Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Presentata la bozza per la riconversione del "F.Jaia"

conferenza-ospedale-opposizione

Si è svolta ieri sera presso la sede di SEL in Via Mazzini la conferenza stampa di presentazione della bozza di protocollo d'intesa con ASL BA e Regione da presentare in Consiglio Comunale per la riconversione del «F. Jaja» in poliambulatorio di III livello, il risultato di un percorso comune che ha visto lavorare fianco a fianco UDC, PSI, Conversano Città Aperta, SEL e Rifondazione Comunista.

Un documento figlio di un dibattito aperto e dinamico che ha visto le parti politiche dialogare con tecnici e medici, e che, come sottolinea Cesare Preti (PSI), «sarà fondamentale per permettere a Conversano di sancire la sua posizione e dialogare con ASL e Regione per la tutela della propria sanità con servizi di alta qualità».

Pasquale Gentile (UDC) evidenzia invece come il documento presentato non sia definitivo ed esaustivo, ma suscettibile di modifiche e miglioramenti attraverso il confronto e il dialogo.

La condivisione come filosofia alla base del percorso che ha portato alla redazione della bozza, aspetto evidenziato da Antonio Lacandela (SEL) che nel suo intervento ha ribadito come a Conversano mancassero da tempo l'interazione fra parti politiche diverse e il confronto con la cittadinanza.

La riconversione in poliambulatorio di III livello non rappresenterà un passo indietro per Conversano, anzi, come sostiene Gianluigi Rotunno (Conversano Città Aperta), si tratta di una sfida ambiziosa a cui rispondere con la realizzazione di un modello di sanità esportabile su tutto il territorio regionale.

Iuri Accardo (Rifondazione Comunista) ha posto l'attenzione sulla necessità di una alternativa operante e sostenibile economicamente, per poter ampliare i servizi dei cittadini, abbattere le liste d'attesa ed evitare sovraffollamento nei grandi ospedali.

Il poliambulatorio di III livello dovrebbe servire un bacino di 400 mila abitanti. Tra i punti più significativi della bozza di protocollo d'intesa da sottoscrivere con ASL BA e Regione troviamo l'attivazione della Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) e della Residenza Sanitaria Assistita (RSA).

 

Il testo integrale della proposta

proposta-sanità-opposizione-1

proposta-sanità-opposizione-2

Commenti 

 
#1 tea 2012-02-24 13:13
sara' vero ??
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI