Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Ristoro ambientale, discussione rinviata al 13 marzo

ATO-1

Confermate le dimissioni, per avvicendamento concordato, del comune di Alberobello dal comitato esecutivo dell'Ato/Bari 5 e l'ingresso al suo posto di Cellamare. L’assemblea dell’Ato, riunita questa mattina nell’aula consiliare del comune di Conversano ha approvato all’unanimità il punto messo all’ordine del giorno, come anche la definizione della quota consortile da versare proporzionalmente alla vita dell’Ente Consortile, pari a 4/12 della quota prevista nel 2012.

Rinviata al 13 marzo, ore 9,30, la discussione della nuova proposta transattiva tra Ato e Lombardi Ecologia: la bozza, munita del parere favorevole del legale del Consorzio, sostanzialmente vedrebbe i Comuni del Bacino Bari 5 corrispondere al comune di Conversano una percentuale del 40% da spalmare in tre anni. “Oggi abbiamo cercato di chiarire le questioni tecniche e giuridiche relative al ristoro che spetta al comune di Conversano in quanto sede di discarica, è un diritto accertato – ha spiegato il Sindaco di Conversano, Giuseppe Lovascio, nonché presidente dell’Ato – è un arretrato che parte dal 2004 ad oggi. Stiamo lavorando sulla bozza della proposta trasattiva, alcuni Comuni hanno bisogno di ulteriori chiarimenti, per tanto ci siamo dati appuntamento al 13 marzo prossimo”.

Fissata per il 13 giugno, invece, l’udienza davanti al TAR Puglia per il giudizio pendente tra Lombardi Ecologia e l’Ato.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI