Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

Presentata la coalizione di Centro-Sinistra

coalizione centro-sinistra 2012

Si è presenta ieri, in una conferenza stampa, la coalizione di centro-sinistra, frutto del tavolo di confronto che si è svolto negli ultimi mesi in previsione dell'appuntamento con le urne, in cui i cittadini decideranno chi guiderà Conversano per i prossimi cinque anni.

Cinque i segretari che, a nome dei rispettivi partiti, hanno sottoscritto il documento di intesa politico-programmatica: Rino Ranieri (PD), Cesare Preti (PSI), Nino Achille (UDC), Lorenzo Abbruzzi (Moderati e popolari) e Vito Notarnicola (API).

Assenti SEL, Rifondazione Comunista e Città Aperta. Almeno per il momento, poiché è stato più volte ribadito che "la coalizione resta aperta a chi finora non vi ha aderito, pur avendo preso parte attiva al tavolo di discussione, e ad altre forze politiche come i Verdi, presenti alla conferenza".

Tutti i segretari hanno assunto l'impegno "di combattere la nefasta strada delle pregiudiziali e dei veti immotivati, un impegno che darebbe finalmente un vero cambiamento, valorizzando i rapporti tra forze politiche e non più tra i singoli consiglieri".

Entrando nel merito del progetto, alla base vi è "la condivisione tematica e metodologica tra diverse forze politiche di Centro e di Sinistra della città di Conversano, ed è finalizzato alla realizzazione di scenari futuri di buon governo e di nuova amministrazione, tesi a valorizzare le capacità esistenti, la parità di genere ed a sviluppare nuove e diverse possibilità tra quelle sostenibili".

Le forze politiche che vi aderiscono − riconosciute tutte di pari dignità a prescindere se siano partiti , gruppi o movimenti di cittadini − intendono realizzare una coalizione di governo della città che dia vita ad una azione politica coordinata e condivisa per la creazione di un sistema territoriale coeso e solidale, da raggiungersi mediante sette linee guida:

a) iniziative di politica attiva volte a favorire la crescita dell’occupazione e lo sviluppo locale;
b) creazione di un moderno sistema di infrastrutture materiali e immateriali,
c) rispetto della sostenibilità ambientale nell’attuazione degli interventi previsti;
d) sostegno e stimolo alle problematiche di inclusione sociale e di solidarietà;
e) sviluppo dell’economia della conoscenza;
f) tutela e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici;
g) piena trasparenza dell’attività amministrativa.

L’obiettivo prioritario dovrà essere "la realizzazione della qualità delle produzioni e della vita per favorire la crescita civile e solidale di tutti, ognuno con le proprie 'diverse abilità', siano essi locali o residenti stranieri. Complementare a tale obiettivo, dovrà essere l’attenzione puntuale e rigorosa verso iniziative che promuovano le pari opportunità di genere e valorizzino il pieno coinvolgimento dei cittadini e delle cittadine alle decisioni e alla gestione della cosa pubblica".

Infine, messo da parte qualsiasi velleitario personalismo, le forze di coalizione adotteranno un "metodo condiviso e chiaro per l’approccio al governo della città", definendo anticipatamente ruoli ed identità e distinguendo chiaramente tra compiti di indirizzo politico e pratica della funzione amministrativa. Dunque nessuna confusione di ruoli e nessun cambio improvviso di posizione; bensì rispetto delle "regole del buon governo" e massima trasparenza nei rapporti tra le forze politiche, il candidato sindaco (prima e dopo la sua eventuale elezione) e i candidati alla carica di consigliere.

Commenti 

 
#4 fierobecco 2012-06-30 17:18
Ma dov'è la sinistra? spero che si presentino alternative serie, altrimenti, e per la prima volta, non avrò chi votare,
Segnala all'amministratore
 
 
#3 dnc 2012-06-29 17:07
Buona fortuna!
Segnala all'amministratore
 
 
#2 parrocchiano 2012-06-29 16:32
con garbo e rispetto per gli ideatori della nuova coalizione, chiedo una cortesia:
potreste perfavore togliere il trattino e la parola sinistra per non confondere i poveri elettori?
CENTRO e basta è più consono al moderatismo iperliberista delle sigle che rappresentate...
e se non basta dirsi di CENTRO, potreste anche dichiararivi CENTRO DEL MONDO, ma lasciate stare per rispetto dei valori la sinistra.
Augurandovi ogni fortuna e magnifiche imprese, vi ringrazio anticipatamente.
Segnala all'amministratore
 
 
#1 opportunista 2012-06-29 11:46
che grande coalizione,ma dove pensate di andare? vi sbranerete prima delle primarie
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI