Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

IN MAGGIORANZA C’È CHI CRITICA E CHI SI NASCONDE

aula-conversano

La maggioranza è ancora divisa: uomini e donne del Pdl invocano da troppo tempo il redde rationem, anche se il Sindaco appare ottimista: per Lovascio sembra filare tutto lisco, non sembrano esserci problemi all’interno del partito e dell’arco consiliare maggioritario.

Il primo cittadino ha partecipato al vertice di maggioranza riunitosi giovedì sera, fino a notte fonda. Dopo la lettera del commissario Elvira Savino, che sarà a Conversano per l’occasione della festa patronale, sono in tanti ora a chiedere maggiore condivisione e partecipazione, pur riconoscendo tuttavia l’impegno dell’attuale giunta, fin dagli albori del rimpasto contestato per il suo forte potere di accentramento degli assessori verso la figura del primo cittadino. “La libertà è partecipazione” – è il motto trasversale dietro cui si nasconde qualcuno.

Le indiscrezioni filtrate dalla riunione di giovedì non cambiano il quadro che si sta delineando da diverso tempo, già prima che la Savino colmasse quel vuoto di potere nella gerarchia di partito. Nico Mottola arriva subito al nocciolo della contesa, anche se questa volta non risparmia dure critiche per chi, all’interno della maggioranza si nasconde all’ombra di chi invece contesta mettendoci la faccia davanti al Sindaco, in maniera cristallina, alla luce del sole.

“C’è qualcuno, in maggioranza, che si nasconde dietro chi molto lealmente manifesta il proprio pensiero critico. Questo silenzio passa come atto di estrema fedeltà al primo cittadino!”.

In maggioranza si è discusso di bilancio: “Ci sono ancora dei numeri da far quadrare – osserva Mottola – si è parlato pure di zona annonaria, di allocazione per le imprese e gli artigiani, per cercare le migliori soluzioni possibili. Quanto alla situazione del Pdl, non muta rispetto a quello che tutti già sanno. Da diverso tempo chiediamo a Lovascio una maggiore condivisione delle scelte”.

“Il Sindaco, dal canto suo dice che a la condivisione c’è sempre stata. Noi – ribadisce Mottola – riteniamo a questo punto, che sia un problema di metodo. Il Pdl finora non si è mai sottratto al voto di atti nei Consigli Comunali, tuttavia chiede un maggiore approfondimento nelle scelte senza che queste si traducano in provvedimenti affrettati”.

Il consiglio comunale del 18 aprile sembra aver ulteriormente inasprito la dialettica all’interno del Pdl. Altro oggetto del contendere, ad esempio, è il PUG. I tempi per l’approvazione del nuovo strumento urbanistico saranno ragionevoli - “dibattito politico a parte” - mette le mani avanti Scazzetta ai nostri microfoni, in una recente intervista. Un avvertimento, il suo.

“Per carità – spiega il consigliere Mottola – qui non si tratta di voler rallentare la macchina amministrativa, togliendo a Sindaco e Giunta la possibilità di andare avanti con il programma in maniera spedita. Si tratta solo far emergere quei meriti, quelle capacità e individualità che il Pdl può vantare al suo interno. Il partito non vuole essere una forza politica che si identifichi soltanto in scelte di natura tecnica, sennò la politica la derubrichiamo”.

Intanto, lo scambio epistolare tra Lovascio e la Savino, una lettera ‘profanata’ e che doveva restare evidentemente una conversazione privata, suona più come un ultimatum. Mottola prova ad edulcorarne l’effetto: “La lettera della Savino è l’espressione dell’ennesimo richiamo alla condivisione, allorquando non ci fosse stata una presa d’atto di Lovascio, a fare questa volta, una verifica seria e a mettere un punto fermo”.

Commenti 

 
#22 daniele pasquale 2011-06-02 20:59
Non sono un tecnico e quindi di Urbanistica me ne intendo poco ma inviterei il giornale a ben vigilare sulla questione delle anomalie riguardanti il PUTT o il PUG.
Troppa informazione non può nuocere nessuno!
Mi sembra ci siano molti punti da chiarire ...
Questi presunti errori mettevano qualcuno in posizione di avvantaggiarsene? Se come si mormora in città, la risposta è affermativa, saremmo curiosi di sapere chi in particolare e, cosa bolle realmente in pentola nel PDL a seguito di questi strafalcioni.
Le reazioni della stampa son state tiepide. Almeno in seconda battuta ...
Sembra quasi sia stata ammorbidita.
Si è ricreato per caso l'antico asse tra il gota del giornalismo locale e la politica cittadina?
Qualcuno ha interesse a smorzare le notizie?
Approfondiamo per piacere.
Non lasciamoci intenerire da promesse difficilmente realizzabili ...
Di solito chi le fa si è sempre dimostrato del tutto inattendibile.
Segnala all'amministratore
 
 
#21 Angelo Lorusso 2011-06-01 15:01
Infatti io cerco sempre di contenermi in ragionamenti di massima, o tuttalpiù domande e delucidazioni rapide.

Son ben altri i luoghi adatti a discutere dei problemi nella loro complessità.

Certa gente credo non ci arrivi.
O peggio credo sia disposta al solo esercizio di sfogo a cui purtroppo si prestano questi spazi.

Auguri a loro e alla loro autocondanna all'incoscienza.
Segnala all'amministratore
 
 
#20 Gianvito F. 2011-06-01 11:43
@ Lino P.: massì, è molto meglio non conoscerci. Non vorrei essere certo investito pure personalmente dalla tua saccenza e dal tuo populismo sfrenato. Giusto perché il vostro leader nazionale è il mago della sperequazione e del ladrocinio (grazie a lui l'Italia paga 350 mila euro al giorno all'UE per Rete 4)... Quindi i moralismi ed i trionfalismi teneteveli per voi, che ne abbiamo già abbastanza.
A me sembra che costantemente si tenessero riunioni di maggioranza nei quali erano invitate persone comuni e non solo capigruppo di partito. Pensa che una volta fui invitato pure io, ma declinai, non aderendo al progetto politico in atto. Non penso che il punto debole di Lovascio sia il contatto coi cittadini: ultimamente ho visto sempre più assemblee cittadine in sala consigliare, tutte con la sua presenza, in cui può raccogliere tanto consigli quanto critiche. Il problema del PDL è che state tentando di delegittimarlo perché forse sta andando fuori dal seminato (marcio) della vostra direzione politica... E per fortuna! [mod]. Anzi, se devo essere sincero, spero in una sua fuoriuscita, perché i tesserati PDL non hanno mai avuto la mia stima e mai l'avranno (con eccezioni che possono confermare la regola). È un partito che non riesco a contemplare nel nostro panorama politico. La vostra ultima proposta a livello nazionale: pensione ai repubblichini come ai partigiani... [mod]
Ti dico questo perché non m'interessa starti simpatico né stare simpatico a chicchessia. Dico quello che penso, con le sue cose giuste e sbagliate.
Tutti i problemi da te denotati, quali arredo urbano, strutture e servizi per il turismo, non mi sembra siano mai stati portati da un consigliere PDL in consiglio. Anche perché se vi fate rappresentare da quelli che ci sono, non so cosa vi aspettate sinceramente!

@ il Geometra: il compasso bisognerà puntarlo dove sarà più logico e condiviso sulla base di dati tecnici (quasi) incontrovertibili. Motivo per cui spingo sull'esposizione PUBBLICA delle tavole in luogo franco, sull'apertura di un sito internet col quale raccogliere proposte. (questo anche in risposta a chi mi dice che io vorrei il PUG fatto in maniera sporca, come se io fossi proprietario di terreni... Non ho nemmeno 100 euro in banca)
Non vorrei che qualche consigliere acquistasse terreni investiti dal PUG, o che il PUG investa certi terreni in mano a "fortunati" proprietari.
Segnala all'amministratore
 
 
#19 iscritto pdl 2011-05-31 23:18
bravo angelo. non so pero' se l'amico giavito abbia capito qual'è il ruolo dei partiti e dei suoi iscritti .egli crede, come dice, che all'interno degli stessi si parli solo di pug!!!non è facile spiegare che molte volte un argomento piu' trattato puo' distogliere l'attenzione da altri ad esempio il programma culturale a discapito dell'attuazione di un progetto complesso di lavori pubblici.vogliamo tanta cultura in una città dove la gente cade in ogni dove,ecc.ecc.ecc.ecc.ecc.ecc.ecc. tanti tanti ecc.ecc.. questa è la nostra città d'arte, turisticamente pronta e dotata di un arredo urbano capace di accogliere e attirare tutti quei turisti provenienti da ogni parte.c'è tanto da dire e questo sito non basta.
Segnala all'amministratore
 
 
#18 un geometra 2011-05-31 15:59
buona questa. e dimmi gianvito f. da dove lo punteremo il centro del compasso????
Segnala all'amministratore
 
 
#17 daniele pasquale 2011-05-31 14:22
"Se domani fosse necessario, mi proclamerei il principe dei reazionari. Per me tutte queste terminologie di destra, di sinistra, di conservatori, di aristocrazia o democrazia, sono vacue terminologie scolastiche. Servono per distinguerci qualche volta o per confonderci, spesso"
(Benito Mussolini, dal discorso tenuto al senato il 27 novembre 1922)
Segnala all'amministratore
 
 
#16 PisaPorca 2011-05-30 23:17
oggi non c'è più la maggiornaza
comincia la guerra per bande (o era già iniziata)
?
Segnala all'amministratore
 
 
#15 lino p. 2011-05-30 21:32
gianvito, noi non ci conosciamo, ma a volte è meglio.devo tuttavia prendere atto che forse la tua giovane età anagrafica ti porta a ragionare in questi termini.adesso è opportuno che ti spieghi un po' come stanno le cose:
la conoscenza del territorio parte dapprima con la sostanziale ed altrettanto conoscenza dei suoi abitanti;
conoscere i problemi della stragrande maggioranza degli stessi , delle loro necessità e della loro infinita sperequazione che, spalmata nel tempo come una gigantesca macchia indelebile, si è trasformata sostanzialmente in CONVERSANO PIU' POVERA e conversano piu' ricca( pochi)-
bene, noi del POPOLO DELLE LIBERTA' intendiamo risolvere questa trentennale sperequazione entrando nel merito delle questioni, tutte, sopratutto quella urbanistica e lo vogliamo risolvere con un motto:
UGUALE TRATTAMENTO POICHE'FIGLI DI UN SOLO DIO.questo intendiamo quando diciamo di far emergere i meriti di tanti del PDL, ma restando nell'anonimato.
leggiti la proposta sul comparto turistico e nota da chi è firmata!!!!!
saluti.
Segnala all'amministratore
 
 
#14 daniele pasquale 2011-05-29 15:01
Non so se la questione che pongo abbia a vedere o meno con il PUG ma, a proposito dei suoi limiti e vantaggi, ci sono novità riguardanti la costruzione di nuovi loculi al Cimitero? Ai parenti dell'eventuale defunto, tocca ancora comprare il loculo da privati???
Mi risulta che di nuovi disponibili non ve ne siano e che, men che meno, sia possibile costruire nuove "Cappelle" ...
anche se, ultimamente, mi è parso di vederne sorgere almeno una.
C'è qualcuno che può illuminarmi su queste questioni,
a prescindere dall'Ufficio Tecnico troppo oberato di lavoro e dunque a rischio di stress?
Comunque, dopo aver elargito le sospirate mobilità, perchè non fare concorsi anche per questi ruoli?
Scusate se le mie domande esulano dal tenore e dal senso differente dei vostri commenti.
Segnala all'amministratore
 
 
#13 Angelo Lorusso 2011-05-29 12:23
Non credere di essere il primo ad avere a noia i partiti. Sai quanti prima di beppe grillo ci hanno provato? e son tutti caduti miseramente. Ecco in breve perchè.

Chi fa sbaglia, chi non fa, può permettersi di fare il puro.

Essendo i partiti fatti di uomini, sono soggetti a corruzione di pratiche ed obiettivi.

Facendo i partiti un lavoro continuativo, hanno alle spalle una bella sfilza di errori. Tutti.

I movimenti hanno la meglio in certi momenti di crisi perchè alle spalle non hanno nulla su cui essere attaccati (si fanno chiamare liberi cittadini, e perchè io che sto in un partito schiavo sono?). Ma non per questo si astengono dall'attaccare.

E qui cascano un sacco di belle teste tolte proprio a quei partiti dove ce ne sarebbe più bisogno (che le teste marce si fa sempre fatica a tirarle fuori invece).

Intanto, essendo i movimenti fatti di uomini, ci mettono poco ad imparare i vecchi vizi dei partiti. Ma essendo luoghi con poco know-how su certe dinamiche, sono facilmente infiltrabili da arrivisti (alla fine basta solo una buona dose di faccia di bronzo).

Diciamo che non sono vaccinati (e per vaccinarti, dritto o storto, la devi subire almeno una volta).

Risultato? I movimenti si sgretolano, i partiti no. I movimenti rompono le scatole su qualche battaglia, i partiti si occupano di tutto.

Alla luce di ciò: i movimenti sono cosa santa e fondamentale alla civiltà. Ma il loro ruolo non è contro la politica, bensì affianco ad essa.
Segnala all'amministratore
 
 
#12 Gianvito F. 2011-05-29 09:02
@ Angelo:
la tua visione è interessante. E' pure giusto quello che dici, ma forse io la penso così perché fino ad oggi non sono ancora riuscito a trovare una visione che condivido appieno. Io ho sempre votato a sinistra e mi reputo di sinistra per le idee che ho e che posso avere, specialmente sui grandi temi. Ma sui "piccoli" temi, che concernono principalmente le amministrazioni locali, ho capito empiricamente che posso andare d'accordo anche con chi preferisce Berlusconi a Vendola talvolta (beccandosi comunque numerose bestemmie da parte del sottoscritto); è il motivo per cui ribadisco la mia contrarietà ai partiti, dentro i quali talvolta ci si trincera in posizioni improduttive ("la critica a prescindere")... Per farti un esempio, comunque, tu cosa pensi del "Movimento 5 Stelle"? È un partito o un movimento civico? Per quanto non stimi Beppe Grillo, potrebbe essere un buon esempio di quello che dico io. Gente insoddisfatta sia di destra che sinistra che si associa sotto alcune idee che non hanno colore.
Per quanto riguarda me, preferirei tenermi fuori dall'attivismo politico e creare qualcosa da mettere al servizio della cittadinanza, 'sfruttando' anche le mie conoscenze e le mie passioni... Spero di farlo a breve, di idee ce ne sono molte... Mancano i dindi ed un po' di km (su quelli ci stiamo lavorando)!

Ora rispondo a Lino P, che non mi sembra di conoscere e non so perché mi dica di parlare con mio padre...
Voglio un'attuazione legale ed onesta del PUG in tempi umani. Dunque, se ci vogliono, per esempio, due anni, due anni ci vorranno. La mia non era una minaccia vera e propria, ma la richiesta "colorita" di un giovane cittadino che si è informato sulla storia recente della nostra città ed ha fatto la fantastica scoperta che sono vent'anni che qualsiasi amministrazione prova a far qualcosa e non ci riesce... Io mi sono chiesto qualche perché, anche se non serve... Dico solo che spero e pretendo che Lovascio si metta lì sulle carte col compasso senza che nessuno gli rompa le scatole :-) E gli assessori sanno che qualsiasi cosa poco limpida sarà immediatamente segnalata, anche non dovesse esser colpa loro, perché l'ingranaggio è grosso e si può rompere da qualsiasi parte. Ciò che a me preme sottolineare è che fare ostruzionismo per i 'meriti' è stupido. In generale è stupido fare ostruzionismo. Diciamo fare obiezioni sarebbe giusto su questioni che concernono eminentemente il PUG, e non sui 'meriti' non riconosciuti degli attori. Siete e rimanete politici, ma soprattutto nel consiglio siete e sarete sempre dipendenti al servizio dei cittadini cui non interessa sapere che Pincopallino si è prodigato, quanto magari vedere finalmente un nuovo spiraglio di sviluppo (sostenibile) di questa città.
Segnala all'amministratore
 
 
#11 lino p. 2011-05-28 16:13
mi firmo come tu ti firmi. va bene.
mi sembri poco coerente. prima dici di volere il pug e l'attuazione del programma, fregantone di tutti e di tutto il resto- poi dici di aver minacciato personalmente gli assessori ... ti sei dato le risposte da solo. e comunque : condivisione, partecipazione, pragmatismo, idee chiare su tutti gli argomenti, non possono vedere un solo attore, questa non è una recita,gli eletti compreso il sindaco sono come si dice in altri posti " gli operai dei cittadini" a cui devono rispondere senza se e senza ma. capito mi hai?? e non minacciare piu nessuno, li fai mettere in soggezione.
Segnala all'amministratore
 
 
#10 Angelo Lorusso 2011-05-28 14:44
Ho appena letto il prosieguo.

Sia chiaro che non mi riferivo assolutamente al PUG, era un discorso di massima.

Gianvito, purtroppo credo che le dinamiche malsane ma fisiologiche che hanno luogo nei partiti prendano piede in maniera molto più meschina e incontrollata nei movimenti.

Poi tu mi parli di spaccarsi la schiena sui problemi.

Ma lo sai che da quando mi interesso, con o senza tessera, della cosa pubblica, ho visto quasi solo intorno ai partiti un po' di sano lavoro continuativo (l'unico produttivo)? dei motivi se ne può parlare di persona per necessità di spazi.

I cosiddetti cittadini attivi si spendono, è vero; purtroppo lo fanno sempre "a progetto". Finito il tema di loro interesse scompaiono, e tante cose che richiederebbero impegno continuativo muoiono o non nascono.

Il lavoro politico, invece, è a tempo indeterminato e si occupa dell'intera complessità, con tutte le interrelazioni fondamentali, alla base della cosa pubblica.

Alla luce di questo, prima mi riferivo proprio a gente come te, che è tanto attenta e ha tanto da offrire, ma preferisce assurgere al ruolo di controllore piuttosto che di attore.

Lasciando lo spazio a chi sarebbe meglio speso come comparsa che come protagonista.
Segnala all'amministratore
 
 
#9 Gianvito F. 2011-05-28 11:47
Errata corrige:

"Quello che pensa Angelo Lorusso non mi riguarda; ognuno ha la sua opinione. Io la mia, lui la sua. E quindi?
Non provare mai più a dire che io voglia il PUG fatto in maniera INopportuna, perché ho "minacciato" personalmente gli assessori avvertendoli che non starò a guardare e farò notare le incogruenze e le..."

Avevo mandato la versione corretta ma probabilmente non è arrivata!
Segnala all'amministratore
 
 
#8 MEGLIO SOLO 2011-05-27 17:43
VORREI PRIMA DI TUTTO FARE UN PLAUSO AGLI AFFEZIONATI DI QUESTO SITO: Gianvito e Angelo. Quando vi leggiamo ci sentiamo ignoranti e pressapochisti. Lasciateci qualche volta intervenire. Senza che ci mettiate lo zampino. Grazie!
Segnala all'amministratore
 
 
#7 Gianvito F. 2011-05-27 17:32
@ un Iscritto PDL:

Quello che pensa Angelo Lorusso non mi riguarda; ognuno ha la sua opinione. Io la mia, lui la sua. E quindi?
Non provare mai più a dire che io voglia il PUG fatto in maniera opportuna, perché ho "minacciato" personalmente gli assessori avvertendoli che non starò a guardare e farò notare le incogruenze e le stranezze pubblicamente. Io sono un cittadino onesto. E soprattutto, non me ne frega NULLA di prendermi i MERITI. A me dei meriti non frega NULLA, m'interessano solo i risultati per il bene comune. Ed un PUG inopportuno non è un buon risultato per il bene comune. Dunque, da dove scaturisce questo vero e proprio insulto nei miei confronti?
State perdendo tempo con queste [mod] dei meriti, ed intanto la città ha dei problemi da risolvere. State bloccando un ingranaggio che deve andare veloce, perché andare veloci con qualità si può se lo si vuole, se si lavora e ci si spacca la schiena. Quando non si va veloci (o meglio, fuori tempo, come la nostra città che ha vent'anni di ritardo), è perché la sia vuole fare sporca e farla sporca su queste tematiche è un lavoro lungo e complicato, o perché si è incapaci cronici. Quindi lasciamo fare i tecnici, facciamo i cittadini e controlliamo. Se vogliamo rallentare la macchina per i "meriti" è perché vogliamo soltanto apparire sui giornali, non per bloccare le irregolarità facendo obiezioni. Che ritengo legittimissime. E poi, con tutta sincerità, io di questa maggioranza sostengo quattro persone in croce e col PDL non ho di che spartire, dato il "tenore" del partito a livello nazionale e locale. Lo dimostra anche l'insensatezza di aprire l'esposizione delle tavole nel PUG nella vostra sede di partito. Perché, piuttosto, non avete proposto di farlo in un luogo 'franco'? Avreste fatto migliore figura. Volevate solo pubblicità ed il PUG ne dà a palate.
Se per me i partiti sono finiti è perché le idee si possono condividere associandosi senza sventolare bandiere e bandierine; perché molti nei partiti sono assetati di poltrone importanti e fanno gli affari loro; perché i partiti hanno dei leader a Roma, ed io i leader di Roma non li stimo.

Invito inoltre a firmarsi con nome e cognome, solo per correttezza e per poterne parlare in piazza.
Segnala all'amministratore
 
 
#6 un iscritto PDL 2011-05-26 23:43
x gianvito.
prova a chiedere ad ANGELO LORUSSO se i partiti sono finiti!!!!
dalle parole malsane che tu dici, si capisce che c'è una certa sofferenza antica e pertanto il PUG fatto in una maniera anche poco opportuna ti starebbe bene lo stesso. io ti consiglio di studiare un po' le norme vigenti in materia urbanistica e delle responsabilità penali a cui si va incontro. per quanto riguarda il non andare spediti nell'approvazione degli atti, non puoi dimenticare che chi viene eletto deve svolgere un servizio ai cittadini e pertanto al servizio degli stessi e non comandare. sono due cose molto differenti.noi intendiamo cosi' la politica in questo paese , oggi città. di come la pensano gli altri lo possiamo al massimo rispettare certamente non condividere.è un sacrifio enorme ma è cosi'. chiedi a tuo padre giovanni.saluti.
Segnala all'amministratore
 
 
#5 andrealasgobba 2011-05-26 23:29
caro gianvito l'unica cosa che si puo' fare in maniera spedita è un atto condiviso. tutto il resto se non lo è, ...... CASSANO D'ADDA INSEGNA. capito mi hai. un amico.
Segnala all'amministratore
 
 
#4 Gianvito F. 2011-05-26 20:01
A me ti riferisci?
Segnala all'amministratore
 
 
#3 Angelo Lorusso 2011-05-25 19:57
ancor con questa storia?

I partiti sono finiti 20 anni fa, quando la gente come te ha mollato la spugna, lasciando la politica sola e svuotata, con tutto ciò che ne consegue in termini di personalismi e lobbismi.

Ora che qualcuno si sta impegnando per rimettere su qualcosa di decoroso (con grandi fatiche), mi devo sentire queste solfe demagogiche, inutili a chi le proclama ed utili a chi le insinua.

Se poi si pensa che la cittadinanza attiva possa fare tutto da sola in posti autocostruiti, secondo me ci si illude fortemente.

Sono proprio i posti più suscettibili ai raggiri, in quanto poco protetti. Ma soprattutto dove si fa prima a ricordare i vecchi vizi che imparare nuove virtù.
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI