Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Mottola: "No all’uso di alcool da parte dei minori"

alcool

“I responsabili del Sert e la dottoressa Lapresentazione, hanno dichiarato che il fenomeno dell’abuso di alcool tra i minori è presente ed è molto serio”. È con queste affermazioni che ha aperto la discussione sull’abuso di alcool da parte dei minorenni, il consigliere Nico Mottola, in occasione del Consiglio comunale del 16 maggio.

“Non è il fattore numerico che rende grave una situazione – ha continuato Mottola. Da parte dei minorenni l’uso di alcool è diventato uno stile di vita, un atteggiamento che dev’essere assolutamente corretto. Vorrei impegnare l’amministrazione e il Sindaco affinché si prendano provvedimenti e propongo: una campagna di informazione e sensibilizzazione, nelle scuole, con l’ausilio di docenti e dirigenti; più controlli da parte delle autorità attraverso lo strumento dell’etilometro e anche maggiore controllo degli esercenti; e sono aperto a qualsiasi altra iniziativa utile.”

A questo quadro della situazione ha ribattuto l’Assessore alla Politiche sociali Francesca Lippolis: “Già dal 2005 – ha puntualizzato – questa amministrazione fa prevenzione e seminari su questi argomenti e promuove anche tante altre attività non solo per i ragazzi ma anche per genitori e docenti. Ho chiesto a coloro che si sono occupati di questi progetti di fare un video di prevenzione. Aggiungo che, ho parlato con gli impiegati del Sert e mi hanno riferito che non hanno pazienti minori: la fascia d'età dell'utenza comprende adulti dai 30 ai 39 anni”.

La dottoressa Lippolis ha tenuto a stigmatizzare che non dobbiamo far passare il messaggio che a Conversano è presente il problema dell’alcolismo, in quanto sarebbe un messaggio assolutamente non vero; difatti, i dottori sono stati chiari nell’affermare che nel nostro territorio non c’è un numero elevato di alcolizzati.

Per prevenire e controllare il fenomeno, il consigliere Rotunno ha proposto di cercare una collaborazione con gli esercenti, in alternativa a multe e controlli, visto che sono già abbastanza bersagliati. Su quest’ultimo punto, ha concordato anche il consigliere Bonasora che ha difatti proposto di eliminare dalla proposta di Mottola i punti riguardanti le sanzioni contro gli esercenti e i controlli da parte di forze dell’ordine, lasciando solo il punto sulla prevenzione, la strada più efficace.

Il consigliere Mottola è rimasto fermo e deciso a portare avanti la sua proposta in toto, ribadendo che è aperto a qualsiasi altra iniziativa.

Il sindaco Lovascio, concordemente con alcuni rappresentanti dell’opposizione, ha più volte espresso la necessità di un rimando di questo punto per affrontarlo al meglio, ma invano; ha così deciso di astenersi abbandonando il suo posto prima delle votazioni.

La proposta è passata con 6 voti favorevoli, 2 astenuti e 4 contrari.

Commenti 

 
#2 Dem-a-go-gò 2012-05-19 00:51
Bevono per dimenticare i loro amministratori ....
Segnala all'amministratore
 
 
#1 Peppe 2012-05-18 16:38
Mottola il solo sensazionalista-fascista, uno che ha tentato per anni e anni di essere eletto e alla fine ce l'ha fatta per un colpo di fortuna.
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI