Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

Trasferimento idrico. Amati sigla a Roma l'intesa Puglia - Campania

amati

È stato sottoscritto nella mattinata del 10 maggio, a Roma, dall'assessore regionale alle Opere pubbliche e Protezione civile Fabiano Amati e dall'assessore alle Politiche ambientali della Regione Campania, Giovanni Romano, il protocollo d'intesa per la regolamentazione del trasferimento idrico interregionale tra le Regioni Puglia e Campania.

L'intesa sarà valida fino alla sottoscrizione dell'accordo di programma unico per il trasferimento delle risorse idriche tra le regioni del Distretto Idrografico dell'Appennino Meridionale (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Molise e Puglia).

Dopo il "Piano di gestione delle acque", approvato dal Distretto nel febbraio del 2010, con l'accordo unico si punterà a razionalizzazione le risorse idriche e a programmare in maniera condivisa il loro utilizzo e  trasferimento, tenendo conto delle esigenze ambientali e socio-economiche di ogni Regione.

"Quello di oggi - ha commentato l'assessore Amati - è un importante passo che le Regioni del Mezzogiorno d’Italia compiono verso un governo unitario della risorsa idrica e verso una regolamentazione dei trasferimenti ispirata a criteri di equità, anche alla luce di una valutazione aggiornata e precisa dei fabbisogni idrici e delle disponibilità effettive delle singole Regioni. Quando avremo sottoscritto l'accordo unico ci troveremo di fronte ad una novità amministrativa e culturale che anche questo protocollo favorisce: avremo finalmente posto in soffitta l'idea che l'acqua possa produrre utilità economica al territorio amministrativo in cui sgorga o scorre, accogliendo il concetto che di proprietà di tutte le regioni sono, assieme e solo assieme, l'acqua e la sete, per cui a tutti spetta contribuire per preservare corsi d'acqua e sorgenti".

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI