Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Risparmio fiscale IRAP e IVA, non è mai partito

bilancio-generica

Come la maggior parte dei Comuni, anche Conversano aveva deliberato (nel marzo 2011) l'introduzione del meccanismo agevolato della contabilità IRAP mista (retributivo e commerciale) per le attività commerciali dell’Ente, andando anche a riorganizzare l'IVA e, eventualmente, a rettificare le dichiarazioni fiscali del triennio 2009-2011.

L'obiettivo era "realizzare risparmi di spesa e/o maggiori entrate da destinare al bilancio comunale". A tal fine, con due determinazioni dirigenziali ( marzo e dicembre 2011), era stata contattata la Kibernetes S.r.l., la società che avrebbe affiancato l'Ente in questa prassi di riordino e ottimizzazione dei due tributi, ricevendo come corrispettivo il 19% degli eventuali risparmi fiscali.

Ebbene, entrambe le determinazioni sono state revocate, disimpegnando la relativa posta in bilancio pari a € 12.100,00.

Il ritiro si è reso necessario in quanto le determinazioni di affidamento dell'incarico non sono mai state inviate alla Kibernetes che, di fatto, non ha svolto il proprio lavoro.

A ciò si aggiunge che "l’affidamento in parola ha creato confusione nella stessa qualificazione giuridica della prestazione", imponendo di ridefinire correttamente la natura dell'incarico e di approfondire le pocedure di affidamento, le quali non sarebbero in linea con il vigente Regolamento per l’acquisizione di beni e servizi in economia. Sciolti i due nodi, si potrà dare corso alla collaborazione, a partire anche dal corrente esercizio finanziario.

Come precisato nella deliberazione di revoca (la n.24 del febbraio 2012),  "il differimento della prestazione" non pregiudica il diritto ad eventuali rimborsi sui pagamenti già effettuati dall'Ente nel triennio 2009-2011.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI