Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

ROTUNNO CONTRO L’AMMINISTRAZIONE

cc

Durante l’ultimo consiglio comunale, avente come oggetto l’Assestamento di Bilancio, non sono mancati attacchi, critiche e tante polemiche per la scelta di bloccare alcuni capitoli di bilancio.

Le dure accuse vengono soprattutto dal Consigliere Rotunno che si è lamentato per la mala gestione di questa amministrazione perché, nonostante una richiesta di un consiglio comunale d’urgenza, i consiglieri e gli assessori non sarebbero stati, a parer suo, messi in condizione di prendere visione della documentazione in tempi utili.

E da qui sono scoppiate le polemiche per la questione: Ristoro ambientale. “Non c’è grande gestione e attenzione della finanza pubblica” – ha criticato Rotunno – “Purtroppo il nuovo Assessore Piemontese non conosce storicamente molte cose. Chiedevamo che si proseguisse con la storia del recupero del ristoro ambientale, ma ad oggi, mi duole dire che non è stato fatto nulla su ciò che “Conversano nel cuore” avevano posto tra le sue condizioni per rimanere in maggioranza, appunto la risoluzione della questione ristoro ambientale”.

“Difatti – ha continuato Rotunno – “650 mila euro non hanno titoli certi, come anche confermato dall’Ing. Longo, non c’è titolo giuridico, di conseguenza non potrebbero essere inseriti nel bilancio poiché ci sarebbe la possibilità che non ci siano dati. Tra l’altro i documenti che giustificano le spese, non ci sono. Stiamo parlando di un bilancio che prevede tagli enormi per quelle categorie deboli. Questo Comune è arrivato alla soglia del dissesto finanziario e nonostante ciò, non c’è la volontà politica di recuperare soldi che noi avanziamo. I Consiglieri Comunali sono messi in condizione di assoluta impossibilità di leggere la documentazione. Ci deve essere una riflessione non solo contabile ma anche politica di questa amministrazione”.

A tutte queste accuse, il nostro Primo Cittadino, ha così risposto: “Relativamente al ristoro sono stati fatti diversi passaggi, intanto c’è un legale che sta visionando la documentazione e nell’assestamento sono previste le somme delle spese legali, quindi solo dopo l’approvazione dell’assestamento si poteva fare questo passaggio. Ieri c’è stata una riunione non formale dell’A.T.O. con l’Avvocato che sta seguendo la questione del ristoro ambientale, in cui è stata stabilita una scaletta incontri con singoli comuni per chiarire questa vicenda che coinvolge anche molti altri comuni limitrofi. Abbiamo più volte sollecitato la Regione Puglia a dare delucidazioni sul ristoro e solo oggi ci risponde, in modo insoddisfacente e poco chiaro, il Commissario Delegato per l’Emergenza Ambientale in Puglia.

Per quanto riguarda la nostra situazione finanziaria, io sono moto tranquillo. Ci sono stati risparmi e siamo gli unici a non aver aumentato le tasse, cosa successa invece nel circondario. Non sono stati fatti veri tagli, sono capitoli in cui ci sono risparmi e al momento li sospendiamo solo per accertare e mi auguro che questa questione sia chiarita e definita in poche ore”.

Il consiglio comunale si è concluso con l’approvazione, all’unanimità, dell’Assestamento di Bilancio.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI