Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

D'Alessandro. Rigenerazione Urbana: "Un pasticcio tecnico-amministrativo"

DAlessandro conferenza_PD

Il consigliere PD, Vincenzo D'Alessandro, ha protocollato un'interrogazione urgente sull'esito del ricorso che l'Amministrazione aveva intentato contro la graduatoria dei Comuni beneficiari del finanziamento per il progetto di Rigenerazione Urbana.

A ricostruire i vari passaggi viene in soccorso la stessa relazione di D'Alessandro: dopo la pubblicazione del bando, il primo luglio del 2011 il Consiglio comunale deliberava all'unanimità l'adozione del Documento Programmatico.

In seguito, il Servizio Assetto al Territorio della Regione Puglia stilava la graduatoria dei Comuni ammessi a finanziamento e Conversano si classificava al 21° posto e veniva quindi esclusa. Ritenendo di essere stata indebitamente penalizzata nel calcolo del punteggio, l'Amministrazione impugnava gli atti davanti al TAR.

Siamo nel 10 ottobre del 2011 e, da questo momento in poi, nessuno saprà nulla sulla vicenda legale. Almeno fino allo scorso 27 marzo, quando il consigliere PD ha effettuato un accesso agli atti dell'Ufficio Contenzioso scoprendo che il TAR, con sentenza del 13 gennaio 2012, ha dichiarato il Comune di Conversano soccombente per "sopravvenuto difetto di interesse al ricorso", condannando l'Ente al pagamento delle spese processuali in favore dei sette Comuni costituiti, "per 1.000 euro ciascuno, oltre accessori di legge".

Stigmatizzando la scelta del Sindaco e dell' Assessore all'Urbanistica di non informare il Consiglio Comunale sul "pasticcio tecnico amministrativo" incorso, D'Alessandro chiede di esplicitare, oltre alle modalità con cui s'intende ora procedere, anche le ragioni che hanno determinato il venire meno dell’interesse al ricorso. Ma sopratutto si interroga sui principi cui "si ispira l’azione amministrativa di questo Comune, visto che prima si costituisce in giudizio sulla base delle osservazioni presentate dal dirigente dell’UTC e conferisce l’incarico legale ad un difensore per la spesa complessiva di 15.000 euro, e poi, a dicembre 2011, rinuncia al ricorso facendo sostenere illegittimamente le spese legali e processuali".


Articoli correlati

Rigenerazione Urbana: Voto unanime del Consiglio

Seconda Commissione: Rigenerazione e Pirp

Rigenerazione Urbana: L'esito del forum cittadino

 

Commenti 

 
#6 vivagabriel 2012-04-05 05:36
quando le iniziative vanno a buon fine il merito è degli amministratori, in caso contrario le responsabilità sono dei tecnici. Comunqe, quali inizitive ha adottato l'amministrazione per sanzionare le responsilità di quest'ultimi, ove ve ne fossere state?
Segnala all'amministratore
 
 
#5 vivagabriel 2012-04-03 21:33
Ma questa Amministrazione l'azzeccherà almeno una iniziativa? Per fortuna sta per scadere questa sofferenza, meno 12 mesi all'alba!!!
Segnala all'amministratore
 
 
#4 eugen 2012-04-03 09:14
@p.laricchiuta: rischi una denuncia per manifesta incapacità. Ma che cavolo c'entra la politica se sbaglia un funzionario ? Ma sai almeno che cos'e' la "Bassanini", ma sei proprio di Rifondazione Comunista !!
Segnala all'amministratore
 
 
#3 eugen 2012-04-02 15:31
La parte politica dei consiglieri di opposizioni che ha governato negli ultimi quarant'anni sono i primi colpevoli poiche' sono loro che hanno favorito molte di quelle assunzioni di cui Conversano paga caramente le incapacità, le inefficenze e le conseguenze dei ritardi.
Segnala all'amministratore
 
 
#2 p.laricchiuta 2012-04-02 10:58
@redjoe più che di"errori di funzionari"si DEVE parlare di dolo da parte dell'amministrazione...
Segnala all'amministratore
 
 
#1 redjoe 2012-04-01 19:39
ma è mai possibile che per errori di funzionari la collettività deve pagare?
basta, chi ha sbagliato deve pagare di tasca propria.
i consiglieri comunali che dicono di fare opposizione facciano denuncia alla corte dei conti!
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI