani; chi assume una posizione forte lo fa a cuor leggero e con insensatezza pur sapendo che se il PD esiste a Conversano, se un segretario esiste a Conversano, se ancora occupa la poltrona nonostante tutto è anche grazie alla democrazia dei numeri garantiti dagli insensati; continuando, se hai opinioni diverse sei un arrampicatore e pure debole; fatta la sintesi le mie personalissime conclusioni...... avrei voglia di lasciarti solo nella gungla ultimo giaponese, so che l'immagine ti ispira, alle prese con la natura e le belve feroci e spechiandoti nello stagno rimpiangere il momento in cui non hai condiviso orgoglio, appartenenza, coraggio, dignità politica.
Segnala all'amministratore
 
 
#5 geronimo 2011-05-24 10:12
Ma scusate, visto che di appetiti ce ne sono tanti e bisogna vigilare perchè diamine il PD si è astenuto nello scorso consiglio comunale?
Segnala all'amministratore
 
 
#4 conversanovera 2011-05-24 05:47
Finalmente il PD si sveglia e si accorge che "il re è nudo". Tenete duro e moralizzate i vs. soft consiglieri. Si ricordassero che gli abbiamo eletti per fare opposizione ad un governo di destra e non di sonnecchiare con maliziosa accondiscendenza per "tirare a campare". Conversano quella vera è ben altro.
Segnala all'amministratore
 
 
#3 andrealasgobba 2011-05-23 18:58
vedere uno stecchino nell'orecchio e non sentire un trave nell'occhio mi sembra un po' assurdo. caro segretario del PD di PROBLEMI ne hai tanti nel tuo di-partito , nel PDL oggi si discute animatamente e come succede nei grandi partiti qual'è il PDL ed è naturale poichè ci sono diverse correnti di pensiero. ora ti aggiungo che:
se qualcuno pensava di poter sistemare 60 anni di sfascio della sinistra al governo sia cittadino che nazionale probabilmente ha fatto i conti male, poichè quando anche il sindaco LOVASCIO si è accorto di persona e sulla sua pelle di tutti i guai che avete lasciato in ogni dove si è reso conto che per poter sistemare tutto quanto forse non basteranno altri 60 anni. caro segretario del pd, cosa credi di rivincere le prossime consultazioni parlando in questa maniera? aveva ragione Andreotti,il potere logora chi non ce l'ha. la gente come sai è stufa e non da oggi sentirvi dire sempre le stesse cose.avete già dimostrato quanto siete bravi ad amministrare la cosa pubblica.mentre cercate di insegnare ai giovani nella scuola politico-amministrativa, imparate anche voi ,ne avete bisogno.
Segnala all'amministratore
 
 
#2 tre di mazda 2011-05-23 16:21
Non dimentichiamo, caro Ranieri, che se la maggioranza non ha mosso un dito, altrettanto deve dirsi da parte dell'opposizione che se n'è stata sulla balconata in osservazione. Le cose vanno dette a tempo; non stiamo ora a dipingere scialbe facciate che non trovano costrutto. Meditate gente....
La lumaca esce dalla parete solo quando piove!
Segnala all'amministratore
 
 
#1 Gianvito F. 2011-05-23 09:56
Sinceramente chissene di Milano :-)

A proposito di architetti ed assessorati, sarebbe interessante sentire per una volta le cose come stanno piuttosto che parlare di 'avventure'. Se uno deve gettare un sasso, che non ritragga poi il braccio. Non lo dico con tono di sfida, ma chiedo semplicemente che ogni mossa sia costituita da parole chiare e comprensibili e non da accuse buttate in pasto ai giornali.
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI