Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

118…Continua l’emergenza

UDC-logo

Cittadini, lo "Jaia" di Conversano, in attesa del riordino protocollato tra Regione Puglia e Comune di Conversano, continua quotidianamente ad affrontare problematiche serissime legate al buon funzionamento del servizio 118.

Nel mentre si amplificano comunicati e decisioni prese, medici e infermieri del 118 vivono una situazione professionale alquanto imbarazzante, in quanto pur di soccorrere i richiedenti escono in ambulanza in situazioni non previste dai vari disciplinari, e ci riferiamo ad uscite senza personale medico e/o infermieristico. Detta situazione mette a rischio sia gli assistiti che gli stessi operatori che in più di una circostanza hanno denunciato dette carenze alle autorità competenti. Ad oggi, però, tale degenerazione continua a condizionare il buon operato dell’intero servizio.

Tutto ciò viene momentaneamente offuscato dal protocollo di intesa, che se pur rappresenta un ottimo punto di partenza per il riordino ospedaliero e per l’intera collettività, non solo conversanese, porta con sé ancora alcune lacune importanti.

A prescindere dai meriti o dalle naturali evoluzioni che portano con sé cambiamenti anche nel servizio sanitario nazionale, sarebbe opportuno restare con i piedi per terra. Le promesse, fatte e mai mantenute durante le varie campagne elettorali e riguardanti il nostro nosocomio,  sono state tante, nella maggior parte dei casi disilluse, giustificando il “non si può fare” per problemi legati ai patti di stabilità o alle varie crisi che si sono susseguite nel tempo.

Noi dell’Udc avremmo preferito leggere un protocollo che portasse con sé numeri, riferimenti a capitoli di spesa già predisposti per l’attuazione di quanto previsto, ma nel documento ci sono solo tante buone intenzioni ed “impegni” che di cuore ci auguriamo possano trasformarsi in numeri. E per questo l’Udc locale continuerà a dialogare con il proprio consigliere regionale Longo, affinché continui nel discorso intrapreso sulla sanità in Regione e chieda al presidente Vendola, all’assessore alla sanità ed alla Asl di verificare nei fatti le disponibilità economiche per far partire il tutto nel più breve tempo possibile.

La salute dei cittadini non si cura con le belle parole, ma con strutture e personale medico e paramedico all’altezza della situazione.

Commenti 

 
#4 CATARSI 2012-06-18 16:40
Scusa popolare e moderato, ma con il comunicato quello che dici che "ciazzecca".
Segnala all'amministratore
 
 
#3 Antisinistra 2012-06-18 08:54
Caro Popolare e Moderato. Bisogna essere moderato nel modo di essere non nelle sigle. Di cosa ti scandalizzi ? Per i suoi valori cristiani se l'UDC fosse a sinistra mi scandalizzerei. Dovresti sapere che l'UDC e il PDL nel parlamento europeo fa parte della grande famiglia del Partito Popolare. I valori dell'UDC sono all'antitesi di quelli della sinistra (famiglia, fine vita, quoziente familiare, ecc. ecc.) Quindi per cui caro popolare e moderato non so' di cosa ti meravigli. Anzi sono io che mi meraviglio considerato il fatto che ti definisci "popolare e moderato" e dovresti saperle bene queste cose che sopra ti ho scritto.... Quindi non sara' una o 10 tesserein famiglia al PDL che potra' modificare l'ordine delle cose ovvie...Stai tranquillo saremmo dappertutto ma mai a sinistra !!
Segnala all'amministratore
 
 
#2 Ridolfi 2012-06-18 08:32
Popolare e moderato, oltre ad essere fuori tema, si parla di sanità, sei anche abbastanza "coraggioso" da nasconderti dietro un semplice "popolare e moderato". Scrivi di "nostra coalizione", dunque sei qualcuno che fa parte di qualcosa che in politica si muove, in un certo qual modo ci metti la faccia. Impara, dunque, a mettere anche la firma...e vedrai che tutto ciò ti farà onore. Basta con il lanciare le pietre e nascondere la mano. Coraggio dai...su! Per quanto riguarda i doppi tesserati io ad oggi non ne ho notizia certa, ma solo chiacchiere di borgo, se dovessi averne certezza chiederei chiarezza e se ce ne sarà bisogno e sarà possibile chiederò anche l'annullamento della tessera e l'allontanamento di chi ha idee poco chiare sulla propria identità politica. Sempre riferito alla persona e non a suoi prossimi vicini e lontani. Dunque non facciamo di tutta l'erba un fascio e così come io rispetto l'ignoto commentatore vorrei che lo stesso rispetto fosse riposto in quelle persone che hanno la coscenza a posto e garantisco che nell'Udc ce ne sono parecchie. Grazie.
Segnala all'amministratore
 
 
#1 popolare e moderato 2012-06-17 16:51
Ma è vero che i vostri tesserati sono tesserati anche nel pdl? Se fosse vero si conferma che non siete cambiati affatto. credo che sia arrivato il momento di fare chiarezza, nn permetteremo che siate nella nostra coalizione, vi conosciamo troppo bene. Ora basta, anzi chiedo ai vertici del pdl che pubblichino la lista dei tesserati, urge fare chiarezza.
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI