Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

LA SAVINO E "L'AMORE" PER LOVASCIO

on-savino-in-guerra

 

Cosa succede a Conversano? Una guerra! Spesso nelle mura della stessa casa si finisce per litigare e litigare nel confronto fa anche bene. Però nella "casa delle libertà" le regole sono saltate e nel Pdl è scoppiata la guerra. La Savino, nello scorso Consiglio, conferma così al Sindaco che la storia è finita!

 

Egregio Sindaco,
Le confesso di non aver capito il senso della sua missiva del 27 u.s. poichè la posizione del PDL, da me rappresentato, rispetto alla situazione politico amministrativa di Conversano, non si presta ad alcun equivoco: aver sciolto il vincolo di maggioranza significa semplicemente che ne siamo fuori.
Faccia senza indugio tutto ciò che ritiene più opportuno nell'interesse della Sua Amministrazione, il PDL lo valuterà soltanto per i riflessi che potrà avere nei confronti di Conversano.
Circa la  Sua dichiarata appartenenza politica, mi permetta di precisare che il partito non è un'orchestra in cui ogni musicista interpreta  lo  spartito come meglio crede. Non basta avere una tessera per testimoniare un'appartenenza, ma è necessario soprattutto accettarne le regole e far seguire comportamenti coerenti.
Noi avevamo proposto un percorso politico e un confronto democratico all'interno  del partito, abbiamo assistito invece a giochi di sponda, e a un mal celato fastidio. Il risultato di atteggiamenti come questi, oggettivamente incompatibili con la militanza e il senso di appartenenza, ma anche poco produttivi sul piano politico, é sotto gli occhi di tutti.
Cordialmente,
On. Elvira Savino
Egregio Sindaco,

Le confesso di non aver capito il senso della sua missiva del 27 u.s. poichè la posizione del PDL, da me rappresentato, rispetto alla situazione politico amministrativa di Conversano, non si presta ad alcun equivoco: aver sciolto il vincolo di maggioranza significa semplicemente che ne siamo fuori.

Faccia senza indugio tutto ciò che ritiene più opportuno nell'interesse della Sua Amministrazione, il PDL lo valuterà soltanto per i riflessi che potrà avere nei confronti di Conversano.

Circa la  Sua dichiarata appartenenza politica, mi permetta di precisare che il partito non è un'orchestra in cui ogni musicista interpreta  lo  spartito come meglio crede. Non basta avere una tessera per testimoniare un'appartenenza, ma è necessario soprattutto accettarne le regole e far seguire comportamenti coerenti.
Noi avevamo proposto un percorso politico e un confronto democratico all'interno  del partito, abbiamo assistito invece a giochi di sponda, e a un mal celato fastidio. Il risultato di atteggiamenti come questi, oggettivamente incompatibili con la militanza e il senso di appartenenza, ma anche poco produttivi sul piano politico, é sotto gli occhi di tutti.

Cordialmente,

On. Elvira Savino
Emergono dalle parole della Savino alcune considerazioni

 

- Il significato di appartenenza: "non basta una tessera per testimoniare un'appartenenza." Frase condivisibile che tuttavia, se associata alla fase di tesseramento che il Pdl si accinge a vivere, non è quanto meno ben espressa

 

- L'obbedienza: " è necessario soprattutto accettarne le regole". Il Sindaco dunque dovrebbe accettare le regole del "suo" partito o quelle del Consiglio ?

 

- L'espulsione: "Il risultato di atteggiamenti come questi, oggettivamente incompatibili con la militanza e il senso di appartenenza". Se dunque in maniera oggettiva gli atteggiamenti del Sindaco sono incompatibili con la militanza nel Pdl dovrebbe essere espulso o dovrebbe riconsegnare la tessera?

 

Lovascio dimostra la sua forza in Consiglio. La Savino non è da meno. E' arrivato l'autunno caldo...

 

Ops...quasi ci si scorda...c'è anche Conversano...
e voi cosa ne pensate?
on-savino-in-guerra

Commenti 

 
#8 anchio iscrittopdl 2011-10-31 13:05
caro iscritto pdl,facciamo che la savino alle prossime alezioni si candidi e vediamo cosa tira fuori di consensi e poi ne' riparliamo,in quanto al mio sindaco Lovascio le ricordo che grazie a lui abbiamo avuto l'onore di portare il centrodestra al governo cittadino,tutto il resto e puro personalismo
Segnala all'amministratore
 
 
#7 iscritto PDL 2011-10-13 12:10
Caro Giacomuccio qual'è il percorso politico dell'On. Savino? Ne' piu' ne' meno quello dello stesso tuo sindaco, che certamente non ha fatto mai nulla come lavoro di base, cioe' segretario di sezione e militanza politica ecc. Il to Sindaco viene da una storia politica in cui è stato candidato in tante altre liste con alterne fortune, a parte quella di cogliere il vento favorevole del 2008 vento di centrodestra. Lovascio proviene da un'impegno come consigliere comunale in cui non ha fatto mai opposizione. Al massimo ha riscaldato la sedia nei 5 anni dell'era Iudice. La nomina all'On. Savino a commissario del PDL, caro Giacomuccio, è una nomina che attiene alla scelta del partito dall'alto, dal Segretario Regionale e quello provinciale e chi conosce la vita del PDL dovrebbe sapere che nella fase di strutturazione del partito sono stati nominati come reggenti o commissari, i deputati e consiglieri regionali che appartengono al territorio di riferimento. Questo è il motivo della nomina dell'On. Savino. Lovascio non ha portato il centrodestra a vincere le elezioni ma sono state le liste, con uomini e donne che lo hanno lealmente sostenuto con un programma che è stato completamente disatteso. Che fine hanno fatto quegli uomini e quelle donne ? Di centrodestra non c'e' nulla in questa nuova compagine. Solo riciclati, trasformisiti ***. Basta vedere la provenienza di alcuni personaggi per non parlare del personale assunto, loro si' che hanno fatto una militanza nei partiti avversi al centrodestra (sic !)
Segnala all'amministratore
 
 
#6 giacomuccio 2011-10-12 14:18
a voi lettori di questo blog vi chiedo: qualè il suo percorso politico? com'è diventata onorevole? chi la nominata commissario del pdl in conversano? una cosa dico alla Savino, Lovascio ha portato la destra a vincere a conversano dopo forse 60 anni,e dopo aver fatto un vero percorso politico partendo dalla base,cara onorevole si metta in lista alle prossime comunali e andiamo alla conta,
Segnala all'amministratore
 
 
#5 Matteo 2011-10-12 11:16
Lovascio ha volutamente abbandonato il suo partito per mettersi a***. Lovascio ha tradito il mandato elettorale ricevuto dagli elettori avendo perso 5 consiglieri e il partito di maggioranza relativa. Ora lui e i suoi consiglieri dipendono in tutto e per tutto da due ***. Povera Conversano.....ne vedremo e ne sentiremo di belle. Caro Lovascio i cittadini non dimenticano...... Complimenti Elvira Savino hai dimostrato fermezza e serietà politica.
Segnala all'amministratore
 
 
#4 conversanovera 2011-10-11 07:26
Questa volta devo ritenere che la Savino abbia tutte le buone ragioni Politiche a sostegno della sua posizione. Salvo che Lovascio della Politica non sa che farsene. Finalmente una donna con gli... attributi.
Segnala all'amministratore
 
 
#3 La Redazione! 2011-10-10 18:20
Quello che pensi no.

Quello che scrivi ... sicuramente si.
Segnala all'amministratore
 
 
#2 Pinuccio 2011-10-10 16:27
Da quello che abbiamo letto, Lovascio ha mandato alle ortiche il progetto dell'On. Elvira Savino per poter aggregare tutti i moderati di Conversano per fare una grande coalizione in vista dell'appuntamento elettorale 2013. Le premesse di questo progetto si dovevano concretizzare con l'ingresso di tutte le forze di centro in giunta e in maggioranza. Ma Lovascio dimostrando miopia politica e non volendo dare spazio a queste forze, ne tantomeno condivisione per i temi di scelta programmatica ha addirittura sacrificato anche il suo partito - il Popolo della Libertà - pur di continuare a gestire il potere da solo, così come ha fatto finora.
Segnala all'amministratore
 
 
#1 quellochepenso 2011-10-10 13:53
quello che penso non verrà mai pubblicato su questo blog.
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI