Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Lo Jaia cartina di tornasole della politica sanitaria regionale

UDC-logo

Nel riprendere la nota di agenzia di stampa del 6 giugno u.s. con la quale il consigliere regionale Udc Peppino Longo definisce la situazione del nostro ospedale F. Jaia come la cartina di tornasole della politica sanitaria regionale, il direttivo cittadino dell’Udc non può che prendere atto di una notizia così qualificata e riportarla all’attenzione della città tutta.

In particolare si coglie l’occasione per ricordare al sindaco ed alla sua maggioranza che le dichiarazioni trionfalistiche e le vittorie asseritamente guadagnate sul campo sembrano più una questione di approfitto della posizione di governo in carica che di vero lavoro e di confronto con il governo regionale.

Riprendendo le dichiarazioni del consigliere Longo non possiamo sottacere che la politica regionale, in materia di sanità, è allo sbando in quanto annunci di potenziamento, poi di trasformazione, sono risultate ad oggi tutte promesse mai mantenute, anzi l’unica certezza sono i tagli già avvenuti ed i disagi causati ai cittadini.

In questo giorni è forte il timore che la giunta regionale non sia in grado di mantenere le promesse. Infatti, ricorda il consigliere Udc, che a dicembre scorso in pompa magna il governatore Vendola e il direttore della Asl Bari aveva annunciato che l’ospedale Jaia sarebbe stato trasformato in casa della salute. Ebbene in questi sei mesi la struttura è stata solo “bersaglio” preferito per i tagli regionali.

Le emergenze si susseguono come quella al pronto soccorso, dove c’è un solo medico per turno o le ambulanze del 118 che viaggiano, specialmente di notte, senza infermieri. E’ fortissimo il timore dei conversanesi di vedersi tagliare i tre reparti presenti e di vedere sfumare la realizzazione dei poliambulatori di III livello, della casa della salute e della RSA.

In altre parole, tagli, tagli, e ancora tagli senza dimenticare gli enormi sprechi registrati in questi anni. Inoltre, continua Longo, la nuova sede del distretto socio-sanitario, per il cui progetto sono disponibili 5 milioni di euro di fondi europei, è ferma perché è stata scelta un’area a grave rischio idrogeologico.

Si tratta di segnali preoccupanti che non fanno stare tranquilli l’intera comunità. Il direttivo cittadino dell’Udc chiede al consigliere Longo di non abbassare l’attenzione sul problema e di informare la segreteria di Conversano di ogni novità per poterla tempestivamente riferire alla città ed agli organi di governo. Proprio in tale ottica l’Udc di Conversano invita il sindaco Lovascio e la sua maggioranza ad invertire l’atteggiamento assunto che in un ottica di divisione proiettata verso una prossima campagna elettorale, può produrre solo ulteriori danni alla nostra comunità e non certo benefici.

Commenti 

 
#4 Salute 2012-06-11 16:35
Il problema della salute "mentale" in questo paese viene fuori anche da taluni commenti di falsi democristiani. Cosa può fare un partito od un semplice consigliere comunale di fronte alle logiche commerciali di certi amministratori. Fare comunicati stampa e dire come la pensa oppure fare passeggiate in gruppo per manifestare il proprio dissenso. La vera chiave di volta sta nel mandare a casa certi amministratori alle prossime elezioni: BOCCIAMOLI. Caro democristiano falso la campagna elettorale è il prossimo anno...rilassati.
Segnala all'amministratore
 
 
#3 enzolaqualnque 2012-06-11 00:19
ANCORA GIRATE ATTORNO AL PROBLEMA... MA VOI PENSATE VERAMENTE CHE LA GENTE NON SA CHE LA COLPA DI TUTTO QUESTO E' DEL CANTASTORIE DI TERLIZZI ? VOI PENSATE CHE LA GENTE NON RICORDI LE PROMESSE ELETTORALI SULLA SANITA' E LE INAUGURAZIONE DEI REPARTI DI QUALCHE ANNO FA ? VOI PENSATE CHE LA GENTE NON HA FATTO VISITA AL NOSTRO OSPEDALE E HANNO CAPITO CHE HANNO FATTO SOLO APPALTI PER RUBERIE VARIE ?
Segnala all'amministratore
 
 
#2 Graziano 2012-06-09 15:49
cosa dire....nel momento in cui le promesse non vengano mantenute spero che ci si organizzi per una rivolta (inizialmente pacifica) per cambiare le cose....perchè ci stanno soltando prendendo in giro dal Comune al Governo nazionale....adesso basta!
Segnala all'amministratore
 
 
#1 democristiana vera 2012-06-08 20:37
Ma parlate voi dell'udc che abbandonate i consigli sulla sanità o se proprio deve il presidente rimanere in aula vota contro? E achille cosa ha prodotto stando in commissione sanità? Niente. E che dire di Coppola che insieme a lorusso è il più assenteista , nn produce nulla di concreto. una volta per tutte diteci se siete carne o pesce, visto che partecipate alle riunioni del centro sinistra e concordate tutto con gli estremisti, ma nel frattempo più della metà dei vs tesserati sono tesserati con il pdl. I primi a dover fare chiarezza siete voi...
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI