Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Mottola presenta un regolamento per il "Decoro Urbano"

mottola-consiglio- comunale-conversano

Lo scorso 10 aprile il consigliere Nico Mottola ha presentato una proposta di regolamento per la tutela e la salvaguardia del “Decoro Urbano”, con l'auspicio di "rendere la Città di Conversano, più vivibile, più pulita ai livelli di altre Citta’ d’Arte".

"Questa bozza di regolamento − spiega Mottola − nasce dall'esperienza diretta di un centro storico, e non solo, spesso deturpato da veri atti di inciviltà. Da qui la proposta di introdurre principi e criteri volti alla conservazione e al miglioramento dell’ambiente urbano, assicurando adeguati livelli qualitativi che garantiscano la piena fruibilità dello stesso da parte dei cittadini".

"In particolare − continua il consigliere − mi riferisco ai beni di interesse storico, artistico, ambientale, monumentale e architettonico, nonché ai beni espressione dei valori di civiltà e delle radici etico-culturali proprie della comunità locale. Un patrimonio che dobbiamo essere in grado di tutelare".

Ad occuparsi del rispetto di quanto previsto dal regolamento vengono individuati diversi soggetti: il corpo di Polizia Municipale, il costituendo nucleo di vigilanza ambientale, gli ufficiali e agenti di polizia giudiziaria, le guardie volontarie delle associazioni riconosciute ed i soggetti, anche esterni, appositamente individuati dall’Amministrazione Comunale.

"Oltre a divieti e obblighi − chiosa Mottola − si punta sopratutto ad incentivare la collaborazione responsabile dei cittadini, ad esempio mediante forme di “adozione” di aree verdi o di aree della città che dovranno essere regolate da apposita convenzioni".

 

Di seguito la tabella con le ipotesi dei comportamenti vietati e le relative sanzioni.

 

Commenti 

 
#18 renè 2012-04-25 11:52
per Eugenio...ribadisco il concetto, le sanzioni non bastano e non sono la soluzione, io sono a favore delle sanzioni se si sbaglia, ma quel regolamento è privo di fondamenta, non ha una logica, non ha un programma; sono d'accordo con Gianvito F, tutto va strutturato dal principio, dalle coscenze e dall'educazione.
p.s. non sono amico di mottola e per inteso non conosco nessuno tra gli assessori...e sinceramente non m'interessa.
Segnala all'amministratore
 
 
#17 angelo1944 2012-04-24 17:55
non è la prima volta che il consigliere comunale Mottola redige regolamenti,propone ordinanze e soprattutto...pene per i trasgressori. Ma siè mai chiesto Mottola, così zelante e virtuoso, se qualcuno controlla il Decoro di Conversano? Chi controlla l'operato della TRADECO che deve contrattualmente pulire le strade, le piazze, svuotare i cassonetti, garantire la pulizia del Centro Storico sempre (anche più volte al giorno, se necessario) e lascia, invece, i giardini pieni di carte, bottiglie, erbacce intorno agli alberi di corso D.Morea e dei viali di Conversano? E' giusto sanzionare il cittadino incivile, ma è altrettanto giusto garantire la pulizia e il decoro della Città, a vantaggio sopattutto dei cittadini civili. Per i vandali notturni, poi, oltre alle forze dell'ordine vi sono anche i vigili notturni che ...non vedono i vandali che distruggono segnali, panchine e cose comuni, nè chiamano i Carabinieri.
Ricordi il consigliere Mottola che non vi sono a Conversano Vigili sufficienti a svolgere il normale servizio. Chi controlla il decoro urbano delle abitazioni tinteggiate a colori di moda o sgargianti, anche nel Centro Storico o non rispetta il vecchio regolamento e continua a posare porte e persiane di anticorodal o gradini di granito invece che la bianca pietra. Vi è qualcvuno dell'Ufficio Tecnico che controlla o segnala ai vigili? Questi pochi esempi basterebbero per invogliare il Sig. Mottola a far rispettare forse l'esistente con sanzioni già regolamentate, piuttosto che PER APPARIRE ripropone ....vecchie IDEE!
Consigliere, gira per Conversano e segnala a chi di competenza quello che non va e attivati per risolvere i problemi, Tu che PUOI, più di ogni altro comune cittadino. E' presto per la campagna elettorale. A proposito cher fine ha fatto il finanziuamento di oltre un milione di euro per rinnovare la Villa Garibaldi, che resta aperta fino a notte fonda?
Decoro è anche la TOPONOMASTICA del Centro STORICO che non c'è! Decoro è anche pitturare le ringhiere di ferro o pulire i lampioni del Centro Storico...ma non ci sono soldi per tali opere pubbliche !!!!
Segnala all'amministratore
 
 
#16 Gianvito F. 2012-04-21 16:56
Mottola sindaco di Conversano ahahah Uno che a malapena sa esprimersi in italiano, riprova sono i suoi post sgrammaticati su Facebook, che non conosce democrazia (elimina chiunque abbia opinioni diverse dalle sue) e che pensa che i problemi si risolvano con dei Nuclei para-militari del decoro...
E che fuma in sala consigliare, lo ripeterò sempre :-)

@ Montrone V.: gli anziani talvolta sono anche più incivili dei giovani, altro che. E, comunque, se i giovani sono incivili e maleducati (cosa giusta), il problema è educativo e dei genitori.
Segnala all'amministratore
 
 
#15 Antonio Fanizzi 2012-04-20 22:00
Caro Nico disse Dante :Non ragioniam di lor, ma guarda e passa. Non vedi che non riescono a starti dietro alle tue proposte tante ? Io ti dico vai avanti come sai fare e inizia a prepararti perche' la prossima volta ti vogliamo Sindaco di Conversano!
Segnala all'amministratore
 
 
#14 Montrone V. 2012-04-20 21:49
Quoto e condivido l'opinione di Campanella: Devo complimentarmi con il Consigliere Mottola per aver colpito nel segno di quello che quasi quotidianamente notano e discutono diversi cittadini che tengono ancora al decoro della propria citta'. La nostra Conversano oramai sta diventando sempre piu' una citta' senza regole, senza rispetto per gli altri, una citta' che è diventata per inerzia da almeno un decennio, completamente deresponsabilizzata. Poche persone sopratutto anziane, abituati alle buone maniere del passato, resistono e seguono le regole di buona educazione civica. Era ora che qualcuno dei Consiglieri piu' sensibili, Mottola e pochi altri, e' tra questi, potesse occuparsi di un problema sentito e sicuramente piu' volte manifestato al primo cittadino.
Segnala all'amministratore
 
 
#13 Gianvito F. 2012-04-20 17:48
@ Roba da Matti: il regolamento sui dehors è una cosa ottima e giusta. Ci sono certe cose inguardabili nel nostro centro storico
Segnala all'amministratore
 
 
#12 redjoe 2012-04-20 12:32
Caro Nico esiste il Regolamento di Polizia Urbana, (che va rivisto) dove sono inserite le regole di buon comportamento e di civile convivenza.
Segnala all'amministratore
 
 
#11 roba da matti 2012-04-20 07:52
È facile svelare di noi conversanesi l’inossidabile tendenza, quasi una condanna biblica, al parlarsi addosso, direttamente proporzionale alla nobile arte della reticenza, il non dire quel che si pensa, lo schermarsi dalle parole che non vogliamo sentire.
Ci si aspetterebbe, dai altri partiti, dalle associazioni di categoria, dai giovani, una proposta sensata per far cessare all’istante lo status quo, e cambiare il modo di gestire la cosa pubblica con la “partecipazione”. Invece niente. C’è una punta di masochistico autocompiacimento in questi lati oscuri del conversanese, difesi quasi con un orgoglio etnico ostentato, reso vago da un velo di cattolico pudore. E mentre in Europa si cambia facilmente il volto politico, si prendono immantinente decisioni anche pesanti, si parte per campagne di guerra a volto scoperto, si apre una qualsiasi attività commerciale in 24 ore, si è liberi di operare appena richiesta l’autorizzazione, con o senza la risposta pubblica, è possibile avere una patente perduta in meno di mezz’ora, si può restare aperti quanto e come pare al titolare, nella nostra “città” ci sono gli orari, le autorizzazioni alle aperture, gli spazi da pagare, i gazebo e gli ombrelloni tutti uguali, le vecchie pedane per fortuna scomparse, c’è tutto, insomma, per incoraggiare i giovani ad investire in attività turistiche.
E così una domanda sorge spontanea: perché, insieme alle multe “per turisti” non mettiamo anche la tassa turistica?
Ci aspettavamo un salto culturale dalle associazioni di categoria, un segnale per muovere speditamente verso la fine del pressapochismo. Invece crediamo proprio di no, manco per niente: tutti corrono a difesa dello status quo, si adeguano all’ottusa burocrazia del masochismo, ed ai relativi costi tra file, timbri, carte bollate e ruote da ungere. Mentre i nostri rappresentanti fan di tutto per “entrare” in maggioranza, in commissione, in … , purchè ci siano.
Segnala all'amministratore
 
 
#10 Gianvito F. 2012-04-20 01:47
Il decoro urbano lo si fa in vari modi:
1) fumando nell'anticamera della Sala Consigliare, come fa il caro consigliere Mottola;
2) gettando le cicche di sigaretta per terra, come fa il caro consigliere Mottola;
3) non permettendo l'installazione di banner pubblicitari sulla Torre del Castello, con apposito regolamento (attualmente inesistente);
4) studiando un piano del decoro urbano che scongiuri nuove tettoie tirolesi nel nostro centro storico;
5) organizzando e costruendo momenti laboratoriali per i più giovani, per EDUCARLI all'arte e spiegare quali sono i luoghi giusti;
6) EDUCANDO, EDUCANDO, EDUCANDO.
7) istituendo delle sanzioni, senza spacciarle per "principi e criteri volti alla conservazione e al miglioramento dell’ambiente urbano, assicurando adeguati livelli qualitativi che garantiscano la piena fruibilità dello stesso da parte dei cittadini". I princìpi sono un'altra cosa, e li si insegna con la didattica.
Segnala all'amministratore
 
 
#9 vitinovitino 2012-04-19 16:06
meglio tacere... e renè, amico di mottola, presenterà un bel progetto. Bravi tutti r due...
Segnala all'amministratore
 
 
#8 BUM BUM! 2012-04-19 14:12
"Ad occuparsi del rispetto di quanto previsto dal regolamento vengono individuati diversi soggetti: il corpo di Polizia Municipale, il costituendo nucleo di vigilanza ambientale, gli ufficiali e agenti di polizia giudiziaria, le guardie volontarie delle associazioni riconosciute ed i soggetti, anche esterni, appositamente individuati dall’Amministrazione Comunale."

Il virgolettato è contenuto nella proposta...

Mi chiedo:
...E CHI SONO QUESTI NUOVI SCERIFFI...
da chi è composto nelle intenzioni il "NUCLEO DI VIGILANZA AMBIENTALE", chi sono e a chi rispondono le "GUARDIE VOLONTARIE DELLE ASSOCIAZIONI" e chi altri sono i "SOGGETTI APPOSITAMENTE INDIVIDUATI DALL'AMMINISTRAZIONE"...
neanche in Afganistan c'è un tale concentramento di forze d'assalto!
Una città più "decorosa" è una città che non ha nuovi e vecchi insediamenti abitativi senza verde, è una città con parchi e aree verdi accoglienti e attrezzate, è una città che preserva la salute dei cittadini, incentivando l'uso di bici e mezzi di trasporto ecologici...invece che nuove pompe di benzina, è una città che si impone di combattere ogni forma di discriminazione sociale ed economica e non tollera cittadini di seria a e b...
insomma più partecipazione, più buon senso, più buona politica e meno sceriffi, telecamere, fobie e multe!
Segnala all'amministratore
 
 
#7 Giobbe 2012-04-19 11:36
Caro Nico Mottola hai proprio ragione. Convieni però che ad oggi l'amministrazione che ti ostini a supportare nulla ha fatto per il decoro urbano.
Segnala all'amministratore
 
 
#6 Eugenio 2012-04-19 09:41
Per Rene': In questa citta' quando non si vogliono osservare le regole e disposizioni e' giusto, come la stessa legge prevede, perseguire i trasgressori con le sanzioni. Quando non si applicano o peggio non si ogliono far applicare, vuol dire che non si vogliono risolvere i problemi. E' questa città ne e' un esempio...
Segnala all'amministratore
 
 
#5 Vito Campanella 2012-04-19 09:36
Devo complimentarmi con il Consigliere Mottola per aver colpito nel segno di quello che quasi quotidianamente notano e discutono diversi cittadini che tengono ancora al decoro della propria citta'. La nostra Conversano oramai sta diventando sempre piu' una citta' senza regole, senza rispetto per gli altri, una citta' che è diventata per inerzia da almeno un decennio, completamente deresponsabilizzata. Poche persone sopratutto anziane, abituati alle buone maniere del passato, resistono e seguono le regole di buona educazione civica. Era ora che qualcuno dei Consiglieri piu' sensibili, Mottola e pochi altri, e' tra questi, potesse occuparsi di un problema sentito e sicuramente piu' volte manifestato al primo cittadino.
Segnala all'amministratore
 
 
#4 sirioart 2012-04-19 00:41
Il progetto non è male. Ma servirebbe un monitoraggio a tappeto di tutta la città. Cosa umanamente impossibile. Dato che i vigili urbani sono talmente pochi per il controllo del traffico, immaginiamo per questo tipo tipo di controllo. Certo servirebbe mettere su, un progetto che possa comprendere questi servizi e anche altri. Del tipo: regia di monitoraggio delle telecamere(montate e mai utilizzate), manutenzione del verde, pulitura muraria dei monumenti (servizi oggi dati in gestione e poco esercitati se non in modo massiccio in prossimità di feste e sagre varie), Senza parlare di contrada Castiglione che è diventata una una vera giungla - pattumiera. Tanti fondi pubblici per riportarla alla luce, puliture lapidee, scavi vari.... questo è il risultato odierno: GIUNGLA! Ci sarebbe tanto ancora da aggiungere....
Segnala all'amministratore
 
 
#3 -.- 2012-04-18 21:45
Ma state zitti tommaso e renè
Segnala all'amministratore
 
 
#2 renè 2012-04-18 12:59
...solo con le sanzioni non si arriva da nessuna parte.
A breve una nuova associazione conversanese produrrà un progetto serio e soprattutto efficace.
Segnala all'amministratore
 
 
#1 Tommaso 2012-04-18 11:56
Ed il disturbo alla quiete pubblica non fa ugualmente parte del decoro urbano?
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI