Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Parcheggio interrato: "Un altro scempio ambientale"

dalessandro

Egregio Direttore,

mi rivolgo al Suo giornale per informare i cittadini di Conversano che il Sindaco Lovascio e la sua maggioranza dopo la “porcata della pista ciclabile” stanno pensando di compiere un altro scempio ambientale un polmone verde, invidiato da tutti, villa dei Caduti:  gettare una colata di cemento per realizzare un parcheggio interrato di 200 box auto a vendere e 50 parcheggi a rotazione.

Alla faccia della tutela dell’ambiente e del territorio! Vorrei chiedere al Sindaco: questi sono gli impegni che egli ha assunto in campagna elettorale con i cittadini di Conversano?

Altre Amministrazioni si sforzano di liberare la città da fonti di inquinamento cercando di ottimizzare i flussi del traffico veicolare, coinvolgendo i cittadini nelle scelte, invece il nostro Sindaco usa metodi decisionali che non prevedono l’ascolto della volontà popolare.

Il parcheggio interrato, che Lovascio vorrebbe realizzare mediante un progetto finanziato in un posto di particolare pregio della nostra città, lo si vuole realizzare seguendo lo stesso metodo seguito per la pista ciclabile, ovvero senza il coinvolgimento e partecipazione dei cittadini.

Nello studio di fattibilità si parla di intervento di riqualificazione della “Villa dei Caduti” stante il generale degrado verde, luci, viabilità, ma si sono dimenticati di scrivere, che tale degrado è imputabile solo all’inezia di questa amministrazione nel curare e gestire il territorio.

E' superfluo ribadire lo stato di abbandono in cui versa la città in questi ultimi anni relativamente alle nostre ville , giardini , strade ecc. ecc..

Questo mio intervento è finalizzato a sensibilizzare i cittadini ad una maggiore attenzione e partecipazione all’attività civica e nel contempo invitare l’Amministrazione Lovascio a cambiare il metodo lavoro seguito fino ad oggi: coinvolgere preventivamente i cittadini in scelte strategiche che influenzeranno il loro stile di vita nel futuro.

I parcheggi vanno programmati e realizzati in un quadro di riorganizzazione del sistema di viabilità della città che migliori il contesto ambientale e di vivibilità dei cittadini e non con interventi “spot” di carattere elettorale.

 

Conversano, 22.08.2012

F.to Dr. D’Alessandro Enzo

Commenti 

 
#12 daniele pasquale 2012-09-04 20:51
Vorrei tanto capire chi è lo sponsor politico che preme per questa opeazione ...
Segnala all'amministratore
 
 
#11 daniele pasquale 2012-09-01 15:56
Bisognerebbe cercare di fare tutti insieme uno sforzo di logica e memoria e comprendere una buona volta che non si può nascondere la svendita di un patrimonio comune mascherandolo sotto l'astratto e subdolo concetto di "progresso".
Con la stessa operazione fraudolenta, è in corso in tutta Italia, lo stupro del diritto allo studio, regalato gradualmente ai privati. Incentivati tra l'altro, da fiumi di denaro pubblico ...

Stessa cosa per la Sanità (e solo chi ha la sventura di attraversare i gironi infernali dei nosocomi italici in smobilitazione, può davvero comprendere quale sia stato il danno concreto ed il costo in vite umane che questa indegna operazione sta provocando).
Per non parlare, in ambito prettamente locale, di porzioni importanti di sede stradale regalate ad attività di lucro privato ...

Mi piace però l'idea di un parcheggio pubblico e non a pagamento ma m'indignerebbe veder sparire il Monumento ai Caduti (... di una Patria in cui collassa tutto, valori e simboli in primis).
Segnala all'amministratore
 
 
#10 cittadino 2012-08-31 17:50
Ma è possibile che qualsiasi cosa faccia fare un progresso a questa città è uno scempio.. Mi dispiace dirlo, ma questa città, se può definirsi tale, è piane di gente con i paraocchi, alla pari dei cavalli, vedete solo davanti a voi, con la testa bassa, senza neanche cercare di capire cosa ci può essere di buono o di male. E poi basta a difendere qlla villa dei caduti, che lo scempio ambientale c'è adesso e c'è sempre stato. Quella non è una piazza.. E' uno SCEMPIO PER IL DECORO URBANO che costa al comune una marea di soldi.. Ci facessero un parcheggio a piano terra.. sarebbe più bello di adesso.. Ah.. e non dimentichiamoci lo scempio di tutta la parte laterale e adiacente alle scale del vicciarolo (la parte di dietro per intenderci) che è un altro schifo assurdo!! Ma ben vengano piste ciclabili, parcheggi sotterranei e cose che facciano andare avanti questo paese.
Segnala all'amministratore
 
 
#9 wconversano 2012-08-24 08:55
ma quale finalità e beneficio pubblico può rappresentare quest'opera se quasi tutti i posti macchina saranno dalla ditta esercutrice venduti e, sicuramente, a prezzi carissimi, come una qualsiasi opera privatistica per la quale si persegue esclusivamente il profitto di impresa! Ma vi rendete conto che il Comune in cambio di un vero bussines cederà una delle proprietà più insigni della città, costruita e manutenuta nel tempo con soldi pubblici. E' gioco facile far realizzare tali opere dalle imprese private per finalità di profitto a carico dei cittadini. Sindaco se è davvero bravo si procuri i soldi con le sue capacità e renda davvero pubblica l'opera, così come il suo ex collega sindaco di Mola, ing. Berlen, è stato capace di fare.
Segnala all'amministratore
 
 
#8 Conversanoalladeriva 2012-08-24 07:18
Io non vedo la necessità di questo parcheggio perché se i signori a favore di questo progetto facessero un giro nelle zone a pagamento create in precedenza potrebbero benissimo notare la scarsa affluenza e la scarsa voglia di pagare per parcheggiare la macchina: si tratta di 50 centesimi per ora. Credete che il parcheggio sotterraneo sarà più economico???
.............
Segnala all'amministratore
 
 
#7 peppinuzzo 2012-08-24 02:01
Caro Enzo D'Alessandro e proprio vero che in politica la memoria e' corta,,,,,ma lei non era in maggioranza nella scorsa amministrazione?cos'ha fatto x migliorare la vivibilita' di questo paese? io ricordo nulla assolutamente nulla e poi basta dire falsita' si sono tenute riunioni in sala consiglio dove si spiegava della fattibilita' dell'opera e si diceva anche che il verde sarebbe tornato al suo posto con anche migliorie altro che solo colata di cemento e ricordo che vi erano anche parecchie persone ad ascoltare basta con le menzogne e la demagogia.la invito ad andare a Locorotondo e vedere con i suoi occhi se il parcheggio interrato realizzato davanti al municipio e uno scempio o no? aprite gli orizzonti......
Segnala all'amministratore
 
 
#6 timbgnornonavèpagor 2012-08-24 01:58
beh dovrebbero iniziare a fare pubblicità per far conoscere il pacchetto turistico...Puoi comprarti un posto auto e usare la bici sulla pista ciclabile... e io pago... ah però se i turisti vengono da via Cozze, aggiustiamogli la strada altrimenti con tutte le buche che ci sono all'altezza della rotonda, dovreste mettere nel pacchetto turistico anche il carrozziere.
Segnala all'amministratore
 
 
#5 Figlio del Conte 2012-08-23 11:42
Li sotto c'è il tunnel che i mie avi hanno costruito per accedere dal Castello all'Isola (?). In un ipotetico inizio di cantiere al primo scavo tutto sarà bloccato.
Quindi è realmente un'opera da considerarsi faraonica, oltre che è difficile trovare un imprenditore che con un proprio investimento vorrà costruire se poi a conti fatti non percepirà notevoli introiti (al quanto giusto).
Intanto ( se non sbaglio) il comune(quindi noi) dovrà pagare la consulenza
all'ingegnere che ha vinto o che è stato scelto per il varo del progetto e se la mia memoria non m'inganna qualcuno lamentava perchè si sceglieva un ing. o arch. esterno ed esperto , ma per questo ci ha pensato il consulente (chiedo scusa ma non ricordo il nome), ha sposato una conversanese (solita coicidenza).
Segnala all'amministratore
 
 
#4 Peppino 2012-08-23 07:51
State tutti tranquilli quel parcheggio non si farà mai. E' pura immaginazione. Non si può pensare che qualche "pazzo" investa soldi per un'opera faraonica per ricavare cosa qualche soldo dai box auto...
Segnala all'amministratore
 
 
#3 vivagabriel 2012-08-23 07:02
il "progetto di finanza" che Lovascio vuole utilizzare per questa iniziativa prevede come condizione necessaria che vi sia un equilibrio tra il beneficio pubblico del progetto, per il quale si ricordi che si cede all'impresa privata una preziosa area pubblica, ed il "bussiness" di impresa. Ma dove è questo equilibrio a favore della collettività se quattro quinti dei posti auto verranno venduti, e da quello che risulta a prezzi al di sopra dell'attuale mercato. Non solo la gestione "condominiale" del parcheggio sarà affidato alla stessa impresa, ovviamente anch'esso a prezzi al di sopra del costo di mercato. Ma vi rendete conto che ancora una volta l'interesse privato dovrà prevalere su quello della Città, che ci rimetterà un bene del patrimonio di storica importanza.
Segnala all'amministratore
 
 
#2 Gianvito F. 2012-08-22 20:05
Il parcheggio è interrato, sopra il parco rimane. Vorrei capire dov'è lo scempio. Lo scempio sono queste lettere. Il parcheggio toglierà auto dalle strade, permetterà di rendere la ZTL del Casalnuovo realtà, darà la possibilità al turista di lasciare la macchina in comodità e muoversi attraverso la pista ciclabile in totale sicurezza.

D'Alessandro, al posto delle pantomime in Consiglio Comunale, con sguardi hollywoodiani all'indirizzo del pubblico, farebbe bene a lavorare per il bene comune, criticando in maniera pertinente e non come soventemente fa dal suo scranno, in maniera inutile, non puntuale e vagamente faceta. Questo concetto vale anche per gli altri consiglieri. Sei ore di consiglio sulla pista ciclabile a parlare del nulla.
Segnala all'amministratore
 
 
#1 Peppino 2012-08-22 13:58
Caro Enzo, ammiro il tuo sforzo ma hai forse dimenticato che gli affari sono affari.
Segnala all'amministratore
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI