Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

POLEMICHE POLITICHE DURANTE IL CONSIGLIO COMUNALE

rotunno

Durante l’ultimo Consiglio comunale, le polemiche politiche non sono mancate; difatti, mentre si discuteva sulla convenzione dei nidi privati, l’opposizione più volte ha voluto sottolineare la situazione “delicata” della maggioranza.

I consiglieri Rotunno (SEL) e D’Alessandro (PD), hanno messo in evidenza l’assenza della maggioranza: “I meriti dell’approvazione, su questo tema, sono dell’opposizione perché la maggioranza è completamente assente”.

D’Alessandro, a sostegno di Rotunno, ha aggiunto: “Questi provvedimenti devono essere considerati come un atto di responsabilità, quella stessa che abbiamo noi opposizione. Credo che bisogna fare un discorso politico, visto che la maggioranza non ha i numeri per approvare nessun atto amministrativo ”. “La Convenzione – ha continuato il Capogruppo PD, rivolgendosi ai giornalisti – passa grazie al sentimento di responsabilità che ha l’opposizione nei confronti della cittadinanza”.

Lofano (Nuovo PSI), che ha ribadito più volte di vergognarsi di far parte di questa politica irresponsabile, ha sottolineato che “questa crisi, interna alla stessa maggioranza, è una vergogna e il Sindaco, dopo questo Consiglio, dovrebbe fare una consultazione immediata per verificare la tenuta del governo”.

“Il nostro partito – ha proseguito il consigliere Salzo – è l’opposizione politica al Sindaco. Vorrei chiarire che non c’è una crisi politica, bensì ci sono semplicemente obiettivi differenti per la nostra Città. Bisogna lasciare a casa i pregiudizi e valutare le proposte”. Infine, in risposta al Consigliere Lofano, il Capogruppo del Pdl ha replicato: “Mai chi siede qui dovrebbe vergognarsi, piuttosto bisognerebbe essere fieri di un semplice eventuale obiettivo raggiunto”.

Piemontese (Ppdt), molto diplomaticamente, invece, è intervenuto dicendo semplicemente di essere mortificato di ciò che sta succedendo alla maggioranza e, accusando “Il Centro” di essere l’artefice di questa rottura. Ha, poi, invitato tutti a rivedere le proprie posizioni perché “avete vinto e ci sono progetti in corso. Il mio gruppo è disponibile al vostro servizio. La Città ha bisogno di voi, recuperiamo e rivedete le vostre posizioni”.

Non si è fatta attendere la risposta di Berardi, capogruppo de “Il Centro”: “Il Sindaco sa come muoversi e lo invito a risolvere questa situazione. Abbiamo scelto di mandare a casa questa Amministrazione perché le linee non erano congiunte”.

Commenti 

 
#1 conversanovera 2011-10-17 11:15
credo che l'Amministrazione abbia toccato il fondo è ora che dia conto ai Cittadini!
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI