Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Sciolta la coalizione di centrosinistra. Il PD riparte dal dialogo con altre forze politiche

partito democratico_simbolo_640_x_300

Riceviamo e pubblichiamo una nota del Partito Democratico in cui è riportato il documento, approvato dal Direttivo, sulle ultime vicende che hanno investito la coalizione di centrosinistra.

 

Il Direttivo del Circolo PD "Peppino Dimunno" di Conversano, riunito il 9 ottobre u.s. al termine di una ampia discussione approva la relazione del segretario Saverio Ranieri in ordine all’incontro di coalizione tenuta il 5 ottobre;

esprime la propria amarezza per il comportamento tenuto in detta riunione dai rappresentanti del P.S.I. e di MEP che, nonostante le motivate ed accurate argomentazioni in senso contrario avanzate dai rappresentanti del PD e del movimento “ex API”, hanno asserito e ribadito la linearità del proprio comportamento consistito nell’incomprensibile anticipazione unilaterale del nome del proprio candidato sindaco a 24 ore di distanza dalla presentazione alla stampa della proposta unitaria;

sottolinea negativamente il rifiuto degli stessi soggetti politici di sottoporre ad elezioni primarie la scelta tra il candidato così impropriamente espresso e quello del PD, pur avendo il Partito Democratico ed i rappresentanti “ex API” riconfermato ogni garanzia ed assicurazione circa lo svolgimento entro il mese di ottobre delle suddette elezioni primarie;

ribadisce che tale rifiuto contrasta totalmente con il documento sottoscritto in data 22 giugno nel quale si ponevano in alternativa o la individuazione di un candidato unico della coalizione o la indizione di elezioni primarie nel caso di candidati sindaci;

ritiene che la data proposta del 28 ottobre per l’effettuazione delle primarie, pur se tardiva rispetto a quella a suo tempo indicata, sarebbe stata comunque ampiamente sufficiente a garantire una adeguata partecipazione di cittadini alle elezioni stesse e l’avvio tempestivo della campagna elettorale del candidato eletto e di tutta la coalizione;

giudica ormai esaurita l’esperienza della coalizione nei termini contenuti nel documento del 22 giugno e ne attribuisce per intero la responsabilità politica al Partito Socialista Italiano ed al movimento “Moderati e Popolari”;

esprime apprezzamento e condivisione per le posizioni espresse nella riunione del 5 ottobre scorso dai rappresentanti dell’ “ex API”.

Peraltro, ritenendo che la costruzione di una coalizione tra forze che si riconoscono in uno stesso progetto e che sono lealmente impegnate a costruire una alternativa alla attuale Amministrazione sia una esigenza incontrovertibile per dare un futuro alla Città di Conversano, dà mandato al segretario Saverio Ranieri di esplorare la possibilità di dare vita ad una coalizione con altri soggetti politici costruita sulla base del rispetto e della lealtà reciproca e sull’impegno attorno ad alcuni punti fondamentali quali:

• La salvaguardia e lo sviluppo sostenibile del patrimonio materiale, ambientale e culturale della città;

• Il sostegno e lo stimolo alle problematiche di inclusione sociale e di solidarietà con particolare riferimento alle persone disabili ed alle loro famiglie, agli immigrati ed ai soggetti comunque appartenenti alle “fasce deboli” della società;

• La tutela e lo sviluppo del lavoro come valore attraverso il quale gli uomini e le donne vedono svilupparsi le proprie speranze, ambizioni e relazioni umane;

• Pieno sostegno al sistema produttivo industriale, alle attività artigianali ed all’agrindustria;

• L’adozione di misure concrete a favore delle politiche di genere e delle pari opportunità;

• La piena trasparenza dell’attività amministrativa e la adozione di ogni misura atta a favorire la partecipazione non episodica dei cittadini alla vita della città ed alle decisioni più significative a partire dal bilancio partecipativo.

Il Segretario
Saverio Ranieri

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI