Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

Consiglio Comunale, analisi dell'Ordine del Giorno

aula-conversano

Il Consiglio Comunale torna a riunirsi martedì 13 alle ore 14,00, in prima convocazione; mercoledì 15 (sempre alle 14,00) in seconda convocazione.

Otto i punti all'ordine del giorno. Cerchiamo di analizzarli.


Mottola: Costi della politica e ordinanza contro alcool ai minorenni

Il Consiglio si aprirà con le due mozioni del Consigliere Mottola, presentate lo scorso settembre.

La prima riguarda la riduzione dei costi della politica. "In questo periodo di crisi è importante che gli amministratori pubblici siano i primi a dare il buon esempio". Questo l'argomento che Mottola addurrà per spingere l'assise a votare la "riduzione del 10% di indennità o gettoni percepiti dai componenti di Organi e/o Commissioni del Comune di Conversano". Inoltre, si chiederà al Sindaco di farsi promotore, in qualità di socio delle quattro società partecipate dall'Ente (Gestione Servizi SpA; ATO BA 5; Consorzio Trulli Grotte e Mare; GAL Sud Est e SAC), dell' abbattimento di almeno il 30% delle somme corrisposte ai politici che siedono nei CdA delle suddette, fissando un tetto di 50 euro al “gettone” percepito. I risparmi così realizzati potranno essere impiegati per iniziative straordinarie nel settore del sociale.

La seconda mozione sollecita l'adozione di un'ordinanza sindacale che, d'intesa con le Forze dell'Ordine, vieti "vendita, somministrazione e cessione gratuita ai minorenni di bevande alcoliche", oltre che il consumo delle stesse in luoghi pubblici. L'esigenza di Mottola nasce per rispondere alle "numerose proteste e denunce, provenienti dalla cittadinanza, relative a comportamenti molesti e ad atti vandalici posti in essere da persone di giovanissima età sotto l’effetto dell’alcol". A ciò si aggiunge la necessità di contrastare la cattiva abitudine di abbandonare in strada le bottiglie delle bevande consumate, circostanza che origina "situazioni di pericolo, oltreché di offesa al decoro cittadino".

____________________


Trasparenza nell'affidamento degli incarichi professionali

Seguirà la discussione della mozione presentata dai consiglieri Bonasora, Rotunno, Coppola e D'Alessandro. Si ragionerà sull'affidamento di tre incarichi professionali: la ristrutturazione dell'immobile dell'ex GIL, la realizzazione del tronco fognario in via Italia e l'incarico di supporto all'UTC nella gestione delle manutenzioni.

Questi incarichi, come ci ha illustrato Gentile, sono stati affidati a due professionisti non inclusi nell'elenco comunale degli operatori economici, approvato il 21 marzo 2011 e valido fino al marzo 2012. Ossia a due professionisti che avevano manifestato interesse ad essere inseriti nella graduatoria, la cui domanda − presenta rispettivamente a maggio e giugno 2011 − poveva essere valutata solo ai fini della compilazione dell'elenco 2012.

L'iter seguito si muoverebbe al di fuori di quanto disposto dall'art.125, comma 11, del Codice degli Appalti: per lavori superiori a 40mila euro e inferiori a 100mila euro l'Amministrazione deve affidare gli incarichi a soggetti individuati sulla base di indagine di mercato oppure tramite gli elenchi degli operatori economici, di cui l'Ente si è dotato. In questo caso non sarebbe stata adottata nessuna delle due opzioni.

____________________


SEL ed espropri Quartiere Arcobaleno

Quarto punto all'ordine del giorno: la mozione di SEL sulla sperequazione in corso nel Quartiere Arcobaleno. Come riferivamo in un precedente articolo, secondo i proponenti, ci sarebbe un'ingiustificata differenza tra la somma che i cittadini devono pagare al Comune per la monetizzazione degli standard e quella che ricevono dall'Ente come indennità di esproprio per la realizzazione delle opere previste nel PIRP.

____________________


D'Alessandro, convenzioni PIRP e costi BIT

Sempre sul PIRP, D'Alessandro ripresenta la sua interrogazione, discussa nel consiglio del 4 novembre e poi sospesa in attesa di approfondimenti da parte degli uffici preposti. L'obiettivo è conoscere lo stato dell'arte della stipula delle convenzioni con i privati per la realizzazione delle opere previste. Inoltre, si punta l'attenzione sulla presunta modifica al percorso della pista ciclabile che, per il consigliere, "non sembra avere una sua ratio ben definita, ma piuttosto i connotati della casualità e/o improvvisazione" e che, "alla luce della situazione parcheggi e viabilità", necessiterebbe la dotazione di un piano del traffico organico.

Un'altra interrogazione entra nel merito della partecipazione del Comune di Conversano alla BIT di Milano. Sindaco e Assessore dovranno precisare quanto questa adesione è costata alle casse dell'Ente e quali siano i benefici sottesi che ripagheranno il sacrificio chiesto ai cittadini. Il tutto è connotato anche dal voto contrario alla deliberazione da parte dell'Assessore Alfarano, il quale ha espresso "la volontà che la somma impegnata fosse destinata all’acquisto di biciclette in favore di bambini meno abbienti".

____________________


Bilancio e Genocidio Armeno

Infine, oltre a fissare una data in cui l'assise si riunirà per discutere della situazione economico-finanziaria del Comune, il Consiglio sarà chiamato a deliberare su un ordine del giorno che prevede il "riconoscimento del genocidio armeno".

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI