Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

UN CONSIGLIO COMUNALE CHE FA DISCUTERE

 consiglio--comunale

(Foto di repertorio)

Un finale come quello dell’ultimo Consiglio Comunale di Conversano poteva essere immaginato  e celebrato solo sotto le telecamere di Striscia la Notizia, invece è stata l’amara realtà di consiglieri, tecnici e personale che, abbandonati dal comandante e dal suo vice, sono rimasti al loro posto per garantire un sicuro approdo alla nave.                                                                                                                                                                            

Eppure gli argomenti all’O.del G. non erano di scarsa rilevanza ed investivano non solo il quasi obbligo di riconoscere debiti fuori bilancio, ma anche argomenti sui quali, con la spada di Damocle della responsabilità su chi era rimasto,  si è sostanzialmente evitata una discussione  seria ed approfondita.                                         

Sulla questione rifiuti, nel suo complesso, sarà opportuno e necessario ritornare a discutere, facendo il massimo della chiarezza senza pregiudizi ma anche senza il dover subire diktat derivanti da situazioni di emergenza che potrebbero essere imposti dallo stesso  Commissario Vendola.                                                            In campi delicati dove scorrono fiumi di denaro gli intrecci tra affari e politica sono sempre un pericolo costante, come dimostrano le cronache  italiane,  serve dunque quella trasparenza per cui la moglie di Cesare è al di sopra di ogni sospetto, diversamente non  è dato capire per quale oscura ragione astrale  Conversano godrebbe di una vaccinazione immunologica.                                                                                           

Sempre più spesso si declamano progetti faraonici come i parcheggi interrati, lo spostamento della ferrovia, la realizzazione della circonvallazione  e, nello stesso tempo, con una gestione personalistica si danno risposte a questioni  che o non attengono al beneficio dei molti, o trovano soluzioni con modalità ed esposizioni economiche da parte del Comune che non solo non trovano riscontro in altre città per analoghe situazioni, ma sono  pericolosamente eccessive in una fase di depressione economica e di tagli alle risorse che il Governo assegna agli Enti locali.                                                                                                                                       Può anche essere che siamo noi ad avere torto o ad essere andreottianamente malpensanti, ma in questo caso perché non discutere e smentirci nelle sedi appropriate invece che in qualche sala da parrucchiere?  

La linea di coerenza del Partito Democratico, pur pagando sul piano dei numeri, mantiene la trasparenza, il rigore  e la determinazione necessarie per un verso al  confronto tra partiti e nelle Istituzioni, per altro verso a garantire tutta l’informazione possibile ed il dialogo con i cittadini.                                                                  

Il PD di Conversano riconferma dunque il proprio impegno a vigilare, proporre, denunciare, per questo riprenderà la serie di incontri “aperti alla città” la cui agenda verrà illustrata nel corso di una conferenza stampa che sarà convocata per la seconda decade del corrente mese.

Conversano, 04 gennaio 2012                                                                      

 Il Segretario Cittadino                                                                                                                                                                                                                         

                                                                                                                                    Saverio Ranieri

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI